Al via il primo incontro di auto storiche

Mediagallery

Da un’idea del parroco della chiesa Abbaziale di San Giovanni Gualberto della Valle Benedetta, Don Cristian Leonardelli che da oltre un anno ne ha assunto la guida pastorale, per la prima volta quattro club di auto storiche toscane trovano sinergia per organizzare una manifestazione particolarmente interessante. I club coinvolti sono: Topolino Club Livorno, Topolino Club Firenze, C.A.S.M. di Venturina (LI) e Scuderia Kinzica di Pisa.

La costruzione della chiesa, disegnata dall’Ingegnere livornese Lorenzi in stile tardobarocco, fu iniziata nel 1692 dall’ordine dei vallombrosani, e grazie all’opera del livornese Colombino Bassi, terminò nel 1697, e fu dedicata a San Giovanni Gualberto. Nel 1780 la Chiesa e il Monastero vennero ceduti ai Camaldolesi fino al 1810, anno in cui venne soppresso l’Ordine da parte di Napoleone. Il terremoto del 1846 causò danni gravi nell’intero complesso.
All’interno, guardando verso l’altare, sulla sinistra c’è una particolarità: un oratorio con tempietto simile a quello che in Gerusalemme ricopre il presunto sepolcro di Cristo; inoltre si trovano opere d’arte risalenti al 18° secolo e contemporanee grazie anche ad artisti e cultori dell’Arte del Cenacolo fondato da Pietro Monteverde nel 1968, come La madonna del Mare di Osvaldo Peruzzi, La Traslazione di Cristo di Voltolino Fontani e altri dipinti da attribuire a Mario Petri, Renzo Zambini, Piero Menassi, Alfredo Mainardi e altri. Notevoli sono le porte esterne con ben 8 bassorilievi in bronzo opera dello scultore Vincenzo Gatto su disegno di Ario Cantini.

Festeggeranno questo evento un nutrito gruppo di appassionati di auto d’epoca con oltre 50 esemplari di rara bellezza. Ecco alcuni modelli: Fiat 501 del 1925, Fiat tipo 2 del 1912, Lancia Ardea del 1951, Triumph Roadster del 1949, Bizzarrini GT Europa 1.9 del 1968, NSU Prinz 30 del 1960, Fiat 500 Belvedere del 1953, Fiat 850 Coupè S del 1970, Alfa Romeo Douphine del 1961, Ferrari 208 turbo del 1983, Ferrari 308 del 1983 e tante tante altre.

Il ritrovo dei partecipanti per le verifiche delle auto è per domenica 6 aprile alle 8,30 nella meravigliosa cornice della Rotonda di Ardenza, seguirà una prova cronometrata di regolarità in loco, dopodiché i partecipanti inizieranno un giro turistico-panoramico sulle colline livornesi con arrivo davanti alla chiesa di San Giovanni Gualberto alla Valle Benedetta intorno alle 11,20.
Alle 12 il parroco Don Cristian celebrerà una Santa Messa a ricordo dell’evento con la benedizione di tutti i partecipanti e delle loro auto. La manifestazione si concluderà con il pranzo presso la Trattoria Camporeggi, alla fine del quale saranno effettuate le premiazioni della gara di regolarità.

Riproduzione riservata ©