Zelig Livorno ai Pancaldi, assegnati i 2 biglietti omaggio. Intervista a “Katiansia”

Quilivorno.it mette in palio una coppia di biglietti per il primo che manderà una mail all'indirizzo [email protected]

Mediagallery

LIVORNO – Dopo il successo di questo inverno torna a Livorno per una serata-evento “Zelig Livorno”. Lo spettacolo “Made in Leghorn” con i migliori comici da tutta la Toscana sarà di nuovo in scena sabato 10 in una location d’eccezione: i Bagni Pancaldi. La redazione di Quilivorno.it ha messo in palio una coppia di biglietti per il primo che ha mandato una mail all’indirizzo [email protected]  Il vincitore dei due biglietti gratis sarà ricontattato  entro sera dallo staff di Zelig Lab. Per l’occasione ne parliamo con una veterana del gruppo l’attrice comica Katia Cianci.

Dopo il successo al teatro Cral Eni, Milano e il tour estivo Zelig Lab Livorno fa tappa ai Pancaldi. Katia puoi anticiparci qualcosa della serata del 10?
“Prima di tutto mi sento onorata a presentare una data qui a Livorno nell’ambito del nostro tour estivo e di presentarla in un contesto che è quello degli “storici” bagni “Pancaldi”. Che dire della serata del10 agosto? Siamo come al solito “vogliosi” di andare in scena, carichi di energia con personaggi conosciuti che,parlando x metafora, con l’abbronzatura il mare e l’estate hanno sicuramente un altro sapore. Quindi diciamo che: “se ne vedranno delle belle!”

Qualcuno dice che la comicità Toscana, finita l’onda di Aria Fresca, Pieraccioni e Panariello si e’ un po’ arenata. Sei d’accordo?
“Non sono d’accordo. È indubbio che la comicità Toscana rappresenta,ora come ora ,la comicità x eccellenza, basti pensare a Benigni o a Migone. Per quanto riguarda “Aria Fresca”, a mio riguardo, è stata un trasmissione grazie alla quale, se mai ce ne fosse bisogno, abbiamo finalmente percepito che i comici Toscani sono compresi a livello nazionale. Quello che secondo me emergeva era la forza di un gruppo e la gran voglia di divertirsi e cosa non da poco l’aver avuto l’intuizione geniale di creare un format fruibile a tutti lo “zelig de no altri!”

Come vedi il rapporto teatro/cabaret? Sono due mondi molto distanti?
“Per quanto mi riguarda il teatro e il cabaret non sono due rette parallele. Faccio un esempio: le volte che ho partecipato a rappresentazioni teatrali mi hanno sempre etichettato come una cabarettista “brava ma cabarettista!” e spesso quando faccio cabaret mi dicono “Ah! si… ma si vede che sei un’attrice teatrale comica…”. Per cui ho dedotto che per quanto ne so io il teatro e il cabaret vanno “a braccetto”.

Il comico o la comica che ti fanno più ridere attualmente?
“Calcolando che con i tempi che corrono non ci sarebbe un granchè da ridere comunque la” Lucianina Littizzetto” M piace perché ha quel modo di rendere la realtà comica, specie nel vedere sempre la parte ironica o comunque renderla tale”

Sei fidanzata con Valerio Delfino, altro comico del lab nonché membro del trio “Tegami” e “Pazzichenzi”. Com’è la convivenza tra comici?
“La convivenza tra comici è una convivenza più o meno normale, o per lo meno penso, si ride ma più che altro chi ci sta intorno si diverte parecchio. Valerio e’ un comico che si concede più al pubblico che in famiglia. Infatti con il cosidetto :”Trio” Bondi ,Delfino, Marmugi ha riscosso un sacco di successo sia di critica che di pubblico ed è stato per me motivo di orgoglio vedere il “mio”Valerio in piazza del Luogo Pio per la rassegna di “Effetto Venezia” nonché per la notte bianca. Ah! Poi c’e’ un importante motivo di gossip…ci sposiamo il prossimo anno, notizia che non farà scalpore perché più o meno penso che il globo terrestre sia stato informato”.

Zelig lab Livorno ripartirà il prossimo inverno al Cral Eni e per l’occasione il 24 Ottobre, sempre presso il Teatro, si terranno dei provini per cercare nuovi comici da far entrare nel gruppo (le iscrizioni sono già aperte su www.areazelig.it nella sezione “lab e provini”). Un consiglio a un giovane che vuole intraprendere la carriera di comico?
Comici si nasce e non si diventa. Al limite puoi riuscire ad essere simpatico ma è un’altra storia. Il mio consiglio più spassionato è essere sempre alla ricerca, sperimentare cose nuove, non smettere mai di esser curiosi, osservare. Penso che solo “l’esperienza” possa togliere di mezzo il pregiudizio e si possa “crescere” e diventare qualcuno.

Domanda di rito: progetti per il futuro?
Ho in mente uno spettacolo tutto mio dove mettere in scena ansie e paturnie dei tempi moderni…il titolo, mah, tipo:”Pare brutto…ma io… nel dubbio mi avvio”

E tu ai Pancaldi Sabato 10 cosa farai? Rivedremo la mitica Katiansia?
Certo! ci sarà Katiansia ancora più indecisa e metterò in scena un monologo a scelta tra quelli messi in scena quest’inverno. Si! Però vuoi mettere con l’abbronzatura e il sapore del mare “tutto un altro paio di maniche!”.

L’appuntamentoè dunque per Sabato 10 agosto, ore 21:30 presso i Bagni Pancaldi per “Zelig Livorno Summer” (Prevendita già aperta presso la biglietteria dello stabilimento dalle ore 8 alle ore 16 – ingresso 10 euro). Il cast della serata sarà composto da Claudio Marmugi, Katia Cianci, Matteo Cesca, Stefano Santomauro, Valerio Delfino, Nico Pelosini, Simone Gambis, Piero Torricelli, Stefano Martinelli e Mattia Zoboli, autore e regista Marco Vicari. Per info: [email protected]

 

Riproduzione riservata ©