Disegna un maxi pesce sul tetto del Mercato. L’idea di una pittrice-acrobata

L'inaugurazione è prevista sabato 12. I bozzetti del dipinto andranno all'asta

Mediagallery

come di consueto potete trovare il link a video e foto in fondo all’articolo

di Virginia Tonfoni (ufficio stampa Libertà)

Chissà se fra quei tetti che sedussero il suo sguardo quando arrivò a Livorno nel 2006 e che divennero uno dei suoi soggetti di culto, Libertà scorse anche quello rosso e spiovente del Mercato del pesce. Viene da chiederselo oggi quando, dopo aver esposto i suoi quadri di pesci, palazzi e cieli in luoghi emblematici della città (ricordiamo il Mercato Centrale nel gennaio del 2013 e il Teatro San Marco nell’agosto dello stesso anno) la pittrice sta per inaugurare un’opera di grandissime dimensioni proprio sul tetto del Mercato Ittico adiacente alla Fortezza Vecchia. Il progetto nasce da un’idea della stessa Libertà, che sostenuta dai suoi collaboratori e grazie all’appoggio della Coldiretti e della società Pesce del Tirreno, gestori della struttura, sta realizzando in questi giorni un grande wall painting sulla superficie nord del tetto del Mercato Ittico. Vista la location, il soggetto non poteva che essere un gran pesce che, corredato da un testo essenziale della poetessa Viola Barbara, rappresenta un tema caro all’artista, così come simbolo del luogo stesso e in un certo senso della città.
Libera Capezzone si è servita di una speciale imbracatura stando sospesa in quota tramite corde di sicurezza gestite da 2 rigger esperti di lavori in quota e responsabili della sicurezza.

L’inaugurazione è prevista per la mattina di sabato 12 aprile: per l’occasione, all’interno del mercato nel “tribunale ittico” andranno all’asta i bozzetti del dipinto, nello stesso luogo in cui ogni mattina viene venduto all’asta il pesce fresco.
Il progetto, in linea con la volontà e l’ispirazione della pittrice, sempre attenta a portare l’arte in luoghi pubblici accessibili ai più, a svincolare il discorso artistico dallo spazio della galleria, è il primo di una serie di lavori analoghi da realizzarsi in altre città che si affacciano sul mediterraneo. Un’iniziativa che per le sue caratteristiche tecniche e per il suo slancio artistico, di certo non passerà inosservata e che ha già guadagnato il sostegno di Materis Paints, che con i suoi marchi Max Meyer e Settef sponsorizzerà i lavori di Libertà a Livorno ed altrove.

Riproduzione riservata ©

46 commenti

 
  1. # liburnico

    per come si vede nelle foto, e’ veramente mostruoso!!! … facciamo fare le cose a chi le sa fare!!!

  2. # Picasso

    Pittrice? la mia nipote di 2 anni gli faceva pure le pinne…

  3. # kamui

    Proprio bello…. e deve’ esse’ vangogghe -_-

  4. # Livornese

    Ad essere sincera non mi piace per niente.. secondo me non ci dice proprio disegnato su quel tetto.. vedremo come verrà poi magari mi ricredo!

  5. # eusebio

    Boh, sembra lo scarabocchio di un bambino delle elementari!

  6. # Pro

    Beeeello……

  7. # anonima

    E MENO MALE è UNA PITTRICE!!!

  8. # Mario

    DEH, UN’IDEA DI NULLA

  9. # invidioso

    A me piace, dalla foto mi sembra la balena di pinocchio

  10. # compAgno

    meglio falce e martello.

  11. # figuraseisecappuccinpaghi

    Quando a Livorno si parla d’arte nessuno risparmia le sue cavolate!

  12. # nautico

    Non ci bastava la presenza di questa orribile costruzione che (mi ricordo da piccolo) fù edificata negli anni 70 dopo un’interminabile periodo autorizzata dagli amministratori (?) locali del tempo.
    Ora non bastano quelli che scarabocchiano i muri,che si và anche sui tetti…..ma che mondo é?

  13. # francesco

    siete i peggiori come al solito.
    ganzo, anche se io preferirei vederlo abbattutto quel mostro di struttura giapponese insieme al ponte di santa trinità

  14. # uimmei

    sono sgomento, sono passati di lì ieri e sono rimasto sbigottito, una cosa simile in un quartiere storico come la Venezia è un picchio in un occhio, ma io non lo so, ma le Belle Arti non possono fare e dire nulla? Perché sennò così tutti si disegna qualcosa in ogni dove, in nome di essere “artisti”; vorrà dire che pitturerò una bella mucca sul tetto, così si vede da google maps e ….ganzo, faccio trend….è che di questi artisti, saltimbanchi, pittori su cosa pubblica non se ne può più, solo a Livorno si vedono queste cose.

  15. # Enrico

    Che i livornesi capiscano l’arte è come dire che il cielo è marrone. Pensate meno al Livorno calcio e leggete un po’ di più. Un po’ di cultura non fa mai male

  16. # alan

    …complimenti…roba da biennale di Venezia…Il problema non sta nel chi fa queste opere, ma nel chi permette di farle…

  17. # SANDRA

    GLI FANNO L’INAUGURAZIONE??? BOIA CHE INTENDITORI D’ARTE!!! VADANO A VEDERE IL WALL PAINTING CHE SPESSORE DI BELLEZZA HA FATTO VERAMENTE DA ARTISTI CON LA A MAIUSCOLA

  18. # Alice

    Sono d’accordo con la maggior parte di voi sul fatto che sia piuttosto infantile come disegno, però voglio sperare che sia ancora ” in corso d’opera”. Aspettiamo di vederlo finito….sperando che migliori.

  19. # Sacro Quore

    Vai, li volevi!? I Vittorio Sgarbi della tastiera…

  20. # max

    Perlomeno ha dato un pò di colore ad una struttura praticamente inutilizzata da tempo.e che nessuno si degna di riconvertire in qualche modo.

  21. # Mario

    mi auguro che non sia indelebile…

  22. # Alice

    Vai … Musica maestro!!!!!

  23. # emiliano

    alla stregua di un atto vandalico, aggiungerei un bel ‘aibò dè’

  24. # piede

    ma è da finire! ma cosa state commentando?boh!

  25. # Aiò

    Leggendo i vostri commenti mi rattristo…quanta ignoranza! L’arte non è mai stata riconosciuta tale in corso d’opera, ma spesso e volentieri solo dopo la morte degli artisti. Questo disegno magari non si può chiamare arte, ma sicuramente innovazione, per una città chiusa a tutto ciò che non è convenzionale, che preferisce rimanere così com’è (triste e deperita) piuttosto che aprirsi alle novità, soprattutto se stravaganti. A me piace e dico brava all’artista, che grazie a questa semplice/geniale idea rallegra un pochino la nostra città.

  26. # MarMe839

    Aldilà della bellezza o meno..che forse è da valutare quando sarà finita..dico: ma forse prima di pensare a farci fare “un’opera d’arte” sopra..non era il caso di ristrutturarlo un attimo..visto che fa veramente schifo per le condizioni in cui è..e visto che è l’ingresso del nostro quartiere più “turistico” nonché bello? e poi..ma se invece di ristrutturarlo lo buttavano giù no eh? un troiaio del genere, in pieno centro..con tutte le scomodità del caso (sudicio, casino che fanno alle 4 di notte coi camion frigo accesi e le urla da dentro il mercato)…un lo possano mette al picchianti??

  27. # Lukas

    Se il risultato atteso sarà quello rappresentato nell’immagine in mano alla pittrice, a me piacerà.

  28. # Alessandra

    Era piu bellino se ci disegnavano un simpson…

  29. # Guido

    Io pensavo fosse un pesce d’aprile…

  30. # zag

    al di là del gusto personale
    vorrei sottolineare il fatto che l’opera è appena all’inizio
    io aspetterei la conclusione prima di sparare giudizi a caso

  31. # francesca

    si tipo te le sai fa bene? ma non avete capito che è solo lo schizzo??!

  32. # Boia

    Io mi domando se quelli che criticano hanno mai visto una mostra di Libertà,oppure lo fanno solo perchè son i soliti ganzoni!
    Se i vostri figlioli fanno i pesci uguale ai sua fate una bella mostra e guardate chi vende di piu!!!
    A Livorno tutti ambientalisti e cambiano l’olio della macchina per la strada,tutti animalisti ma pescano le cee, comunisti col porsche,tutti artisti con modigliani a Pisa…

  33. # Luke

    Buona idea ma l’opera è brutta…

  34. # maperfavore

    Lei le sa fare. Ho visto tre sue opere esposte, tre pesci, e credete, mi hanno colpito, sono veramente apprezzabili. Aspettate, calma, fate finire…

  35. # Francesco

    La mostra posso scegliere di andarla a vedere oppure no, quello e non parlo solo del disegno sul tetto, tocca vederlo sempre…!!!

  36. # Francesco

    Chi l’ha autorizzata?

  37. # mmmhhhh

    invece te devi ‘esse Argan

  38. # mmmhhhh

    Picasso, è solo l’inizio, tu non l’avessi ‘ apito. E’ come se tu in Guernica avessi dipinto solo mezzo toro, si quello tutto storto. Se tu l’avessi dipinto a Livorno t ‘avrebbero detto ibho’, tutto storto ….. A noi ci piacciono di più le statue funebri sul lungomare.

  39. # mauilmoro

    Mi sbaglio o c’è già un artista che riempie spazi, case, bar, ristoranti, negozi, con i pesci?……vero PESCEFRESCO!!!!!! Tra l’altro molto bravo nel suo genere e per questo iper imitato. Quindi un’idea assolutamente non originale da bocciare.

  40. # amaranto67

    via compAgno ruzzava… un po d ironia via via fa anche bene di questi tempi.

  41. # amaranto67

    de se vai dietro a questo principio ci sarebbe da di roccia! via grande l’hanno ricostruita completamente diversa e laddove hanno ricostruito secondo la pianta originale hanno ricostruito in posizione diversa (palazzo granducale ad esempio, ma anche parte del duomo). del resto le città non son mummie, le città vivono trasformandosi secondo modelli e necessita contingenti… il moderno vicino all’antico è sintomo di vitalità

  42. # amaranto67

    concordo, non c è un museo vicino agli sbarchi delle navi da crociera…

  43. # pro

    cosa sperate che migliori??

  44. # PITTARO

    Opera finita… a parte il discorso perchè li o non lì.., alla fine del lavoro mi sembra fatta dimorto bene…. provateci voi se siete più bravi
    ( redazione perchè non rinfrescate questo articolo con una foto di oggi ? mi sembra doveroso nei confronti di chi ha compiuto tale opera )

  45. # PITTARO

    anche per rispondere a chi all’inizio criticava il disegno in quanto brutto e non per il posto dove è stato fatto… la gente a volte ha furia di commentare a sproposito..

  46. # eccomi

    finalmente l’artista ha finito il pesce!la bellezza di passare ogni giorno sul ponte della fortezza ed ammirare il fervore di livorno da quel pesce fatto così bene NON HA PREZZO! invece di criticare siate contenti che un murales su un tetto così difficile è un’opera d ‘arte regalata a livorno e di cui tutti i turisti parleranno!evviva la modernità e brava libera capezzone..grazie

I commenti sono chiusi.