Virzì: un Festival del Cinema in città. Cosimi: bella idea. Poi la retromarcia del regista. Cosa ne pensi?

Mediagallery

Il sindaco Alessandro Cosimi ha scritto una lettera al regista livornese Paolo Virzì, il quale sul Corriere Fiorentino ha lanciato l’idea di un Festival del Cinema a Livorno. Salvo poi tornare indietro sui suoi passi twittando: “La mia era una battuta, a Livorno manca tutto anche il senso di realtà”.

Il testo della lettera di Alessandro Cosimi al regista:
Caro Paolo, leggo oggi (il 22 novembre, ndr) la tua intervista sul Corriere Fiorentino. Interpreto la tua proposta di individuare Livorno quale sede del Festival del Cinema Internazionale come un ulteriore tuo segno di amore verso la nostra città. Per questo non posso che ringraziarti, a nome mio, dell’Amministrazione e di tutti i cittadini. L’entusiasmo di questa tua proposta è per noi tale che, pur nelle difficoltà che anche tu conosci degli attuali bilanci delle Amministrazioni locali, mi sento sin d’ora di impegnarmi a contribuire anche con risorse economiche alla sua realizzazione.

Con affetto.

Alessandro Cosimi

 

Riproduzione riservata ©

34 commenti

 
  1. # lisa..

    Bravo …il nostro sindaco…

  2. # gabri

    bisogna sbrigarsi, altrimenti il festival del cinema sarà fatto in una città senza… cinema nel suo tessuto urbano.

  3. # Andrea p.

    Bravo sindaco Cosimi. Dopo quanto accaduto al panorama cinematografico cittadino, finalmente un sussulto di intraprendenza e voglia di rimediare. Vediamo se alle intenzioni seguiranno i fatti.

  4. # luigi corti

    Il Sindaco????Per ora ha fatto poco… Direi bravo a Virzí e grazie per questa iniziativa che spero porti un po di sana cultura in Città.

  5. # brunolibero

    Sono d’accordo. Così finalmente potremo far conoscere al mondo i nostri meravigliosi cinema: Odeon, Politeama, Moderno, Metropolitan, Grande, Gran Guardia, Aurora, Sorgenti, Jolly….

  6. # ugo

    chi paga? noi no!

  7. # Giobend

    Sarebbe fantastico! Il brutto è che se parli di cinema qui si pensa al massimo alla multisala

  8. # frankie

    Avvertitemi quando inizia la prevendita dei biglietti. frankie

  9. # arturo

    Che fosse una battuta mi sembrava evidente, a Livorno manca tutto anche il senso di realtà che purtroppo non hanno neanche le massime istituzioni cittadine.
    Complimenti al sindaco che si è subito offerto di dare soldi tanto quelli li pagano i cittadini magari con qualche tassa in più.

  10. # Valerix

    Oramai siamo solo da barzelletta….infatti come si legge dall’articolo, quella di Virzì era solo una battuta…mi ha fatto piacere l’immediato entusiasmo mostrato dal Sindaco a una cosi bella ipotetica iniziativa, mi piacerebbe adesso che scrivesse però una nuova lettera in risposta al regista a seguito di quanto detto su Livorno circa il fatto che qui manchi tutto compreso il senso della realtà. Non mi pare che abbia fatto un gran complimento ne a noi come cittadini ma soprattutto a lui come amministratore.

  11. # Giovannielle

    A livorno mancano le universita’ !!!
    L’unica citta’ d italia!!! Senza universita!!
    Questo E’ V E R G O G N O S O !!!!!
    unico modo per cambiare la realta!!!!

  12. # marco bacci

    sottolineare bene la risposta di Virzì per capire lo spessore della presa per il c….nei confronti dei compagni livornesi. Grazie

  13. # Eugenio

    Sarebbe stata una magnifica idea,purtroppo che non abbiamo più un cinema serio.Le giuste sedi sarebbero guarda caso state l’Odeon o La Gran Guardia.

  14. # marco bacci

    è sì….concordo,purtroppo

  15. # Caterina

    Diciamo che quella di Virzì non è stata una retromarcia, ma una provocazione

  16. # ric

    Ah Ah Ah, il sindaco ha abboccato!!!!

  17. # lorenzo

    grazie all’università a 20 km di distanza da questa città fantasma c’e’ una città viva…

  18. # liburnico

    Conoscendo Virzi’, la sua e’ una provocazione fine e ben fatta… guardiamoci intorno e cerchiamo di essere obbiettivi, centro sporco e abbandonato, lungomare bello se passi a 130 KM l’ora, poi se ti soffermi vedi le peggio magagne, la citta’ ha toccato il top nell’abbandono e l’incuria… ha ragione Paolo Virzi’…

  19. # bajo

    bello il festival a livorno…..MA CON QUALI CINEMA?!?!?

  20. # Daniela

    Che fine abbiamo fatto! Si sembra FRITTOLE! Il film con Benigni !

  21. # pippo

    Grazie a Virzì per l’immagine edificante che ha dato della SUA città. E sì che lui dice sempre di amarla! Livorno gli ha permesso di arrivare al successo e la città l’ha sempre reso omaggio, aprendogli strutture e chiudendo strade per girare i suoi film. Oggi non è tempo di battute perchè noi il senso della realtà ce l’abbiamo eccome!

  22. # Marco Sisi

    E ci voleva Virzì? Io è da almeno vent’anni che propongo di farlo, questo benedetto festival!

  23. # Yuri

    Ma dai cinimi ora bisogna levacci le macchine per fare il festivall ……….

  24. # bettino

    cerchi di salvarti in zona Cesarini con dichiarazioni che sono soltanto aria fritta e non possono certo rimediare ad un decennio di immobilismo totale.

  25. # bruno tamburini

    come uomo e’ scaltro ed intelligente e mi chiedo come abbia potuto abboccare a Virzi’?

  26. # Jack Alcatraz

    Cosimi i tuoi due mandati sono legati alla morte dei principali cinema livornesi. Ho comunque il sospetto che nei prossimi mesi ne vedremo delle belle

  27. # andrea p.

    Era un “bravo” retorico e mi sembrava fosse anche piuttosto chiaro!

  28. # Libero 1°

    si,dopo la mostra sui manifesti del PCI,la mossa ,poi rientrata,del festival a livorno,era proprio quello che ci voleva e che ci meritiamo. A proposito,visto che quella mostra è costata,e coi soldi nostri,vorrei sapere pubblicamente quante persone sono andate a visitarla.

  29. # salvalivorno

    Grande Virzì che ha preso in giro bene bene l’amministrazione

  30. # brunolibero

    Cosimi….boia come hai abboccato…

  31. # barbi

    sì come provocazione potrebbe andare, ma io livornese sinceramente mi sento offesa! avrei evitato la “battuta” e avrei espresso direttamente il mio pensiero al Sindaco, se fossi Virzì…..in questo momento eviterei le prese in giro!!

  32. # Marco Sisi

    Comune di Livorno, cinema e memoria. Un rapporto complicato, temo. Si era nel 1997 e l’allora ministro dei beni culturali e spettacolo Walter Veltroni lanciò il progetto “Adotta un film”, consistente nel chiedere che ogni città italiana sostenesse il restauro di un film girato nelle sue strade e piazze. Sapete cosa accadde? Roba da commedia all’italiana: il comune di Pisa finanziò il restauro di “Imbarco a mezzanotte”, film diretto da Joseph Losey e girato a Pisa e Livorno. Anzi, a voler essere precisi, prevalentemente a Livorno.. Comune e provincia di Livorno annunciarono che avrebbero sostenuto il restauro delle “Notti bianche” di Luchino Visconti, film Leone d’Argento a Venezia e girato non a Livorno ma a Cinecittà (in una scenografia ispirata a Livorno). Cosa c’è di comico? Oltre al restauro “pisano” di un film “livornese”, c’è che “Le notti bianche” ERA STATO GIA’ RESTAURATO NEL 1995 e nel corso dello stesso anno fu anche proiettato a Effetto Venezia! Eccoci davanti al tentativo di fare bella figura con poco o nulla: Virzì dice che si potrebbe fare un Festival a Livorno e il sindaco risponde entusiasta. Tanto, fra qualche mese se ne va e quindi non se ne farà di nulla. Come sempre.

  33. # mata

    subito pronto il sindaco a spendere parole per i vip del cinema, perché non si impegna ancora di più e economicamente per i licenziati ed i disoccupati che crescono come funghi ogni giorno a livorno?

  34. # BOBBE

    Oh ragazzi avrà sicuramente ragione, ma un l’ha mia detto Federico Fellini… ehhhhh.

I commenti sono chiusi.