Teatro. Colle inaugura la stagione con “La vedova Scaltra”

Mediagallery

COLLESALVETTI – Venerdì 13 dicembre, ore 21, 15, alla sala Spettacolo, Debora Caprioglio, con il suo consueto charme tiene a battesimo la stagione teatrale di Collesalvetti nei panni di Rosaura ne “La vedova Scaltra” di Carlo Goldoni, spettacolo coprodotto da Fondazione Goldoni di Livorno e Compagnia degli onesti.

La Vedova Scaltra è la seconda commedia di carattere scritta da Carlo Goldoni, dopo La donna di garbo (prima fortunatissima produzione della Compagnia degli Onesti) ed è anche la seconda commedia della riforma goldoniana, essendo stata scritta in modo da non lasciare spazio ai “soggetti” ed alle “improvvisazioni” dei capicomici. La vedova Scaltra in questione è Rosaura, una donna ancora giovane ed avvenente che, avendo perso da due anni l’anziano marito, diviene l’oggetto del desiderio di quattro baldi nobiluomini; uno di questi è italiano, uno francese, ed uno spagnolo.

In questo adattamento si è scelto di dare risalto agli aspetti più brillanti della commedia ed ai personaggi che mostrano caratteri più intrisi di realismo, in modo da non dispiacere al gusto attuale. Il risultato è una macchina comica, che suscita nel pubblico risate condite da quella profonda saggezza e bonomia, caratteristiche del teatro di Goldoni. Lo spettacolo è stato elaborato da Emanuele Barresi che ne cura anche la regia, e con Debora Caprioglio, in scena, agiscono lo stesso Emanuele Barresi, Daniela Morozzi, Fabrizio Brandi, Michele Crestacci, Riccardo De Francesca ed Eleonora Zacchi. Scene di Emidio Bosco e costumi di Adelia Apostolico.

 

Info: Sala Spettacolo – Teatro di Collesalvetti

Piazza A. Gramsci, 6 – Collesalvetti (LI)

tel: 0586 963166 fax: 0586 951435

cellulare: 342 5451912

teatro@claraschumann.com

 

Riproduzione riservata ©