Detenuti e scuole di danza insieme

Mediagallery

Si terrà giovedì 24 aprile alle ore 21 presso il Teatro Goldoni la rappresentazione di “Safari”, spettacolo messo in scena dalla compagnia dal Laboratorio della Casa Circondariale di Livorno di Arci Solidarietà insieme a un serie di scuole di danza cittadine: Arabesque, ArteDanza, Atelier delle Arti, Exit Danza T, Laboratorio di Danza e Movimento.

L’iniziativa rientra nel quadro delle celebrazioni della Festa della Liberazione ed è promossa dal Coordinamento Femminile ANPI-ANPPIA e da ARCI Solidarietà Livorno in collaborazione con la Direzione della Casa Circondariale; è svolta con il contributo della Regione Toscana (progetto “Teatro in carcere”) e del Comune di Livorno, e con il patrocinio della Provincia di Livorno Lo spettacolo è stato inoltre realizzato con la collaborazione dell’Istituto Musicale “Mascagni”.

“Safari” è un lavoro liberamente ispirato alla fiaba di Peter Pan. La principale differenza è che stavolta l’isola c’è. Si può trovare facilmente, su qualsiasi mappa, a metà strada tra le coste africane e quelle italiane. E’ sempre in mezzo al mare, ma non si raggiunge in volo: bisogna salire su un barcone. E tuttavia “Safari” è ancora una fiaba: si perdono le ombre, si incontrano le sirene, si fa la guerra contro Capitan Uncino. E insieme ai bambini perduti ci si attende che dall’altra parte, nel mondo vero, ci siano madri e padri fatti su misura per noi, madri e padri che ci aspettano: anche se sono impegnati in un talk-show, anche se sono usciti per andare al centro commerciale. Si ride, si recitano filastrocche e si resta sospesi in un velo, tra fantasia e realtà, tra indignazione e oblio, tra slanci di pietas e miserie quotidiane: senza mai superare la distanza di sicurezza e illudendoci di essere dentro un safari, dietro a uno schermo come dietro a un finestrino, seduti accanto a una guida che ci racconta un mondo che vorremmo esotico e lontano. L’ingresso è gratuito. I posti sono numerati. Prenotazioni e ritiro dei biglietti possono essere effettuati presso la Biglietteria del Teatro Goldoni, via Goldoni 83, tel. 0586 204225.

La messa in scena è stata ideata e curata da Alessio Traversi. Gli interpreti sono: Karim Abdelkabir, Athmane Aoudia, Bruno Bugliesi, Massimo Bulletti, Nicola Capasso, Mauro D’Ambrosio, Renzo Lemmi, Fethi Megri, Pietro Palmisani, Julian Tafili, Abdoullah Tarek, Daniel Tedesco, con la partecipazione di Giovanna Gorelli.

L’organizzazione interna è stata curata Mara Bosi, l’organizzazione generale da Francesca Ricci; collaborazione alla messa in scena di Giovanna Gorelli, supporto tecnico e registrazioni di Federico Paoli.

Gli allievi dell’ Istituto “Mascagni” in scena sono i musicisti del quartetto Saxaround: Federico Avella, Francesco Felici, Chesare Martinez, Pietro Petri

Per Arabesque la coreografia è stata curata da Luca Lupi. Interpreti: Alice Bernini, Nicoletta Boni, Federica Cangiano, Giorgia Civita, Ludovica Gesi, Sara Melita, Marco Niccolai, Sara Niccolai, Anna Nuzzi, Marco Pasqualetti, Daniela Romboli, Sara Stocchetti, Sara Valtriani

Per ArteDanza la coreografia è di Endro Bartoli. Interpreti: Giacomo Arcuri, Aurora Bottoni, Matteo Frangerini, Lorenzo Ganni, Tommaso Garzelli, Giulia Lazzerini, Arianna Natali, Simone Polese, Giulia Senzacqua, Esther Trusendi, Elisa Vignale

Per Atelier delle Arti la coreografia è di Chelo Zoppi. Interpreti: Lavinia Bacci, Eleonora Bolognesi, Moira Calistri, Rosa Caramassi, Caterina Ceccarini, Elena Marchi, Francesca Nannicini, Asia Pucci, Giulia Razzauti

Per Exit Danza T la coreografia è stata curata da Franco Cecchini. Interpreti: Letizia Arena, Rebeca Bercoci, Valentina Camici, Sara D’Amicis, Elisa Dentone, Matteo Ferretti, Melissa La Rocca, Veronica Martelli

Per il Laboratorio di Danza e Movimento la coreografia è di Mitzi Testi. Interpreti: Linda Antonelli, Emma Lo Baccaro, Anita Ercolini, Michela Galatolo, Eleonora Grassini, Carlotta Maccarini, Silvia Negri, Federica Ristori, Virginia Viti

 

 

Riproduzione riservata ©