Minori e ascolto, convegno al museo di via Roma

Mediagallery

“Nuove forme dell’ascolto del minore: la ratifica in legge della Convenzione di Lanzarote” questo è il titolo del convegno organizzato dal Centro di Psicologia Forense e Psicoterapia di Livorno che si terrà a Villa Henderson venerdì 31 gennaio con orario 9.00 – 18. La scelta del tema vuole mettere in risalto le problematiche relative all’ascolto del minore in ambito penale, evidenziando le nuove disposizioni previste dalla ratifica in legge della Convenzione di Lanzarote (leg. 172/2012). Il cambiamento nella procedura di ascolto del minore riguarda il rendere obbligatorio, e non più a discrezione dei magistrati, l’ausilio dell’esperto psicologo in ogni fase del procedimento penale. La novità maggiore è la presenza dello psicologo fin dalle prime battute, nel momento della denuncia da parte del minore. Queste modifiche della procedura sono pensate per salvaguardare il minore da ulteriori traumi, come ascolti ripetuti con persone diverse, ed assicurare una conduzione del colloquio che sia il più possibile in sintonia con la fase evolutiva e le capacità cognitive del bambino. L’obiettivo del convegno è riuscire a convogliare le diverse professionalità coinvolte (giuridiche e psicologiche) in un lavoro di equipe volto sia alla tutela del minore che al raggiungimento della verità giuridica. Con questo evento si mira a stimolare una concreta attuazione delle nuove disposizioni legislative nella realtà livornese.

Riproduzione riservata ©