8 marzo, ecco i vari eventi in programma. Alla Leccia mercatino dell’artigianato

Mediagallery

Ecco una rassegna  di eventi per la festa della donna. Dal Centro Donna al mercatino artigianale al centro commerciale della Leccia, dall’ospedale all’acquario, dalla mostra alla circoscrizione 2 all’iniziativa dell’Anpi ecco le varie iniziative in programma. Inoltre al Goldoni l’attore Rocco Papaleo incontra il pubblico (leggi qui) e il punto vendita Mamey–senza glutine, in piazza SS. Pietro e Paolo, propone un appuntamento (leggi qui). Per l’8 marzo è prevista una magnifica giornata di sole.

Ecco tutte le iniziative – Il centro commerciale della Leccia con i suoi molteplici negozi (Voliani – pesce surgelato, Tabacchi, Bar ecc…) ospiterà un mercatino dell’artigianato locale, con possibilità di ammirare gli artigiani all’opera direttamente sul posto, il tutto a partire dalle 9 fino a tarda serata. E’ disponibile un ampio parcheggio e un grande parco per far muovere in libertà i bambini e gli “amici dell’uomo” a quattro zampe.

“Un programma di grande spessore , con una pluralità di apporti che dimostrano tutta l’efficacia del lavoro svolto dal Centro Donna nel corso dell’anno”. Così l’assessore alle Politiche di Pari Opportunità Carla Roncaglia ha definito il programma degli appuntamenti di Marzo Donna 2014 , organizzati in occasione dell’8 Marzo, Giornata Internazionale della donna. Incontri, dibattiti e videointerviste si alterneranno al Centro Donna di Largo Strozzi fino alla fine del mese e tutti saranno dedicati alla memoria di Serenella Frangilli, dirigente comunale recentemente scomparsa, e socia dell’associazione Ippogrifo che gestisce il Centro.“Una mente – l’ha definita l’assessore Roncaglia – una volontà che ha saputo costruire con grande determinazione, insieme alle amministratrici di questi anni, un sistema educativo 0-6 anni, che rappresenta una vera eccellenza per la città”.  Per sabato 8 marzo è prevista “Tempora, verso il repertorio di buone pratiche: l’esperienza del Nido delle Meraviglie”, un progetto della Regione, della Provincia e del Comune di Livorno.

L’edizione 2014 della manifestazione “Donne: Salute e Stili di Vita” mette in calendario incontri sui temi della sanità declinata al femminile, ma anche ambulatori aperti ai livornesi e visite guidate al Punto Nascita. “La nostra è una Azienda in “rosa” per molti aspetti – dice Antonella Valeri, direttore amministrativo Asl – oltre ai tanti percorsi rivolti alle donne per la cura e la salute di genere, come la gravidanza o la menopausa, è bene ricordare che anche la maggioranza dei nostri operatori è donna visto che sono ben 2.877 sui 4.051 dipendenti complessivi. Tra gli eventi previsti per sabato 8 marzo:

– “Pneumologia aperta: malattie respiratorie al femminile”  Ore 10-13 (Ospedale di Livorno, Pad. 5, piano terra)

– “Quando il diabete è Donna”  Ore 10-13 (Ex Poliambulatorio, Padiglione 24, piano terzo)

– “Prevenire la malattia della tiroide in gravidanza”  Ore 9.30-12,30 (Ospedale di Livorno, ex ambulatorio CORAT, piano terra)

– “Star Bene in menopausa”  Ore 9-12.30 (Consultorio centro, Ex Poliambulatorio, Padiglione 24, piano primo)

“Porte aperte al Punto Nascita dell’ASL6”  Ore 10,30-12,30 (Ospedale di Livorno, padiglione 8, piano primo)

– “Donna Salute e Bellezza”  Ore 9-12 (Ospedale di Livorno, Palazzina Amministrativa, piano secondo, ingresso viale Alfieri)

– “La Donna e il Dono” Ore 9-12 (Ospedale di Livorno, Palazzina Amministrativa, Sala Ceccarini, piano primo, ingresso viale Alfieri)

L’acquario offre a tutte le donne Adulte uno speciale ingresso alla struttura a metà prezzo. Tutte le donne che – nella giornata dell’8 marzo nell’orario di apertura al pubblico – si presenteranno alla biglietteria dell’Acquario con il coupon promozionale compilato in tutte le sue parti edaccompagnate da 1 adulto pagante intero, avranno diritto allo sconto del 50% sul biglietto per l’ingresso libero alla struttura, ossia € 6,00 (anziché € 12,00). E’ possibile scaricare e stampare il coupon promozionale direttamente dal sito www.acquariodilivorno.it nella sezione Tariffe/Promozioni. Le interessate ad usufruire della speciale promozione, dovranno stampare il coupon, compilarlo in ogni singola parte e consegnarlo alla biglietteria l’8 Marzo, accompagnate da 1 adulto pagante intero.

di Roberto Olivato – Fotografie e dipinti saranno esposti nella sala del Consiglio della Circoscrizione 2, scali Finocchietti, dalle ore 18.30-21.
Un’accoppiata collaudata quella delle due giovani pittrici livornesi Cristina Guarducci e Valentina Cameli, entrambe interpreti degli stati d’animo del mondo femminile e che, nonostante la loro giovane età, hanno alle spalle un’intensa attività di partecipazioni a mostre, nei molteplici appuntamenti culturali cittadini, come le rispettive biografie raccontano. Il soggetto protagonista delle loro opere è il corpo di donna.  ‘’ Ho iniziato a dipingere nel 2010 con la raffigurazione di particolari femminili come la bocca, gli occhi ed anche il corpo, valorizzando sempre e comunque la donna ’’ spiega Cristina Guarducci che con Valentina Cameli, dopo il primo incontro avvenuto nel corso del ‘’
body painting’’ alla galleria d’arte Il Melograno a Livorno, ha iniziato a collaborare l’anno scorso con una mostra  che trattava della violenza sulle donne. Due donne per le donne e che alle donne si rivolgono interpretandone sentimenti, emozioni, ma anche forza e determinazione. Pertanto, quale miglior data poteva esaltare nel significato i loro lavori, se non la festa della donna? Detto e fatto. Col patrocinio del comune di Livorno, Cristina e Valentina dall’8 al 9 marzo dalle 18,30 alle 21 esporranno le loro opere presso i locali della Circoscrizione 2 in Scali Finocchietti. La mostra, intitolata ‘’ Quadri di donne e non solo ’’ sarà affiancata da alcune fotografie realizzate dagli scatti di Laura Renzi, Diego Magliani, Antonio Manneschi e Stefano Petronici. Senz’altro un’occasione in più per tutte le donne, che uscendo dalla limitativa ed usurata simbolica mimosa,  potranno scoprire nei quadri di Cristina e Valentina un linguaggio nuovo al femminile,  nel quale molte di loro si riconosceranno.

L’Anpi organizza un incontro alla scuola di danza Laboratorio di Danza e Movimento, in via di Popogna 50, e vedrà la partecipazione di alcune esponenti dell’Arte al femminile,che ci parleranno delle loro esperienze e delle difficoltà per affermarsi nei loro rispettivi settori. Saranno presenti una pittrice, Cristina Guarducci, una poetessa veronese, Agata De Nuccio, una scultrice, Adriana Ristori, una ballerina e insegnante di danza, Eva Kosa, una scrittrice, Violetta Talentoni e Rita Bacchelli col suo Ensamble per parlarci della musica. Verranno eseguiti anche brani tratti dal suo repertorio,mentre le allieve della scuola si esibiranno in due brevi balletti.
Alcune  opere della Guarducci  e della Ristori,che quest’anno ha vinto il Premio Rotonda per la scultura,saranno esposte al pubblico,mentre la De Nuccio declamerà alcune delle sue liriche dalla raccolta ” Numero Trentotto ” e la Talentoni leggerà dei brani del suo romanzo ” Il sole dietro le nuvole”. Introdurrà Cristina Tosi dell’Anpi, mentre il lavoro di coordinatrice sarà affidato a Margherita Dalle Vacche. Concluderà l’incontro Laura Bandini dell’Anpi. Al termine  verrà offerto ai partecipanti un piccolo rinfresco e sarà donata la tradizionale mimosa alle donne intervenute.  

 

Riproduzione riservata ©

1 commento

 
  1. # ale66

    Sicuramente lodelvole l’iniziativa alla Leccia, ma vorrei sapere se sitratta veramente di artigiani: ricordo che la qualifica di artigiano è attribuibile solo a chi è in possesso dei requisiti previsti dalle apposite leggi ed in particolare l’avere una partita iva (con tutto ciò che ne consegue in termini di tasse e contributi) ed essere iscritto nell’apposito Albo presso la Camera di Commercio. Gli altri sono solo hobbisti o i cosiddetti “ex operatori dell’ingegno” ed il chiamarli artigiani è spesso solo un ritrovato ingannevole pubblicitario per rendere una manifestazione più attrattiva.

I commenti sono chiusi.