Paolo Bettini si dimette da ct di ciclismo e va nel team del pilota Alonso

Ora il nuovo ct potrebbe essere l'ex campione di ciclismo e ora commentatore di Raisport Davide Cassani

Mediagallery

Paolo Bettini ha dato le dimissioni da commissario tecnico della Nazionale italiana di ciclismo. La notizia era nell’aria da almeno un paio di mesi. Adesso la notizia è ufficiale. Per Bettini, originario della California, in provincia di Livorno, dovrebbe cominciare una nuova ed entusiasmante avventura nella squadra di ciclismo che il campione di Formula 1, Fernando Alonso, ha deciso di allestire. Ora il nuovo ct potrebbe essere l’ex campione di ciclismo e ora commentatore di Raisport Davide Cassani. Annuncia le dimissioni una nota della Federciclismo, cui l’ormai ex selezionatore “ha chiesto di poter interrompere il suo rapporto con la Nazionale per dedicarsi a un progetto piu’ articolato con un Club professionistico”.
La Federazione, afferma il comunicato, “e’ lieta di assecondare le aspirazioni del ct e lo ringrazia per il lavoro svolto con grande impegno. Il fatto che si sia scelto di utilizzare Paolo Bettini, formato e valorizzato come tecnico all’interno del programma federale, in uno dei progetti piu’ stimolanti per il futuro del ciclismo”, rileva ancora la nota, “e’ l’ulteriore conferma che la riforma realizzata in questi anni con il Settore Studi produce professionalita’ di alto livello, in grado di collocarsi nel settore professionistico e di favorirne la crescita qualitativa. Salutiamo percio’ con riconoscenza Paolo Bettini e lo ringraziamo per le soddisfazioni che ci ha regalato prima da atleta e poi da tecnico nazionale nell’affrontare e favorire una fase di transizione generazionale particolarmente delicata. Il suo valore e’ emerso da ultimo nei Mondiali ospitati in Italia, in Toscana, sempre particolarmente ardui per la nostra Nazionale. Non a caso, dopo la vittoria ad Imola, ci sono voluti 40 anni di attesa per ritrovare l’iride a Varese. Cio’ nonostante, la squadra azzurra e Vincenzo Nibali sono stati, al di la’ del risultato penalizzato dallo sfortuna, protagonisti assoluti. A Bettini e agli altri tecnici”, conclude Federciclismo, “l’auspicio di mantenere sempre alto il prestigio della scuola italiana”.

Riproduzione riservata ©

2 commenti

 
  1. # Emiliano

    Fortunato lui un bel lavoro e tanti soldi ,cmq sia in ” bocca al lupo”

  2. # massimo

    “va dove ti porta cuore” pero’ il caso di bettini e’……..”va dove ti portano gli eurini”…!!???

I commenti sono chiusi.