I falsi Modì in mostra alla Fortezza Vecchia. Allestimento entro aprile

Le teste saranno sistemate su un basamento in cartongesso a metà di un percorso che con l’aiuto di pannelli, video, giornali dell’epoca e citazioni racconterà la celebre burla

Mediagallery

Adesso è ufficiale: i falsi Modì, che trent’anni fa portarono alla ribalta nel mondo la nostra città, saranno al centro di una mostra che sarà allestita nella Fortezza Vecchia. La giunta comunale, come si legge sul sito del Comune, ha approvato la delibera “Progetto definitivo dei lavori di allestimento di una mostra permanente dei falsi Modì in Fortezza Vecchia” la vigilia di Natale.
I lavori di realizzazione della mostra, realizzata con una spesa di 25 mila euro, dovrebbero concludersi a fine aprile. Nella delibera sono stati elencati i vantaggi della location, a cominciare dalla possibilità di legare la visita della mostra a un giro in battello nei Fossi, alla vicinanza del flusso turistico. Inizialmente le teste dovevano essere esposte a villa Trossi Uberti.
L’esposizione, che sarà realizzata su semplice basamento senza teca, sarà allestita in un salone di 100 metri che si trova vicino alla piazza immediatamente successiva alla quadratura e confinante con la sala Ferretti. Le teste saranno sistemate su un basamento in cartongesso a metà di un percorso che con l’aiuto di pannelli, video, giornali dell’epoca e citazioni racconterà la storia di questa celebre burla.
Previsto infine un ticket office: questo fa pensare che sarà previsto un biglietto di ingresso.

Riproduzione riservata ©

27 commenti

 
  1. # NonHoParole

    Abbiamo centinaia di artisti livornesi – originali – a Livorno chiusi al Museo G. Fattori e spendiamo 25mila euro per una MOSTRA PERMANENTE di FALSI MODI’…. Non ho parole. (O meglio le avrei ma me le censurerebbero)

  2. # francesco

    Dopo anni di indifferenza, mancanze di rispetto e ignoranza nei confronti della figura del grande artista, quest’anno che ricorrono i 130 anni dalla nascita q espongono le tre teste false e raccontano la burla?!! Solo la burla?!!
    Non organizzate, no, una bella mostra VERA sul Modigliani, nella sua città natale che non ha neanche una sua opera, eccetto un piccolissimo paesaggio e due disegni che, non si sa perché, tenete nascosti nel magazzino del Museo Fattori!
    I soldi? La mostra su Modigliani e gli artisti di Montparnasse, che è adesso a Roma ed è stata l’anno scorso a Milano, è costata 800.000 euro (non certo una cifra impossibile) ed è stata interamente coperta da grossi sponsor privati!
    A Livorno, in una città dove passano 3 milioni di turisti all’anno contando soltanto crocieristi e passeggeri di traghetti, le grandi aziende farebbero a gara per investire in questi termini.
    Il ritorno di immagine ed economico sarebbe immenso: a Milano oltre 500.000 visitatori con un biglietto che costava – mi sembra – 10 euro! Fate voi i conti!
    Già, ma gli sponsor vanno cercati e voi… Figuriamoci!
    Negli ultimi dieci anni sono state allestite mostre su Modì a Pescara, Catania, Gallarate, Rovereto, Reggio Emilia, città alla pari di Livorno e che, tra l’altro, niente hanno a che fare con Modigliani. L’amministrazione comunale può spiegarci questo fatto?

  3. # mario3

    se questa è la cultura livornese siamo molto al di sotto della raschiatura del barile.

  4. # Lory

    come siamo caduti in basso. Prendiamo in giro i Pisani ma sono molto piu’ avanti di noi.

  5. # ollobocnarf

    perché non le buttano dove le hanno trovate, e poi vogliono anche fare pagare il biglietto

  6. # gionicky

    Ma sì, bravi, bell’esempio date a quel 45% di giovani disoccupati.

  7. # LIbero 1°

    Cero che è questa la cultura livornese. non abbiamo bisogno di un tutor per capirlo. Le nostre basi sono i ponci, il boia dè, il vernacoliere (molto istruttivo e educativo!),e la ciliegina sulla torta : le false teste di modigliani. D’accordo,gli autori andarono anche in tv per dimostrare come fecero,ma ora sono passati 30 anni,BASTA!!!

  8. # pino

    VERGOGNA – L’amministrazione comunale fa proprio di tutto per perdere alle prossime elezioni: vedi rotatoria via Da Verrazzano-N.Sauro – vedi fontanelle per cani, vedi sensi unici senza senso e tantissimo altro che non sto ad elencare

  9. # lucy

    …e il Pala Modi…

  10. # mau

    Finalmente una cosa intelligente,sarã un successo alla faccia delle socere

  11. # Il Moralizzatore

    la burla continua con il tiket… non ho parole io non ci andrei neanche gratis figurati se devi anche pagare.

  12. # liburnico

    mi ricordo benissimo che i tre “burloni” affermarono quanto segue: per far sembrare piu’ antiche le teste ci abbiamo fatto la pipi’ sopra prima di buttarle nei fossi… ora tutti li ad accarezzarle vai … :-/

  13. # emme

    mettete i nomi di coloro che hanno deciso questo!. E’ offensivo nei confronti degli onesti cittadini. Vergogna!

  14. # Francesco R.

    MA DAVVERO FATE QUESTO? TUTTI NOI CITTADINI LIVORNESI RINGRAZIAMO PER LA FIGURA DA ZIMBELLI CHE CI FARETE FARE CON TUTTO IL MONDO INTERO, PERCHE’ NE PARLERANNO ANCHE ALL’ESTERO E CHE GRASSE RISATE CHE SI FARANNO!!! RIPENSATECI PER FAVORE, FATELO PER NOI…

  15. # Francesco R.

    (P.S.: Ridateci i Delfini del Tacca!!!)

  16. # Sergio

    Hai ragione… i 25.000 mila euro pero’ li farei pagare a quei critici d’arte che avevano detto che erano veri !

  17. # asciugati

    boia deh accanto alle false teste di modì per fare la mostra più completa metteteci anche le foto delle teste di tutti i politici e gli “esperti” che ci fecero spendè tutti vei vaini e ci fecero conoscè in tutto il mondo.! E che non hanno mai chiesto scusa alla città per questa bella figura di m……!

  18. # Massimo

    Siamo stati presi per il c… da mezzo mondo e oltretutto allestiamo anche una mostra. Soltanto a Livorno possono succedere certe cose.

  19. # luigi

    Mi sembra una cosa assolutamente inutile e che fa spendere denaro ai cittadini.
    L’assessore vuole poter dire di aver raggiunto un obiettivo per alleggerire la sua gestione che , a mio avviso, non ha raggiunto alcun obiettivo significativo per la cultura.

  20. # alina

    NON ACCETTO CHE SI SPENDANO SOLDI PER METTERE IN MOSTRA DEI FALSI MA SONO NEL CONTEMPO A FAVORE DI MOSTRARLE MAGARI VICINO AI FOSSI PER FAR SI CHE LA GENTE SI FACCIA DUE RISATE(LE FIGURE DI M…CHE I LIVORNESI HANNO FATTO E CONTINUANO A FARE SON BEN ALTRE A MIO AVVISO!)E POSSA RIFLETTERE SUL FATTO CHE I CRITICI,DI QUALSISI COSA SI TRATTI,SONO PERSONE CHE SI ARRICCHISCONO SPESSO SUL NIENTE!RIDERE E RIFLETTERE POTREBBE ESSERE IL TITOLO DELLA MOSTRA PERMANENTE SUI FOSSI. PER QUEL CHE RIGUARDA LO SPREGIO A MODIGLIANI NON CE LO VEDO PROPRIO….FOSSE STATO IN VITA, DA GRANDE ARTISTA,SI SAREBBE FATTO DUE GRASSE RISATE PURE LUI!

  21. # sandra

    Grazie per il link, ma una domanda, son curiosa: la tv è cosa vecchia? vedi tutto su monitor pc o videoproiettori o cos’altro? Solo per capire. Circa le teste esposte, la questione è se sdoganare il Falso come eccellenza, come oggetto da museo. Spero abbiano fatto le opportune valutazioni.

  22. # Max58

    Mi sento di andare controcorrente. La burla fu fatta da livornesi. E ci caddero tutti, livornesi, italiani e stranieri. Si dovrebbero vergognare quelli che ci caddero, per estrema superficialità, anziché chi la ideò. Fatto sta che è divenuto un episodio conosciuto nel mondo. Perché mai dovrebbe essere sbagliato trarne vantaggio, turistico e quindi economico? Ricordo anche che se il campanile di Pisa non fosse stato costruito su terreno cedevole sarebbe passato inosservato. I turisti, in fondo, vanno ad ammirare un “errore”…

  23. # Teseo

    Modigliani è sempre stato ignorato da Livorno, non capisco perché. Forse non era (ancora) comunista ?
    D’altra parte quando la burla fu fatta -certo non contro Modigliani, ma contro gli inamovibili tromboni dell’epoca – la cosa fu ignorata il più possibile, anche se mettere a tacere tutto era impossibile: c’era stata la perizia del compagno Argan e il plauso dei fratelli Durbé.
    Fin quando Livorno non saprà liberarsi dei suoi cattivi gestori, non sarà una città libera. Nonostante la sua bellezza irripetibile.

  24. # mima

    Mi dispiace ma ricorda male dissero di aver letto che per invecchiarla serviva pipì di vacca!!!!!! La pipì la fanno sempre al bagno!!!!

  25. # mima

    E tengo a precisare che al contrario di quello che viene scritto tutta Italia ha riso divertita dalla brutta figura fatta dai critici e da tutta la giunta comunale che si ostinava a dire che erano vere e che forse tutto questo è servito a non far autenticare (per interessi personali) falsi come succedeva spesso!!!!! Solo a Livorno vengono demonizzate le teste!!!! Basta fateci una risata su e sperate che servano ad attirare turisti!!!!

I commenti sono chiusi.