Giorno della Memoria, tutte le iniziative. Lapide in Comune a Primo Levi. E Ciampi scrive a Cosimi: “Presente con il pensiero”

Mediagallery

LAPIDE IN COMUNE CON LE PAROLE DI PRIMO LEVI – LEGGI QUI

come di consueto trovate la fotogallery in fondo all’articolo

Ecco le iniziative nel segno della “Giornata della Memoria 2014”.
COMUNE: su una parete sarà affissa una lapide (donata dal Lions Club Livorno Porto Mediceo): la scoprirà alle 13 Anna Abeniacar, sopravvissuta ai lager. Il coro delle scuole Borsi-Pazzini diretti da Sara Saccomani presenterà un’anteprima dello spettacolo “Quadratini in brodo” (dedicato al diario di Frida Misul).

GRAN GUARDIA:  lunedì 27 alle ore 18 ed alle ore 21 saranno proposti in esclusiva il film di Margarethe von Trotta “Hannah Arendt” ed il film di Roberto Faenza “Anita B.”

PROVINCIA: martedì 28 ore 16.30 iniziativa Istoreco dal titolo “ A chi conviene negare”, una riflessione sulla Shoah con Anpi e Comunità ebraica.

CENTRO DONNA (largo Strozzi): domenica 26 gennaio ore 16 “No al negazionismo”: reading letterario dal diario di Etty Hillesum insieme al coro ebraico livornese “Ernesto Ventura”. Mercoledì ore 16,30 viene presentato il libro di Stefania Lucamante sulla “difficile identità” ebraica.
Domenica 26 gennaio alle ore 16.30 al Centro Donna di Largo Strozzi si terrà l’iniziativa “No al negazionismo” promossa dal Comune di Livorno , Comunità Ebraica di Livorno e Associazione Ippogrifo. Di fronte ad un rigurgito negazionista e antisemita che sta funestando l’Europa l’iniziativa “No al negazionismo” prevede un momento musicale ed un reading letterario. Il coro ebraico livornese “Ernesto Ventura” diretto dal Maestro Paolo Filidei darà voce ad un repertorio sefardita livornese. Il coro “Ernesto Ventura” operante nell’ambito della Comunità Ebraica di Livorno, è dedicato al Maestro Ernesto Ventura scomparso nel 1946 , direttore del coro del tempio e compositore. Seguirà un reading dal Diario di Etty Hillesum con la presentazione a cura di Lucilla Serchi ; voce recitante Monica Pietrasanta.
Interverranno l’assessore comunale Carla Roncaglia , Rav Yair Didi, Rabbino Capo della Comunità Ebraica di Livorno e Vittorio Mosseri Presidente della Comunità Ebraica di Livorno . Coordina Maria Giovanna Papucci, responsabile del Centro Donna.

GOLDONI (piazzetta Goldoni): lunedì 27 ore 10 è di scena lo spettacolo “Il lungo viaggio di un professore di lettere”, trasposizione teatrale del racconto “Il viaggio” di Gino Fantozzi.

GOLDONETTA (piazzetta Goldoni): lunedì 27 gennaio ore 21 sarà proiettato il film “La chiave di Sara”, ingresso gratis.

NUOVO TEATRO COMMEDIE (via Terreni): a partire da lunedì 27 gennaio Giorno della Memoria al Nuovo Teatro delle Commedie una settimana di appuntamenti dedicati al ricordo dell’orrore e delle vittime del nazifascismo. Lunedì 27 alle ore 21 Pilar Ternera e Ars Nova porteranno in scena Cenere alle Ceneri, con Valeria Paoli e Emanuela Gamba e con la regia di Francesco Cortoni. Ultima commedia scritta dal premio Nobel Harnold Pinter, un atto unico che porta una coppia che parla di memorie che non riesce però a collocare in modo chiaro e preciso, una coppia ridicolizzata che sprigiona comicità anche non volendo. Lo spettacolo ha debuttato a piccoli fuochi al Teatro di Buti per poi calcare altri importanti palchi.
Inoltre da lunedi 27 a mercoledì 29 alle ore 10, e giovedì 30 alle ore 9 30 il Nuovo Teatro delle Commedie presenta, in un orario pensato per accogliere gli istituti scolastric, il “Diario di Anna Frank” La storia della giovane ragazza ebrea tedesca, divenuta simbolo della Shoa, per aver raccontato nel suo diario il periodo in cui lei e la sua famiglia si nascondevano dai nazisti e per la sua tragica morte nel campo di concentramento di Bergen-Belsen, è interpretata dalla giovanissima Ines Felicienne Cuccu, figlia dell’attrice livornese Alessia Cespuglio, con la regia di Emanuele Gamba. Lo spettacolo poi debutterà in serale, venerdì alle ore 21 30 al Nuovo Teatro delle Commedie.

Per info: www.pilarternera.it [email protected]

CIRCOSCRIZIONE 1 (piazza Saragat): mercoledì 29 ore 9,30 i ragazzi incontrano Mauro Betti, presidente dell’Aned (Associazione Nazionale ex deportati nei capi di sterminio nazisti ), presenzierà per raccontare la sua storia di prigionia nei vari campi in cui è stato fino alla liberazione. Mauro oggi è un giovane 92 enne con tanta voglia di vivere e portare la sua testimonianza alle nuove generazioni. Con la speranza di avere la vostra presenza come testate, e sopratutto come uomini.

EX AURORA (viale Nievo) martedì 28 e giovedì 30 ore 9.30 proiezione del film “Concorrenza sleale” di Ettore Scola.

PREFETTURA. In occasione del Giorno della Memoria la Prefettura di Livorno, in collaborazione con la Comunità Ebraica, ha organizzato una significativa cerimonia che si è svolta questa mattina nei saloni di rappresentanza del Palazzo del Governo. L’iniziativa, che ha visto la partecipazione delle Autorità locali e di un pubblico numeroso, si è aperta con l’esibizione di oltre 50 studenti della Scuola media a indirizzo musicale “G. Borsi” di Livorno, che hanno eseguito alcuni brani della tradizione musicale ebraica. Sono seguite una intervista a Matilde Beniacar, deportata da Livorno ad Auschwitz all’età di 18 anni e sopravvissuta all’inferno del lager nazista e le toccanti testimonianze dei due figli della Signora Beniacar. La cerimonia è proseguita con l’esibizione dell’Istituto Musicale “Mascagni” (prof. Paolo Tommasi al contrabbasso, prof.ssa Scilla Lenzi al pianoforte e soprano prof.ssa Arianna Rondina), che ha eseguito brani di Max Bruch, Ernest Bloch ed un’aria di Giovanni Bottesini su un tema di Chopin e si è conclusa con la consegna delle Medaglie d’Onore conferite dal Capo dello Stato ai cittadini italiani deportati ed internati. Le medaglie sono state consegnate dal Prefetto Tiziana Costantino ad Ivo Cinci, superstite del campo di internamento di Linz ed ai familiari di Pier Antonio Milianti, internato nel campo di Spandau West 3/B.

 

 

Riproduzione riservata ©

3 commenti

 
  1. # Gino

    ore 21:00 del 27/01/2014 giorno della memoria……! Non ci sono film, documentari in televisione che ricordano quello che hanno fatto quei delinquenti dei tedeschi! Vergogna!!!!!!

  2. # 4luglio68

    ….e magari avevi pure comprato i poppecorne!

I commenti sono chiusi.