Grande festa alla cantina dei Vigili del fuoco con Sportlandia

Mediagallery

di GIANNI PICCHI

Grande festa alla cantina dei Vigili del fuoco. La befana è arrivata dal mare, a bordo della barca “ Teresa”, con al timone il mitico Gino Falanga (creatore della cantina della Palio Marinaro). L’imbarcazione scortata dal “quattro con” Coastal Rowing, donato, lo scorso anno, dalla azienda Lorenzini, ha visto ai remi i canottieri dalla palata facile come Oliviero, Alonzi, Agosta, Said, ed al timone Alessia Lucarelli.

La Befana, accolta con applausi e cori da stadio dagli atleti speciali, parenti ed amici, appena scesa ha aperto il suo sacco per donare le “calze”. Sul puntone, davanti alla cantina, facevano bella mostra gli emergometri ed i remi donati dalla Fondazione Livorno. Massimiliano Bardocci, la voce delle gare remiere, ha iniziato, insieme a tutti i dirigenti di Sportlandia, affiliata Special Olympics, col ricordare Ivo Baldi, il “veneziano” doc, deceduto alcuni giorni fa.

All’arrivo della Befana il campione dl mondo Marco Marconcini, affiancato da un altro campione mondiale, Emiliano Ceccatelli, ha stappato la classica bottiglia per dare inizio alla festa. Al termine tutti intorno ad una tavola, imbandita di dolci, e bevute, per brindare.

A far festa tanti amici del remo, tra cui Franco Alonzi, campione plurimedagliato di canottaggio , compagno di Mauro Martelli, in tante gare mondiali di emergometro, Andrea Gorini, selezionatore del C.T.R., e Luca Bogi, ex assessore allo sport. In attesa dell’arrivo della Befana era stato allestito un tavolo per il “Lancio del Panforte”, dove si sono esibiti gli atleti speciali, un gioco inventato dai nostri nonni. Il gioco consiste nel lanciare Il panforte sul tavolo da una distanza stabilita. Vince chi va il più lontano possibile, chiaramente restando sul tavolo.

Provenienti da La Rotta, un paese in terra pisana, il presidente e vice dell’associazione “Amici del Panforte”, aiutavano, per la lor esperienza, i giovani vogatori, che hanno desiderato giocare. Tra l’altro i due dirigenti hanno spiegato, che vi è un vero e proprio campionato, che si svolge con la partecipazione di dieci paesi limitrofi.

 

Riproduzione riservata ©