“Libri spiaggiati” al Bagno Maddalena

Mediagallery

Otto anni, 1200 libri passati di mano, 180 libri presenti all’inaugurazione, con questi numeri importati ha preso il via l’ottava edizione di “Libri Spiaggiati” presso il Bagno Maddalena di Tirrenia. “ Quest’anno ce ne sono per tutti i gusti. Dal romanzo al giallo, dal libro religioso a quello sulla cucina e fortunatamente non mancano i libri per ragazzi”. E’Antonio Contini, che parla, con la moglie Barbara e l’amico Leonardo Semboloni, coordinatori di ANI.MA e organizzatori della manifestazione. “Abbiamo iniziato per gioco, stimolati anche dalle statistiche europee che ci vedono tra gli ultimi posti “anche” per la lettura dei libri. Le persone sono entrate subito nell’ottica di condivisione, ed oggi abbiamo decine di sostenitori”. L’inaugurazione è avvenuta domenica (con tanto di brindisi e taglio del nastro tricolore) presso lo stabilimento balneare e come per gli scorsi anni è stato un successo. Ma guardiamo nello specifico di cosa si tratta. L’iniziativa si ispira alla più famosa Book Crossing (libri abbandonati), che dall’America ormai si è diffusa in molti paesi del mondo. La filosofia è di leggere un libro e donarlo al prossimo, che in questo caso è una persona che condivide la stagione balneare a Tirrenia. I clienti troveranno presso la direzione, una libreria ben fornita, un divano e due poltrone in bambù dove poter ‘’spiaggiare’’ i propri libri. Ad ogni libro spiaggiato sarà applicata un’etichetta con la descrizione dell’iniziativa e la data di ‘’spiaggiamento’’. Simpatico anche il logo dell’iniziativa, un gufo con gli occhiali che legge un libro sotto un ombrellone. Augurando un’ottima riuscita a questa intelligente iniziativa, ricordiamo lo slogan che accompagna l’evento, ‘’ Leggere un libro è bello, da emozioni, arricchisce culturalmente, migliora l’anima……farlo in spiaggia ancora di più’’!!!

Riproduzione riservata ©