Una settimana di musica, aperitivi e spettacoli al Nuovo Teatro delle Commedie. Il programma

Mediagallery

Ecco gli appuntamenti della settimana dal 4 al 10 novembre al Nuovo Teatro delle Commedie, in via Terreni n. 5, con concerti di musica indipendente e classica, aperitivo con lo psicologo, teatro d’autore, e Teatro Popolare.

Mercoledì 6 novembre alle ore 21 concerto di musica classica con Domenico Pierini e Ilio Barontini. Un’accoppiata come poche, Ilio Barontini al pianoforte e Domenico Pierini al violino. Barontini, docente, solista, in duo ha suonato con prestigiosi strumentisti e in 30 di attività ha ottenuto numerosi e importanti riconoscimenti anche come direttore d’orchestra. Insieme suoneranno musiche di Johannes Brahms per violino e pianoforte.

Biglietto intero 15 euro.

Giovedì 7 novembre ore 19.30 Psychours, l’aperitivo che dà alla testa. Un aperitivo ricco di colloqui individuali con psicologi professionisti, “salotti” su tematiche psicologiche, psicho-giochi di gruppo e tanto altro. Il tutto condito da buona musica e video proiezioni. Il tema di questo appuntamento sarà l’amore ai tempi di Facebook.

Ingresso 7 euro aperitivo e colloquio 5 solo aperitivo.

Venerdì 8 novembre alle ore 17.30 Tavola Rotonda Cultura e Sociale: un dialogo per il futuro, e presentazione della rivista “Livorno Cruciale” n.12. Evento promosso da Arci Livorno in collaborazione con Archivi ed Eventi. Dario Matteoni, direttore dei Musei Nazionali di Pisa, introduce questa giornata dedicata alla cultura in cui interverrà Marco Solimano, presidente di Arci Livorno, e con la partecipazione di Alessio Traversi, responsabile Cultura e progettazione Arci Livorno, Michelangelo Ricci, regista teatrale, Antonio Papini, giornalista, Elisa Pacini, critica d’arte, Emanuele Gamba, presidente Ars Nova, Pietro Contorno, operatore culturale, con conclusioni di Francesca Cagianelli, presidente Associazione Archivi ed Eventi e direttore di “Livorno Cruciale”.

Ingresso gratuito.

Venerdì 8 novembre alle ore 21.30 debutto dello spettacolo “I Macelli Labronici” di Maurizio Muzzi, liberamente tratto da Santa Giovanna dei Macelli di Bertolt Brecht/Trad. Franco Fortini, con il laboratorio Brecht Dance. Lo spettacolo affronta il tema della crisi economica e della mancanza di posti di lavoro con relativo sfruttamento per i pochi assunti. Protagonisti sono gli Operai, il Coro dei Cappelli Neri, l’imprenditore Moler e Giovanna Dark. Ognuno ha un suo punto di vista, contraddittorio, incompleto, interessato, confuso; il conflitto è tra lo speculatore Moler e gli operai stessi (intesi come carne da macello) che non sanno più riconoscersi tra loro, disgregati, divisi, ognuno alla conquista del proprio pezzo di pane per sopravvivere. A fare da mediatrice indiscussa è Giovanna Dark che cercherà ingenuamente di accontentare chi cerca e chi offre lavoro, ma che morirà tragicamente in questo gioco al massacro.

Le repliche si terranno i giorni 9, 10 e 11 novembre alle ore 21.30.

Biglietto intero 7 euro.

Sabato 9 novembre ore 22.30 per la rassegna di musica, Trees of Mint in concerto. Chitarra elettrica, loop machine e nient’altro. Dopo il primo album con chitarra e voce, Francesco Serra ha deciso di concentrarsi sulle potenzialità sonore ed espressive della chitarra elettrica, arrivando a sonorizzare live film amatoriali.

Biglietto intero 5 euro.

Domenica 10 novembre ore 17 per la rassegna Teatro Popolare, la Compagnia Lirica Lirica Livornese presenta “Novecento Italiano”, da un’idea di Elisabetta Macchia e Franco Bocci, regia di Elisabetta Macchia. Teatro, poesia, danza e comicità nel novecento italiano raccontati dai personaggi della Compagnia Lirica Livornese. Un omaggio ad alcuni degli autori, musicisti, attori, comici e cantanti più importanti e significativi del Novecento, passando per la Bella Epoque, il teatro di varietà, il salotto borghese, il teatro dell’assurdo, l’avvento della radio e della televisione. La serata vedrà inoltre la partecipazione straordinaria del giovane comico napoletano Aldo Sorrentino, nuova scoperta della compagnia, dall’irresistibile verve e simpatia con un celebre monologo partenopeo.

Biglietto intero 10 euro.

È ancora attiva la campagna abbonamenti, previsti per le rassegne di Teatro d’Autore e Civile, Teatro ragazzi, Concerti Jazz, Musica Classica e Teatro Popolare. Gli abbonati CTT avranno uno sconto sul costo del biglietto e sugli abbonamenti delle rassegne in cartellone. I ragazzi dai 15 ai 18 anni potranno entrare gratuitamente agli appuntamenti di Teatro d’Autore e Civile e ai concerti di Musica, previa prenotazione e disponibilità del teatro.

Per maggiori informazioni www.pilarternera.it o mail [email protected]

Riproduzione riservata ©