Livorno e le 500 medaglie, domenica cerimonia al Goldoni. I NOMI dei premiati

500 medaglie olimpiche, mondiali ed europee. Oltre 100, tra tecnici e atleti, i premiati che saliranno sul palco

Mediagallery

di GIANNI PICCHI

“Livorno, capitale italiana dello sport, con 500 medaglie conquistate in eventi internazionali, ovvero Giochi Olimpici, campionati del mondo e campionati europei” .
Lo certifica Rodolfo Graziani, presidente dell’Associazione Nazionale Atleti Azzurri d’Italia- sezione di Livorno che per rendere omaggio alla città “più medagliata” d’Italia e ai suoi azzurri ha organizzato – raccogliendo una richiesta avanzata dal sindaco Alessandro Cosimi – una manifestazione celebrativa per domenica 27 ottobre.
“Livorno e le sue 500 medaglie olimpiche, mondiali ed europee” – questo il titolo dell’iniziativa – si terrà al Teatro Goldoni a partire dalle ore 16 con una ricca carrellata di azzurri labronici che hanno portato lustro alla città sui campi di gara di tutto il mondo. Vela, canottaggio, scherma, tennis, rugby, atletica e pugilato, nuoto, calcio, ciclismo, arti marziali, equitazione: sono solo alcune delle 21 discipline sportive in cui Livorno ha eccelso portandosi a casa un ricchissimo medagliere. L’ingresso alla manifestazione è su invito.
Il programma della giornata, promossa in collaborazione con il Comune, Provincia e Coni, prevede inizialmente la proiezione del trailer “Campioni livornesi” che ripercorre la storia dei successi ottenuti nel corso degli anni dagli atleti; trionfi incredibili iniziati a partire dal 1895 ( con l’argento nel canottaggio conquistato in Belgio da Ettore Sebastiani, Fortunato Barbini, Alfonso Taddei ed Enzo Carlesi ) fino all’ultima medaglia, la 500°, vinta da Luca Ferretti nel nuoto a squadre lo scorso anno. Regista del filmato Rossano Vittori, riprese e montaggio a cura di Tommaso Imbimbo (Job Dv Digital Movies).
Seguirà la consegna del premio “Atleta Azzurro Prestige 2012” che andrà alla schermitrice Irene Vecchi per il successo sportivo degli ultimi anni ( si ricorda che ha conquistato una medaglia d’oro nella sciabola a squadre Sheffield del 2011, una di bronzo nella gara di sciabola a squadre nei campionati europei di scherma di Plovdiv del 2009, di Lipsia del 2010 e di Legnano del 2012. Alle Olimpiadi di Londra 2012 nella gara individuale di sciabola è giunta fino ai quarti di finale. Ha inoltre conquistato 2 medaglie di bronzo nella sciabola individuale e a squadre a Zagabria 2013. Saliranno quindi sul palco del teatro Goldoni, sulle note di Pietro Mascagni, i premiati della manifestazione.

Inizialmente saranno premiati i tecnici: Paolo Paoletti (scherma), Nicola Zanotti (scherma), Stefano Morini (nuoto) Riccardo Ceccarini (atletica leggera). Quindi coloro che festeggiano le “Nozze di diamante con lo sport”, ovvero 60 anni di attività sportiva: Luciano Bonati (tennis), Renato Carnevali (atletica leggera) e il prof Paolo Macchia.

Premio d’Onore Atleti Azzurri a Vittoriano Drovandi (atletica leggera) ex campione italiano di salto in alto ed ex azzurro, recentemente scomparso.

A seguire tutti i premiati nelle varie discipline :

 Atletica leggera

Alberto Albero, Alberto Buonaccorsi, Daniela Galeotti, Patrizia Gini, Andrea Lemmi, Manuela Martinelli, Fabrizio Mori, Ivan Mach di Palmestein, Nicola Parigi, Paolo Pescia, Omar Rachedi, Osvaldo Righini, Mario Trainni, Nicola Vizzoni.

Canottaggio-canoa

Presidente Regionale FIC Edoardo Nicoletti, Luca Agamennoni, Daniele Ceccarini, Silvio Ferrini, Filippo Mannucci, Marco Marconcini, Mauro Martelli, Francesco Masoni, Ilenia Pellegrini, Duilio Puccetti, Giorgio Sonetti e Alberto Ughi.

Nuoto

Ilio Barontini, Martina De Memme, Gabriele Detti, Marcella Micheli, Samuele Pampana e Ilaria Tocchini.

 Lotta Libera

Marco Baldocci, Vasco Bertei, Franco Giardini, Luigi Luschi, Marco Imperata, Bruno Mazzantini e Riccardo Niccolini.

Sollevamento pesi

Alessandro Gonnelli, Maurizio Mammarella e Irene di Bartolomeo.

 Judo

Giulia Quintavalle

 Pugilato

Mario D’Orto, Giancarlo Ferrini, Remo Golfarini e Franco Nenci.

 Rugby

Stefano Gesi, Diego Saccà e Andrea Saccà

Pallacanestro

Mauro Bernardini, Giuliano Garibaldi, Fabio Vatteroni e Valerio Vatteroni

 Pallavolo

Paola Frittelli

 Pattinaggio

Letizia Tinghi

Scherma

Riccardo Ageno, Andrea Baldini, Marco Ciari, Olga Calissi, Tommaso Lari, Aldo Montano, Mauro Aldo Montano, Diego Pardini, Rolando Rigoli, Elena Terreni e Emanuele Zanotti.

Vela

Alberto Fantini, Alfredo Palandri e Matteo Savelli

 Tennis

Fausto Criscuolo, Alessandra Di Batte, Giorgio Fanfani e Filippo Volandri.

 Calcio

Cristiano Lucarelli, Giorgio Chiellini, Corrado Nastasio, Roberto Bastrei e Massimo Bartolini.

 Pesca Subacquea

Daniele Bacci, Giuseppe Bacci, Stefano Bellani, Paolo Bencini, Roberto Borra, Vinicio Fraschetti, Giorgio Leonardi, Gabriele Nigro, Marco Paggini, Vittorio Paggini, Maurizio Ramacciotti, Bruno Simonini e Piero Lilla.

“Il Sindaco ha voluto questa manifestazione prima che scada il suo mandato”. Queste le parole di Maurizio Bettini, assessore allo sport, nel presentare l’iniziativa. Al suo fianco Rodolfo Graziani, presidente Associazione Atleti Azzurri d’Italia, colui che ha fatto “pressione” presso Alessandro Cosimi perché questa manifestazione avesse luogo. Graziani nel suo intervento ha tenuto a sottolineare che “le medaglie sono 512 e non abbiamo considerato le medaglie vinte dai giovani. Perciò Livorno è la capitale dello sport italiano. A noi manca solo uno sport, quello invernale, ed è per questo abbiamo fatto un gemellaggio con Cortina. Desidero mettere in risalto un dato che testimonia il fatto di essere la Capitale. 125 atleti hanno partecipato alle olimpiade, di questi 95 hanno conquistato una medaglia. Quindi il nostro assessore allo sport è il piu’ importante d’Italia”.
A chiusura è intervenuto a “voce” del Coni, Mario Tinghi, il quale ha voluto ricordare che il Coni con l’Amministrazione Comunale a fianco hanno voluto “Gioco Sport”. “Quest’anno vi hanno partecipato 7500 alunni di scuole di Livorno e Provincia, un inizio per cercare di favorire l’entrata nelle Società Sportive, le quali, con i loro ottimi tecnici, contribuiscono alla crescita di ogni atleta”.
A chiusura non poteva mancare una vena polemica ( del resto siamo a Livorno). E’ stato fatto presente che è stata dedicata una piazza agli Atleti Azzurri (Piazza Atleti Azzurri d’Italia) inaugurata il 13 dicembre del 2003. E’ stata fatta una domanda ironica. Quanti atleti azzurri che hanno onorato la nostra città potranno entrare in quella piazza? Pochi, anzi pochissimi. Fu assegnato quello spazio perché in quella zona doveva nascere la ”Cittadella dello Sport”, di cui ancora non si hanno notizie. Quindi adesso ci troviamo con una piazza che potrebbe essere definito un angolo.

Riproduzione riservata ©

8 commenti

 
  1. # daniela

    nella scherma mi sembra che manchi carlo montano

  2. # nena70

    Nel rugby, non manca andrea de rossi?

  3. # liburnico

    Cortesemente, qualcuno mi potrebbe spiegare che metodo di valutazione hanno usato per premiare i nostri atleti allenatori etc etc etc? Grazie

  4. # Giusy Miglioranza

    A me sembra,se non ricordo male, di essere stata CAMPIONESSA DEL MONDO di windsurf . Forse non mi hanno invitata perché mi rifiuto di pagare la quota annuale all’associazione Azzurri d’Italia. Come se uno i meriti sportivi se li dovesse mantenere pagando ogni anno. ma si sa : l’importante é partecipare.
    E la storia italiana si ripete!!! Ahhahahhah

  5. # Labro

    Ho diversi capelli bianchi e ho sempre seguito tutti gli sportivi livornesi … così ad occhio anche a me quell’elenco non torna, ovvero secondo me vi sono compresi atleti che non hanno mai vinto medaglie in occasione di “Giochi Olimpici, campionati del mondo e campionati europei” e ne mancano altri che invece le hanno sicuramente avute al collo (nella scherma per esempio, oltre a Carlo Montano, anche Tommaso Montano, Angelo Scuri, Mario Tullio Montano, Rolando Rigoli).

  6. # francesco

    LA COSA VERGOGNOSA E’ CHE VENGONO PREMIATI ATLETI CHE SONO STATI SQUALIFICATI PER DOPING !!!!!

  7. # ugo

    Livono la citta’ + medagliata d’italia: Preferirei altri tipi di record….

  8. # canoa?

    nella canoa non vedo la presenza di ROBERTO SARDI attualmente allenatore al Canoa club Livorno , allenatore che ha portato decine di atleti a conquistare titoli italiani europei senza contare molte presenze nei campionati mondiali e olimpiadi , certo non essendo sponsorizzato a dovere certe persone è facile dimenticarsene , e tanto per ricordare la sua società quest’anno è arrivata 6° a livello nazionale nel conto di quasi 200 società in Italia.

I commenti sono chiusi.