“Ir convento di crausura”, vernacolo e solidarietà ai 4 Mori

Mediagallery

Solidarietà e risate a go-go venerdì 23 ottobre al teatro 4 Mori con “Ir convento di crausura”, commedia in vernacolo livornese scritta e diretta da Alessio Nencioni e interpretata dai tanti e talentuosi attori della compagnia “La Carovana”.

“Solidarietà” perché parte dell’incasso sarà devoluto a “La quercia millenaria”, associazione onlus, attualmente insediata al Policlinico Gemelli di Roma e all’Ospedale S.Chiara di Pisa, che si propone come servizio alle coppie con gravidanze in corso per l’orientamento e la presa in carico a seguito di diagnosi di malformazione fetale, da medio-grave a gravissima sino alla condizione di patologia “incompatibile con la vita”.

“Risate à gogo” perché Nencioni porterà sul palco un quadretto familiare tipicamente labronico le cui prodezze delle giovani pietre d’inciampo – vale a dire i figli Pasqualina, adolescente dark, Geny, ragazza madre, e Luca, ultras del Livorno – finiranno per “rimodellare” i genitori e il resto della famiglia in una escalation di allegria, che culminerà nel desiderio di Pasqualina di farsi suora nonché nella possente manifestazione di Dio stesso.
«Saranno due ore – osserva Nencioni – per ridere con spensieratezza e inoltre avere la possibilità di dare una mano a chi ha molto bisogno di aiuto. Del resto, se non ci aiutiamo tra noi cittadini, chi altri ci sostiene?».

Alle 20:30 di venerdì 23 ottobre si potrà quindi fare beneficenza e, nel contempo, spanciarsi dalle risate col vernacolo tradizionale, quello vero, genuino, incontaminato, di qualità: in definitiva, un’occasione da non perdere. I biglietti sono già disponibili in prevendita presso il teatro 4 Mori tutti i giorni dalle 18 alle 22, lunedì escluso.

Sotto le luci della ribalta, una nutrita e collaudata comitiva di attori quali Alessio Nencioni, Mario Barbini, Katia Collorà, Aldo Corsi, Claudio Porri, Franco Bocci, Elisabetta Macchia, Marisa Bartolozzi, Luca Lemmi, Matteo Borriero, Valeria Nuti, Vincenzo Coscia, Cristina Bacci, Angelo Menapace e Goffredo Orsini. La rappresentazione si è avvalsa della preziosa collaborazione di Piero Bazzali (direttore di scena), Alessandro Fava (fonica e luci), Mauro Ferri e Federico Giroldini (direttori di regia), Roberto Cecinini (direttore della fotografia), Massimo Acquaviva (direttore grafico), Igor Melai (direttore video), Alessio Nencioni (scenografie e regia) e de “La Carovana” (costumi e scene). Gli organizzatori porgono i più sinceri ringraziamenti agli sponsor: Circolo Aziendale Continental, Logic Automation Systems, Dolci & Co, Fit, Cta Piscine, Depi, Bancacras e Lions Club Livorno Porto Mediceo.

Riproduzione riservata ©