Le false teste di Modì saranno esposte in Fortezza Vecchia

Mediagallery

LIVORNO – Le false teste di Modì esposte in Fortezza Vecchia e non più alla Fondazione Trossi Uberti. E’ questo quanto annunciato ieri pomeriggio in consiglio comunale dall’assessore alle Cultura Mario Tredici. Una mostra con tanto di biglietto da pagare per chiunque vorrà vedere da vicino quelle teste che presero in giro il mondo tre decenni fa.
Molte le critiche che erano piovute in precedenza dai vari consiglieri comunali (tra cui Lamberto Giannini di Sel e Arianna Terreni del Pd) che in commissione avevano contestato la scelta.
Una mostra che costerà circa 45mila euro ed ecco che spunta l’idea di poter far pagare un ticket per gravare il meno possibile sulle casse comunali. La mostra, stando alle previsioni, dovrebbe aprirsi a fine del prossimo inverno, tra febbraio e marzo del 2014.

 

(foto gentilmente concessa da La Nazione)

Riproduzione riservata ©

14 commenti

 
  1. # AndreaD

    Finalmente!! Se ben pubblicizzata secondo me porterà anche molti visitatori, tra cui magari anche qualche crocerista. Ok per il ticket, ma che non sia esagerato!

  2. # salvalivorno

    Ma smettialo esporre 3 teste false ma apriamo la Fortezza e valorizziamola per quello che è e non esporre tre teste false che ci prendono in giro in tutto il mondo, siamo sempre i soliti a Livorno.

  3. # pino

    Ma se sono false e perciò senza alcun valore artistico, secondo me, non andrebbero conservate ma smaltite in apposita unita ecologica

  4. # lalò

    Per vedere le teste di Modì false 5 euro, per vedere le teste che l’hanno pensata nemmeno un centesimo, basta entrare in Comune.

  5. # daniela

    questi soldi potrebbero essere spesi in altro modo
    pagare il biglietto , buona idea , però c’è da dire – quante persone ci andranno ?
    pagare il biglietto comporta anche altre spese anche di personale
    GLI INCASSI SARANNO MAGGIORI DELLE SPESE ?

  6. # Il Moralizzatore

    Che tristezza, la dice lunga sulla vivacità culturale di questa città. Fa ancora più tristezza pensare che veniamo da un glorioso passato e viviamo in un desolato presente.

  7. # w paoli

    Dopo la goliardata, la buffonata…..gli operai del cimitero è tre mesi che non riscuotono (o meglio, hanno riscosso un parte di stipendio dopo tre mesi), ma i soldi per questa operazione definita di “marketing” per incrementare il turismo a Livorno, si trovano subito…….vorrei sapere chi prenderà questi soldi, scommetto i soliti ignoti che qui non nomino, ma che hanno la parte del leone in tutte queste cose cittadine. Slt

  8. # GUGA

    … Mah!
    Quei soldini del biglietto metteteli per fare beneficenza ci sono 1000 modi per spendere eur 5,00.Vi ricordo ancora una volta che rischiano di chiudere le cure palliative a Livorno per mancanza di fondi…ne vogliamo parlare??
    meglio le teste….false?

  9. # alberto

    visto che costera 45 mila euro. e son soldi di tutti .alla fine vorremmo vedere spese e incassi ..REALI !!!!!!!

  10. # pirrone

    sono d’accordo. Ma ,se si fara’ questa mostra, perche’ non mettere nella sala un bel cartello che inviti i presenti ( fornendo le opportune indicazioni ) a conoscere il vero Modigliani visitando i luoghi dove e’ cresciuto, andando a vedere le opere che ha fatto e leggendo le recensioni critiche?

  11. # il mare

    Maddai!!! Chi vòi ‘he ci vada a vede’ tre pietroni scarfiti dar brecchendecche’, pagando poi… L’uni’a utilità l’avrebbaro come “mortipri’atore” in una mostra VERA di vadri e di scurture ‘utenti’he nell’appropiata lo’escion della Fortezza Vecchia. E d’estate, vando c’è movimento ‘n porto per e traghetti e le ‘rociere!!

  12. # mako

    una mostra da 45’000 euro per esporre le false teste di modigliani…
    in questo stato si trova la cultura della nostra città, non ha di meglio che investire 45000 euro per delle teste false..

  13. # degube

    Ma il Pala Modigliani non sarebbe più congruo

  14. # Il Moralizzatore

    la discarica lo sarebbe ancora di più.

I commenti sono chiusi.