Bando, un click per far vincere il Nuovo Teatro delle Commedie. Ecco come votare

Sarà possibile votare il progetto del NTC fino al 13 marzo registrandosi al sito http://www.che-fare.com/

di admin

Mediagallery

UN GIORNO AL NUOVO TEATRO DELLE COMMEDIE – IL VIDEO

All’inizio erano in 600. Poi sono diventati 40. Quaranta progetti di cultura e innovazione sociale per lo sviluppo di nuovi modi di fruizione della cultura o per riappropriarsi di spazi urbani e rurali. Tra questi anche Indiretta-NTC, presentato dal Nuovo Teatro delle Commedie.
Il bando CheFare2, promosso dall’Associazione culturale Doppiozero e co-prodotto da altre associazioni culturali, mette in palio 100 mila Euro per il progetto che si dimostrerà più concreto e realizzabile per rispondere con un’idea innovativa alla realtà culturale, soprattutto abbassando i costi di produzione per gli artisti.
La fase iniziata il 15 gennaio è forse la più difficile perché tra i 40 progetti solo i primi 8, quelli più votati da chi si collegherà al sito http://www.che-fare.com/, potranno accedere alla finalissima, dove una commissione valuterà l’assegnazione del premio. Quello che c’è da fare fino al 13 marzo è quindi votare Indiretta-NTC.

Il progetto – “Il nostro progetto – spiega Francesco Cortoni, direttore artistico del teatro – prevede la creazione di una piattaforma open source, come fosse una App scaricabile su tutti i dispositivi collegabili in rete, che permetta di aumentare le connessioni tra la comunità che già vive il NTC e ampliarla, tenerla sempre aggiornata su cosa succede e avere da parte nostra un feedback per migliorare ancora l’offerta proposta”. Oltre al “social” il progetto prevede la dotazione di strumentazione video per creare dirette streaming. “I 120 posti della platea- continua Francesco- diventerebbero in questo modo moltissimi di più e permetterebbero a una piccola comunità come la nostra di affacciarsi al mondo e agli artisti di “mettersi in vetrina””.
“Per loro ci sarebbero anche vantaggi economici perché troverebbero un teatro all’avanguardia collegato in rete a costi molto più bassi” spiega Valeria Giuliani, responsabile delle comunicazioni. Il prodotto registrato sarebbe infatti acquistabile a prezzo ridotto anche perché tutte le registrazioni saranno archiviate e dotate di bollino “Creative Commons” che garantirà ad esempio il diritto d’autore, ma lascerà gratuita la distribuzione. “Questo è un aspetto a cui teniamo molto- continua il Direttore- perché dà sapore alla nostra idea di una cultura libera fruibile per tutti”.

Un’opportunità per Livorno – Il progetto del NTC prova a rispondere alla crisi con soluzioni alternative e concretamente dando spazio a giovani artisti emergenti e, si prevede, garantendo anche  due posti di lavoro per realizzarlo.
“Dare il voto al progetto potrebbe essere la risposta della città alla crisi e l’arrivo di nuovi artisti da fuori potrebbe voler dire guadagno anche per l’indotto cittadino”.
“Il progetto- commenta l’Assessore alle culture Mario Tredici- è di grande qualità e va oltre il teatro stesso. Adesso la città si deve mobilitare come ha fatto per la Chiesa degli Olandesi, anche se si troverà a competere con grandi realtà come quella del Museo egizio di Torino, anch’esso in gara con altre grandi istituzioni”.

Come votare – Sarà possibile votare il progetto del NTC fino al 13 marzo registrandosi al sito http://www.che-fare.com/. Basterà cercare “Indiretta-NTC” a cui è stato assegnato il numero 15 per dare il proprio contributo. Per chi non avesse modo di collegarsi a Internet al teatro sono state allestite delle postazioni, così come al The Cage e in altri luoghi di aggregazione giovanile.
Basta un minuto, non costa nulla e dai un contributo alla crescita culturale della tua città!

 

Riproduzione riservata ©

1 commento

 
  1. # vale

    Grandi…Sosteniamo questi ragazzi che hanno portato una ventata di aria fresca alla staticità culturale di questa città! Votare non ci costa nulla!

I commenti sono chiusi.