I “big” della danza in città

Mediagallery

Royal Ballet School, Opéra di Parigi, Accademia di Rotterdam, Conservatorio di Nantes, Ballett Akademie Monaco di Baviera, American Ballet, Martha Graham New York, ITS Festival Amsterdam, Rambert Dance, Nederlands Dans Theater Paesi Bassi ecc.
Tornano gli incontri internazionali di danza a Livorno per l’intero mese di luglio, oltre cento lezioni di danza classica, contemporanea e laboratori coreografici con maestri che rappresentano le principali istituzioni della danza internazionale, dalla Royal Ballet School di Londra, all’Opéra di Parigi, passando dall’Accademia di Rotterdam e Stoccarda solo per citarne alcune. Lo stage internazionale di danza è promosso per la sedicesima volta dall’A.E.D. Associazione Europea Danza.
Inizierà martedì primo luglio e andrà avanti fino al sabato 26 di luglio, quattro settimane di full immersion nella danza con la “D” maiuscola cui hanno già confermato la propria partecipazione studenti provenienti da dieci regione italiane, per oltre duecento presenze complessive. Saliranno in cattedra Olga Evreinoff (Repubblica Ceca), docente di chiara fama che ha lavorato con Baryshnikov per dieci anni all’American Ballet, Francesca Bertolli (Italia), coreografa e fondatrice della Compagnia Sosta Palmizi, Nathalie Quernet (Francia) solista dell’Opéra di Parigi, Lukas Timulak (Slovacchia) ex danzatore del Nederlands Dans Theater, Didy Veldman (Paesi Bassi) coreografa della Compagnia Scapino Ballet e della Rambert Dance Company di Londra, Niccy Tranah (Inghilterra) docente della Royal Ballet School al Covent Garden di Londra, Samuel Wuersten (Svizzera) Direttore dell’Accademia di Rotterdam, del corso di Laurea di Zurigo e dell’Holland Dance Festival, Tim Persent (Sud Africa) della Compagnia LeineRoebana, Jan Broeckx (Germania), Direttore della Ballett Akademie di Monaco di Baviera, Mario Camacho (Stati Uniti) della Compagnia Martha Graham, Celia Amade (Paesi Bassi) danzatrice del Nederlands Dans Theater che proporrà un laboratorio sulla coreografia di Ohad Nahrin e del Batsheva israeliano.
Il programma completo può essere consultato sul sito dell’associazione: www.dancenews.it

Riproduzione riservata ©