La Banda a Vapore in Fortezza

Mediagallery

Appuntamento per la canzone italiana dal sapore swing alla Fortezza Vecchia giovedì 10 luglio dove si fermerà lo scoppiettante treno swing-pop de “La Banda a Vapore”. La locomotiva musicale della “band” sarà in partenza intorno alle ore 21,30, per marciare sopra i binari insoliti di uno swing “made in Italy” in un viaggio che attraversa tutto il panorama musicale di casa nostra, per regalarci le emozioni di quello swing nascosto che, insospettabile, serpeggia nella canzone italiana”, dal Jazz proibito che nel ventennio fu modulato dal trio Lescano (Maramao perché sei morto, il Pinguino innamorato), allo swing del dopoguerra di Sciorilli (In cerca di te, perduto amor), sempre più forte fino alla canzone d’autore, impertinente ma coerente intrusione del magma musicale che bolle sotto la roccia del rock nostrano del primo Celentano (24 mila baci) e della tradizione swing napoletana di Carosone (Tu vuò fa l’americano, Teresa non sparare, Caravan petrol), giungendo inaspettatamente ai giorni nostri tra le ballate di Conte, De Andrè, Capossela, Caputo, Jannacci… Memorie musicali d’Italia, che poi sono le nostre memorie e le nostre storie, in un intrigante spettacolo (concerto) rigorosamente “live”. Punto di forza della formazione sono gli originali arrangiamenti e la vitalità mediterranea del sound.

La Banda a Vapore si compone di: Massimo Dolfi (voce), Alberto Rossi (clarinetto-sax), Simone Naviragni (basso), Gianluca Di Stasi (batteria), Gino La Montagna (tromba), Filippo Brilli (sax), Simone Buralli (tastiere), Claudio Bechi (chitarra).

Ulteriori informazioni, storia della band, concerti, recensioni, repertorio su
http://www.labandavapore.it/bavp_rassegna_stampa.html
www.labandavapore.it

Riproduzione riservata ©