Artista livornese realizza scultura a Botero

Mediagallery

Dopo le sculture dedicate a De Chirico, a Mitoraj e Michael Jackson ecco che Paolo Filippi scultore e artista livornese ha pensato di fare un omaggio a Botero. I primi tre omaggi sono stati dedicati tutti a persone decedute e Filippi si è sempre chiesto cosa avrebbero pensato gli artisti delle sue creazioni, ecco allora l’idea di fare un omaggio ad un’artista ancora in vita, Botero. Paolo Filippi lavora da moltissimi anni dei materiali non semplici come la lamiera di acciaio inossidabile e il bronzo, e con questi due materiali a creato questa scultura raffigurante Botero in sella ad un cavallo. L’opera è dettagliatissima e curata in tutti i suoi particolari, dalle decorazioni della sella del cavallo agli occhi per poi passare alla parte più complicata, la realizzazione del volto di Botero e delle mani, curatisimmi i particolari e i dettagli che fanno sembrare l’opera viva. Paolo Filippi è uno dei pochi che usa questa tecnica “questa tecnica la scoprii circa 20 anni fà” e sono tutte opera fatte a mano e non in fusione. Vedere la passione e l’attenzione che mette nella creazione delle sue opere è meraviglioso, noi che grazie al permesso di Paolo Filippi siamo stati diverse volte a trovarlo durante la realizazzione dell’opera ci siamo appassionati e abbiamo visto come nel momento della lavorazione Filippi diventa tutt’uno con l’opera che sta creando, il tutto senza avere bozze o niente, il prodotto finito è dentro la testa dell’artista. L’opera sarà esposta a Milano dal 5 al 19 novembre al Museo d’Arte e Scienza.

Riproduzione riservata ©