“Chi è Mayor Von Frinzius? Una storia”. La compagnia si racconta in un libro

Mediagallery

Dopo il successo ottenuto al Pisa Book Festival, mercoledi 19 marzo alle ore 17.00 la Compagnia Mayor Von Frinzius presenta il libro “Chi è Mayor Von Frinzius? Una Storia” alla Biblioteca Comunale le Creste, in via della Costituzione a Rosignano Solvay . Il luogo è familiare alla Compagnia Mayor Von Frinzius per la presenza della vicina associazione Haccompagnami che da lungo tempo supporta l’operato di Giannini e compagni, avendo in un primo momento richiesto la loro collaborazione per realizzare laboratori teatrali sul territorio provinciale fino ad arrivare ad un vero e proprio sodalizio.
Nel libro l’ autrice racconta la sua esperienza, prima come attrice e poi come regista, all’interno della Compagnia con toni informali e soggettivi. “Chi è Mayor Von Frinzius? Una storia” esplora fino in fondo la storia di questo gruppo teatrale attivo sin dal 1997, evidenziandone i passaggi cruciali, raccontandone aneddoti, individuando i richiami teorici e filosofici che stanno dietro al lavoro dei registi.
La storia raccontata non è altro che il percorso cronologico di una forma coraggiosa di teatro che ha conquistato il pubblico e la critica cittadina, accaparrandosi la presenza fissa in teatri, festival ed eventi labronici, ma riuscendo anche ad ottenere riconoscimenti nazionali, come la vittoria al concorso “Tutti matti per il teatro” di Benevento..La prefazione del libro e’ a cura di Marco Bertini, presidente della Fondazione Goldoni, che da molti anni ospita il laboratorio teatrale.
Questa presentazione è anche una occasione per discutere insieme al regista Giannini e insieme ad alcuni attori della Compagnia i tratti che distinguono i loro spettacoli e in generale per capire il grande lavoro che viene fatto per la preparazione di ogni rappresentazione teatrale. In ciascuna di esse, infatti, gli attori della Mayor Von Frinzius mettono in gioco se stessi dando il massimo senza lasciarsi un attimo per fiatare, come se il loro obiettivo fosse esaurire l’energia. Ma la carica di questi ragazzi sembra non esaurirsi facilmente: a giugno torneranno ad essere i protagonisti di un nuovo spettacolo che debutterà al Teatro Goldoni, a cui attori e registi stanno da tempo lavorando.

 

 

Riproduzione riservata ©