Scoperta la statua in porto. Benedizione fra sirene e fontane d'acqua

Mediagallery

di ROBERTO OLIVATO

E’ arrivato il 7 settembre il tanto atteso giorno dell’inaugurazione della Madonna dei Popoli, una statua alta 8 metri, che si erge all’imboccatura del porto, al molo 78, in gres cotto e pitturato commissionata allo scultore di Cascina Paolo Grigò dal vescovo Simone Giusti (“dopo che ho cercato invano – ha detto il monsignore – uno scultore livornese”).
E’ stata scoperta ieri alle 19,30 tra le tante sirene delle decine di barche di ogni stazza che hanno risposto presente all’invito dell’ex pilota del porto e attuale presidente del Propeller Club Fiorenzo Milani, le fontane d’acqua sparate al cielo dai rimorchiatori e dalle motolance dei vigili del fuoco e le musiche della banda militare dell’Accademia Navale, per festeggiare degnamente l’evento che non ha disatteso le aspettative. Madrina dell’evento la vedova di Michela Robazza, il pilota livornese morto nella tragedia di Genova del maggio scorso. Presenti alla cerimonia, caratterizzata anche da uno striscione col saluto rivolto a Papa Francesco per la visita a Livorno l’anno prossimo, oltre al creatore dell’opera lo scultore Paolo Grigò, il comandante della capitaneria ammiraglio Arturo Faraone, l’imprenditore Piero Neri, oltre ad autorità civili (sindaco, presidente della Provincia e il senatore Pd Marco Filippi) e militari.

LE CARATTERISTICHE DELLA STATUA
Il mantello di Maria, segno caratteristico dello stile e delle opere dell’artista, è decorato con frasi e lettere di persone andate per mare.  Il basamento della statua, è invece un altorilievo che riunisce tutte le religioni e tutte le culture. Un musicante starà invece a rappresentare il rispetto per chi lavora.  Per resistere alla forza del vento e a quella del salmastro che noi livornesi sappiamo essere molto forte sulla costa, è stata scelta l’argilla refrattaria, un materiale che cuoce a circa 1200/1300 °C. «La statua – spiegava Grigò in una intervista a Quilivorno.it realizzata dalla nostra giornalista Giulia Sarti – cresce dal basso verso l’alto e sarà formata alla fine da un centinaio di blocchi». La tecnica utilizzata è quella del colombino, o lucignolo: cilindri di argilla vengono sovrapposti gli uni gli altri e poi modellati a mano o con semplici attrezzi. «Una volta ultimata la statua – continua l’artista – i vari blocchi verranno smembrati e cotti per circa 12 ore in un forno costruito appositamente per l’occasione». Seguirà la colorazione e una seconda cottura per poi essere riassemblati in porto. A quel punto la statua sarà rinforzata dall’interno con barre di ferro, colate di cemento e polistirolo.

UNA MADONNA ANCHE SULLE NAVI DI D’ALESIO
Per permettere una buona partecipazione all’evento, alla stampa era stato dedicato l’imbarco su nave Gorgona, una della quattro petroliere della Compagnia D’Alesio tutte costruite nel 2010, ai cantieri Giacalone di Mazara del Vallo. La Gorgona, posizionata al molo 75 e che avrebbe dovuto muovere verso l’enorme scultura, per permettere ai cronisti di riportare le frasi delle autorità intervenute, come l’omonima isola, non si è mai mossa dal molo Mediceo, dove era ancorata. La forzata permanenza a bordo della Gorgona ci ha però permesso di conoscere meglio la nave, o più precisamente, la petroliera sulla quale eravamo stati fatti imbarcare, attraverso le parole del comandante Mirco Bruciori da quarant’anni a bordo di navi della D’Alesio : “La Gorgona è una delle quattro navi petroliere della Compagnia e tutte hanno il nome di una delle isole del nostro arcipelago, infatti oltre alla Gorgona, abbiamo Capraia, Giglio ed Elba. Con quest’ultima abbiamo partecipato al trasferimento degli idrocarburi pesanti presenti nel relitto della Concordia e parte del carburante è stato successivamente scaricato presso la Costieri D’Alesio di Livorno”. Mentre la banda della Marina Militare suonava l’inno nazionale, entrava nella plancia Nello D’Alesio che con il fratello Antonio sono i diretti discendenti di Gaetano D’Alesio fondatore del Gruppo. A sottolineare la continuità dell’impegno imprenditoriale del Gruppo erano presenti i figli Gaetano, Antonio, Mauro, Francesco e Elisa con rispettive famiglie.
Ad Antonio abbiamo chiesto la conferma di una voce che vuole, su ogni nave della D’Alesio sia installata un’immagine della Madonna. “E’ assolutamente vero. Su ogni nostra nave è presente l’immagine della Madonna di Montenero che accompagna, proteggendoli, sia i nostri equipaggi che le nostre navi, nei posti più reconditi del mondo”.
Possiamo definire la D’Alesio un fiore all’occhiello alla Livorno imprenditoriale? “Non sta a me dirlo, quello che è certo è che nella nostra città, più che ‘’imprenditori’’ esistono purtroppo molti ‘’prenditori’’ e questo, fra gli altri, è uno dei tanti motivi per cui Livorno non riesce a decollare”.
L’intervista s’interrompe improvvisamente perché le sirene delle imbarcazioni che attorniano il molo 78, dove la Madonna dei Popoli primeggia, segnalano il rito religioso della benedizione da parte di Monsignor Simone Giusti.

 

 

Riproduzione riservata ©

103 commenti

 
  1. # mauro

    Perche riprenda l’economia a Livorno, non ci rimane che rivogersi alla Madonna.

  2. # mario tellini

    Ma era proprio necessario di questi tempi spendere tutti quei soldi? Se c’è una cosa di cui Livorno è priva non son certo le chiese nè le immagini sacre!

  3. # cavallini roberto

    Roberto Cavallini,impresa storica d’Italia , operatore portuale. Premesso che è gia’ stabilita la possibilita’ di iniziative simili a tutti gli altri ordini religiosi, la realizzazione di opere impegnative ed importanti, in tempi di crisi nera come questi, sono da apprezzare in tutta la sua pienezza, solamente se a costo zero per la finanza pubblica. Roberto Cavallini

  4. # sergio

    Spero Vivamente di sbagliarmi, prendendo spunto dalle parole del Vescovo di Livorno che dice all’incirca che l’Opera è destinata a durare nel tempo noi un giorno non ci saremp più ma Lei continuerà ad esserci. Da come viene descritta la costruzione di essa Argilla refrattaria con all’interno barre di ferro e polistiruolo. Il ferro con il tempo ossida e l’argilla che cuoce a circa 1250° rimane sempre porosa e quindi purtroppo destinata a schiantarsi.Ai posteri l’ardua sentenza

  5. # silvia

    ora si che LIVORNO è a posto.Tanto ,a questa città non mancava mica altro…(non ho niente contro la statua e neanche quello che rappresenta,ma con il degrado cittadino che c’è , vanno a pensare alla statua al porto??)

  6. # Alberto

    Ma se quei soldi il vescovo e le Madonna sulle nave le avesse date per i poveri che aumentano in città ? Magari i vari neri, d’alesio etc assumessero un cassaintegrato a testa ? Carità e pulirsi la coscienza, solidarietà è fare del bene al prossimo come voleva Gesù !

  7. # LazzarOne

    Pare un manga, l’ha scolpita un giapponese?

    Poi voglio vedere quanto dura l’argilla pitturata…

  8. # Fede

    Per Sergio:
    Per informazione l’argilla refrattaria fonde sì a 1250 gradi come hai detto ma che fosse impermeabile e porosa non mi risulta anzi….viceversa, a quelle temperature avviene il processo di “vetrificazione” prova a forare una mattonella di gres porcellanato (e’ simile all’argilla refrattaria) con una punta da muro e poi mi rammenti, se non hai le frese diamantate che costano uno stonfo non le fori neanche se piangi in aramaico.

  9. # AndraD

    Madonna in porto, come il cavolo a merenda! Era meglio una bella statua di braccio di ferro allora!!

  10. # carlo

    invece di criticare la spesa sostenuta dal Vescovo (denaro non pubblico), perchè non criticate il denaro sprecato con la nomina dei nuovi senatori a vita?

  11. # degube

    Davvero un bell’oggettino

  12. # la livorno oltre il boia deh!

    ottima l’intervista che si è conclusa con la parola “prenditori”, si proprio vero perchè fin quando c’è da prendere anche in termini di sfuttamento del territorio non manca nessuno, quando c’è da riversare sullo stesso parte dei proventi allora lì si contano con le dita, anzi invito gli stessi in termini anche di trasparenza utilizzando i propri siti aziendali a indicarci quali sono le loro opere a favore dellla città, in fine è stato stupendo rivedere il sindaco quasi non ci credevo…..

  13. # Massimo

    L’Assistenza sanitaria in mare è stata fornita dalla Croce Rossa Italiana.
    Per opportuna precisazione.

  14. # marco

    che bella amica immaginaria

  15. # Carlo

    sarebbe bene tu ti firmassi

  16. # Il Moralizzatore

    Livornesi che miopia avete non sapete guardare oltre il vostro naso:
    1 non sono stati spesi soldi della collettività
    2 l’opera è bella e di questi tempi è già tanto visto le schifezze che vengono partorite (vedi david di michelangleo tatuato a carrara)
    3 se sono soldi privati e vannoa d aabbellir ela nostra città perchè dire di no?
    4 senza monumenti i turisti cosa visitano? se oggi livorno non avesse i quattro mori esempio? magari tra 50 anni quella statua farà da richiamo turistico e i turisti portano soldi e lavoro. se nel passato si fossero spesi solo soldi per case per i poveri ecc oggi chi andrebbe a vedere firenze, roma, pisa, venezia? riuscite ad essere meno miopi e guardare oltre?

  17. # memedesima

    A quando la statua del Budda?

  18. # Ilio

    Ma quì si teme sempre di mancare di rispetto agli altri culti non rendendosi conto di calpestare il nostro.Non mi sembra che negli altri paesi si facciano questi scrupoli ma giustamente in ogni luogo è giusto che siano i suoi simboli,la nostra città specialmente anche se vuole apparire poco dedita alla spiritualità in realtà è molto devota alla sua madonna di Montenero e prima mi ricordo che anche i livornesoni atei e anticlericali portavano ugualmente rispetto al sacro.

  19. # il pragmatico

    bell’iniziativa e spero porti fortuna a tutti quelli che escono dal porto ma con tutte le figure mitologiche inerenti alla navigazione e ambiente mare perché proprio la madonna!!!!?????

  20. # preciso

    Speriamo che la statua inizi a lacrimare…questa sarebbe davvero la soluzione ai problemi economici di Livorno! 🙂

  21. # emilio

    Ci voleva ma una bella statua di un operaio del cantiere in memoria dei bei tempi che furono in quel luogo, rispetto allo schifo di attività che si svolge adesso per i ricchi che rovinano il mondo ! E poi il comandante dei piloti se la poteva far costruire in casa visto che l’ha voluta tanto oppure farsi prete…..che tristezza de’

  22. # Davide72

    …Sempre a pensare che con quei soldi ci potevamo fare altro…quelli non sono soldi pubblici e anche se lo fossero sono stati spesi bene…Bisogna criticare anche la Madonna?

  23. # AlexVer

    Prima di aprire bocca, prova ad informarti.
    La statua non è costato un euro al comune di Livorno…

  24. # morgiano

    sergio..no problem..per la coibentazione ci pensano i gabbiani…

  25. # Mirko

    Proprio quello che il livornese ateo voleva tutte le volte che esci dal porto devi vede quella cosa li
    Speriamo non duri

  26. # Grazia Basirini

    HO LA PRESUNZIONE DI CREDERE CHE ALLA MADONNA NON FACCIA PER NIENTE PIACERE L’ESIBIZIONE DI QUESTA INUTILE COSTOSA STATUA QUANDO LE CHIESE SON VUOTE E I VECCHIETTE DORMONO DA SETTIMANE SOTTO I PORTICI DI VIA GRANDE……..MA CHISSA’ MAGARI UN FULMINE……..

  27. # oh boia!

    Quanti soldi sarà costata??!invece di tappa le bue deh . . . .

  28. # cutolo

    -PRESO DALLA VS. INTERVISTA: (“Non sta a me dirlo, quello che è certo è che nella nostra città, più che ‘’imprenditori’’ esistono purtroppo molti ‘’prenditori’’) – infatti chiedo agli imprenditori che per anni hanno utilizzato il territorio livornese, quanto ad esso hanno ridato in termine di risorse economiche ed investimento e come risposta anticipo che non è sufficiente che dicano che non hanno delocalizzato, chi lo poteva fare lo ha fatto, in fine fa piacere rivedere nelle vostre foto il nostro sindaco ultimamente non si era più visto.

  29. # Ceccobeppe

    Forse era meglio non pitturarla… Lasciarla “nature”… A me non piace… Spero che almeno porti fortuna… Anche se non credo alla scaramanzia.

  30. # roberto

    Salve a tutti… sicuramente prenderò molti voti negativi ma non mi interessa, perché credo che sia forse l’ultima volta che scrivo qualcosa qua, sicuramente ci sono molti commenti buoni costruttivi ma la maggior parte secondo il mio modesto parere sono molto superficiali e infantili. Pare un manga… carità del neri dalesio ecc ecc ,fatta con il ferro l’argille poi si disintegra,spendere i soldi così non va bene….ma siete fuori di testa? Ne avete sempre una, non va bene nulla, ma a livorno volete un mondo perfetto? Ma siamo a livorno …in italia..la napoli del nord rossa…mica siamo in danimarca o in svezia ma vi rendete conto? c’è la spezia che gongola del nostro immobilismo, c’è un degrado in città che è colossale, c’è un menefreghismo e un’ignoranza tale che sembra di vivere nel medioevo, siamo vagabondi sin nel midollo,se avessimo gente lungimirante come l’emilia romagna si navigherebbe nell’oro..rimini ha un mare e un’acqua che sembra lo scolmatore quando fa schifo ..ma tutti vanno li ..vi siete mai domandati il perché? siamo noi che siamo incapaci di sfruttare siamo buoni solo a criticare e essere invidiosi su tutti e tutto..che centra il neri e compagnia bella??? È solo una statua molto bella che a tutti o quasi fa piacere vederla quando vai in mare e ricorda tutti le genti che sono morte in mare per lavoro e altro è un simbolo della città dovrebbe fare piacere a tutti..se manca il lavoro a livorno è perché ci sono le coop che fanno chiudere negozi in centro, è perché a noi ci piace il mare e i negozi d’estate aprono quando gli pare e i turisti trovano tutto chiuso,è perché a livorno ora è in seria a e ci importa un ca..di tutto, ale livornoooo, è perché il degrado si vede sugli autobus gli immigrati non pagano e nessuno gli dice nulla e siamo invece noi che paghiamo, si vede all’ospedale che ti trattano da pezzenti,si vede nei negozi che quando entri sembra che tu gli dia noia, si vede dappertutto la nostra incapacità e voi criticate una statua? saluti addio

  31. # Alessio

    di siuro ora si risolvono tutti i problemi di livorno…..

  32. # W Papa Francesco

    Mi piacerebbe tanto vederla dal vero ma non ho la barca.
    Qualche battello non ci va ancora? Speriamo presto.
    Ringrazio Simone Giusti.

  33. # ema

    Voglio vede’ dopo una bella libecciata!!!!

  34. # ste

    Avendo studiato un po’ di storia dell’arte dico che questa statua, secondo me, è veramente brutta.

  35. # kikky

    Mi dispiace per tutti quelli che ieri non c’erano…è stato bellissimo! Il nostro Vescovo è un grande…..ps ma se tutti quelli che in città girano col SUV e fanno le ferie ovunque e un giorno si e uno no vanno A CENA FUORI ( xke a livorno ci vanno tutti e se non prenoti non ceni…) invece di sperperare i LORO soldi….invitassero un cassaintegrato a cena o donassero ai poveri…..caro Alberto…………tutti parlano tutti offendono ma nei fatti , nel proprio piccolo oltre che disfare e screditare quello che gli altri fanno, non FA NIENTE NESSUNO! E poi chi lo sa chi fa la carita e chi no! La statua è una cosa pubblica…la carità e le donazioni sono una cosa privata!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  36. # Cristiano

    Una città toscana, un porto toscano a cui arrivano milioni di turisti con aspettative di trovare opere d’arte uniche… Trovano questo… Un vero pugno al sogno artistico toscano.

  37. # meri

    io sarò anche ignorante, in fatto di sculture, ma questa non si può proprio vedere!

  38. # monica

    intanto nelle aule delle scuole, i genitori imbiancano perchè il comune non ha soldi.

  39. # daniela pachetti

    Mamma mia a vederla quì è proprio brutta!!!con tutto il rispetto…

  40. # silvia

    ora si che LIVORNO è a posto. Tanto a questa città non mancava mica altro…(non ho niente contro la statua e neanche quello che rappresenta,ma con il degrado cittadino che c’è, vanno a pensare alla statua al porto??)

  41. # monica cavicchi

    Finalmente la Madonna in porto!!Non c’era altro problema da risolvere a Livorno..

  42. # daniela romagnoli

    Ci voleva ehhh….

  43. # carla mazzoncini

    rifare le strade no eh!!!

  44. # il villano

    opera dello scultore Paolo Grigò. Scusi sig. Grigò a me pare che la distanza tra le labbra e il mento sia un “tantino ” esagerata, se non si trattasse di una immagine sacra, alla quale indipendentemente dalla religione si deve assoluto rispetto, la definirei “bazzona” ..

  45. # claudio nuti

    Hanno scoperto la statua e arriva il tempaccio, segno di presagio!

  46. # massimo martini

    Speriamo porti due pesci!! 🙂

  47. # zappa1966

    Religione Cattolica Cristiana….religione di stato……….

  48. # princi53

    purtroppo orrenda(la statua) inutile (visto che a Livorno ci sono più musulmani, che la vorranno togliere) e dispendiosa a discapito di realizzazione di altre opere pubbliche necessarie per la cittadinanza. Ricordatevelo alle prossime amministrative e non rimettete la città in mano ad incapaci

  49. # Il Moralizzatore

    non sono stati spesi soldi pubblici, come dobbiamo dirvelo? in aramaico?

  50. # Il Moralizzatore

    io ti do un bel pollice verde invece.

  51. # morgiano

    boia….sulli specchi come te…per trovare una ragione valida…non ci s’arrampica nemmeno l’uomo ragno.
    Tra cinquant’anni?

  52. # giovanni

    bellissima….

  53. # dario

    Appena i bonzi si frugano !!!

  54. # ste

    E’ una bruttura pagata con soldi di altri, s’è capito, ma sempre bruttura è. Magari con la stessa cifra potevano comprarsi una montagna di libri di storia dell’arte prima di innalzare questa carnevalata dozzinale all’ingresso del porto. Non è un fatto di politica o religione, ma solo di buon gusto.

  55. # dario

    Emilio ma di cosa ragioni! Non dovrebbero essere costruite le barche di benetti perche’ i ricchi rovinano il mondo?
    O vai ! Facciamogli fare gabbianelle da pensionati cosi siamo a posto con la coscienza!

  56. # memedesima

    spesi bene? ma io che sono atea, come molti altri, posso vedere dei soldi spesi cosi, quando Livorno cade a pezzi? non sarà di certo la madonna, a tappar le buche.neanche se preghi tutto l’anno.

  57. # Ceccobeppe

    Ahahahahah…. A meno non piace molto come sorregge il bimbo… Lui che sta tutto ritto intirizzito e lei con una mano aperta lo sostiene sulla pancia… Innaturale o improbabile…. Mi da l’idea di una di quelle statue fatte con la cartapesta… O allora?

  58. # stef

    se volevano lasciare un segno tangibile nella città, al di là della beneficenza ecc., questi imprenditori potevano versare una somma per il recupero di qualche luogo importante, finanziare il restauro delle statue (quelle vere…) ecc. Ferdinando I dei Quattro mori, vero artefice della città -a differenza di quello che pensa l’arch. Giusti, che vede nella città una fondazione mariana attorno al santuario di Montenero- aspetta ancora la sua pergamena. E questa gente finanzia una statua che potrebbe fare la sua figura insieme a Bianca Neve e i sette nani nel giardino di qualcuno con la cultura di un criceto?

  59. # stef

    Io critico una statua. L’idolatria non mi interessa.

  60. # stef

    Questa statua sarebbe bella? Un gabbiano posato sulla statua di Ferdinando I è più bello. Scusami, ma da una città dove hanno lavorato Pietro Tacca, Baratta, il Demi, il Guerrazzi, Bartolini, e numerosi altri artisti, mi chiedo come si possa dare incarico ad un artista come Grigò -mi chiedo se le origini in comune con il vescovo hanno potuto giocare un ruolo determinante nella sua scelta- che non ha mai realizzato opere di queste dimensioni, dove occorre ancora più estro per non scadere nel ridicolo.

  61. # Disilluso

    La statua è brutta ed incredibilmente inutile (possono essere soldi di chiunque, ma sono comunque soldi gettati al vento, ed in questo momento non fa piacere), sicuramente non funzionerà da volano per il rilancio culturale/turistico della città, come magari avrebbe potuto fare una scultura di uno scultore contemporaneo affermato collocata in una piazza del Centro. Inoltre se i soldi sono della Chiesa, non è poi così corretto sostenere che non si tratti di soldi pubblici, considerando gli scandalosi sostegni economici dello Stato alla Chiesa, che evidentemente ha così tanto denaro da poterlo buttare via in opere inutili. Continua povera Italia a farti prendere in giro da un papa che vuol sembrare tanto rivoluzionario, ma è soltanto un’ipocrita operazione di marketing…

  62. # lorenzo

    La Madonna all’ingresso del porto non e’ una esclusiva di Livorno, da 60 anni si trova a Messina ed all’estero anche all’ingresso di Barcellona e Lisbona.

  63. # yuri

    a parte che non s’è ancora capito bene chi ha pagato, ma se ha pagato il Vescovo tutti i cattolici praticanti sono liberissimi di criticare. dovrebbero criticare anche come va bardato a giro con tutte quelle cappe

  64. # yuri

    a me mi pare bella presente. otto metri di presenza de…

  65. # yuri

    parole sante! la Chiesa è ferma ai piedi della madonna a dì quanto è bella o ai piedi della croce a piange. E Cristo nel frattempo si rivolta nella tomba!

  66. # lorenzo

    Con tutti gli schizzi delle onde, specialmente quando c’e’ libeccio, lacrimera’ sicuramente.

  67. # kikky

    …E fatevene una ragione! La statua c’è la cerimonia ha emozionato tutti i livornesi che hanno un cuore…. E basta!

  68. # lorenzo

    La Madonna gode del massimo rispetto nei paesi islamici poiche’ ritenuta la Madre di “ISSA” cioe’ Gesu’, ritenuto il profeta piu’ importante dopo le rivelazioni divine di Muhammad. In Tunisia, oggi paese islamico filo jihadista, esiste un tempio dedicato alla Madonna che esercita ancora oggi fascino per essere la Madre Vergine; un concetto che manca nella religione musulmana e del quale i musulmani ne condividono il messaggio sacro.

  69. # mau

    ridicola sia come posa espressione sembra cartapesta…menomale non muove le manine come sui carri !

  70. # Ilio

    Caro Disilluso,è più probabile che sia la chiesa ad aiutare lo stato,credimi.

  71. # nicola

    E meno male che ci sono i ricchi che comprano gli yacht, almeno danno lavoro hai poveri, poi quelli che ci lavorano(tra cui livornesi e tanti ex operai del vecchio cantiere) sono sempre operai mica scenziati della nasa

  72. # Ilio

    Cari atei cari ad una sinistra che è crollata più di 20 anni fa e anche gli stessi ex sovietici hanno smentito quello che voi credevate,adesso siete soltanto una minoranza che predica il niente poichè il comunismo è risultato fallimentare e dove ancora regna mi sembra che non siano proprio dei paradisi.Le chiese invece si sono ripopolate,i livornesi hanno riscoperto la fede,i numeri di iscritti al catechismo sono aumentati notevolmente negli ultimi tempi,chi invece continua a professare certe idee ha fatto fuggire il lavoro da Livorno perchè giustamente gli imprenditori non possono confondersi con aziende ove gli operai si illudono di essere i padroni e che prepotentemente e spesso ispirati dalla disinformazione si danno la zappa sui piedi.

  73. # Alex1

    Io dico solo che invece di parlare di crisi come se fosse una novità in una città dove tutte le attività produttive sono scappate, mettendo di mezzo la statua come che, se non si fosse fatta avremmo risolto tutti i problemi, EVIDENZIEREI UNA POLITICA LOCALE DA ROTTAMARE DOPO 60 ANNI. a chi vogliamo dare la colpa se i soliti noti governano ininterrottamente dal dopo guerra alla statua della MADONNA.

  74. # Amba-Aradan

    Anche io sono ateo, ma un’opera d’arte, costruita con fondi privati non mi dà nessun fastidio. Poi, come tutte le opere d’arte può piacere o non piacere.

  75. # Io

    Sinceramente, osservandola da vicino, mi ha dato l’idea di una semplice mamma con in braccio il proprio figlio. Non necessariamente di una Madonna. Mi pare che entrambi salutino il proprio marito e babbo imbarcato che sta partendo per lavoro…

  76. # Livornese

    Premesso che per secoli non si era sentito il bisogno di “adornare” il porto di Livorno di un cosi’ imponente simbolo religioso, il fatto che lo sia fatto oggi, in un momento storico che semmai e’ caratterizzato dalla dilagante secolarizzazione, commercializzazione e reificazione di ogni rapporto umano, puo’ avere un duplice significato.
    In primo luogo si pensa che il recupero di significato religioso nella societa’ possa avvenire con l’esposizione di monumenti, vale a dire di simboli che comunicano, come in questo caso, un senso presenza forte sul territorio, pur non essendo collegati a nessuna funzione religiosa o ecclesiale (similmente alle grandi croci poste in cima ai monti piu’ belli).
    In secondo luogo si pensa che sia utile connotare il nostro porto con un simbolo religioso ritenuto connaturato alla citta’ (Madonna di Montenero) applicando, abbastanza disinvoltamente, un criterio molto parziale a una scelta, quella di legare il porto ad un simbolo religioso, che andava meditata molto piu’ profondamente.
    In ogni caso, c’e’ il rischio che questa operazione appaia di pura immagine, e, al pari di altre, risulti penosamente ininfluente, sia per la ripresa di un significato pubblico della religione, sia per la sottolineatura di “porto devoto alla Madonna” che, in qualche maniera,
    si e’ voluto accreditare. Comunque mi pare tutto molto distante da quanto di nuovo sta avvenendo nella Chiesa Cattolica. E in piu’, terribilmente provinciale.

  77. # mario

    Diciamo che con tanti scultori validi sul territorio livornese siamo andati a prendere un PISANO !!!
    L’opera poteva essere fatta meglio.
    Tanto per quello che durerà….

  78. # LazzarOne

    Che pare un manga ti sfido a dire che non è vero, per quanto riguarda il resto del tuo discorso invece lo condivido in gran parte, ti faccio un solo appunto, i commenti superficiali e infantili fanno parte al pari di quelli buoni e costruttivi della realtà in cui viviamo ogni giorno, smettere di scrivere qui per evitare di confrontarti con chi ha un intelligenza, un istruzione e punti di vista diversi dai tuoi non ti rende un illuminato, anzi, a mio modesto parere ti preclude la possibilità di avere un quadro d’insieme e un apertura mentale altrimenti impossibili da acquisire…. poi fai te 🙂

  79. # Disilluso

    A parte che l’equazione ateismo=comunismo a prescindere mi sembra quantomeno azzardata, sinceramente il fatto che ci siano più catechisti, che le chiese si ripopolino e che i livornesi “abbiano riscoperto la fede” (sempre prendendo per veritiere le sue affermazioni) mi significa ben poco, forse mi fa solo riflettere su quanto la religione si nutra della disperazione in un momento di difficoltà collettiva come questo e sinceramente, mi creda, ciò non mi fa certo rivalutare la religione.

  80. # yuri

    davvero misuri la fede sulla base degli iscritti a catechismo?!?!?

  81. # yuri

    ottima analisi

  82. # asciugati

    boia dè, senza offesa, ma per la testa della madonna l’artista sembra aver preso a modello il capo dei piloti del porto! è vero o no? non ci sarebbe nulla di male perchè l’idea è stata anche sua!

  83. # unoacaso

    Oltre a essere pisano lo scultore dovevano fare pure la madonna… ma non avevano votato in favore di Don Zauker?

  84. # Il Moralizzatore

    Nella tomba? Da quanto tempo non metti piede in una chiesa? non potevi dire bestemmia più grande.

  85. # Il Moralizzatore

    Non sono soldi della Chiesa, sono stati i portuali privatamente.

  86. # Il Moralizzatore

    Leggere l’articolo in fondo sono poche righe no?
    Vescovo Giusti: “dopo che ho cercato invano – ha detto il monsignore – uno scultore livornese”

  87. # Ceccobeppe

    …. dopo averlo cercato in lungo e in largo su Livorno ha capito che a Livorno non ce ne era di scultori validi e, guardacaso, l’ha trovato pisano! Fiorentino no, senese no, lucchese no ma a quel punto, romano no, milanese no, torinese no, napoletano no… l’unico bono che ha trovato era pisano… quando si dice il caso…

  88. # Franco

    Tutto bello, e complimenti a tutti coloro che hanno permesso che si facesse. Una sola cosa non ho capito: ma perché non è indirizzata verso il mare ? Invece guarda verso PISA . . . boh . . .

  89. # LazzarOne

    Più la guardo e più mi sembra uno di quei pupazzi sui carri di Viareggio, boh potete dire cosa vi pare ma per quanto favorevole io possa essere a me fa abbastanza schifo.

  90. # tristezze

    La chiesa invece di aiutà i poveri fa le statue. Fa le statue ingombranti come questa perché piano piano la gente sta scoprendo finalmente che è tutta una montatura. Dopo la morte non c’è niente. Ora, buon lavoro gabbiani!

  91. # Lady Oscar

    Bella iniziativa…complimenti agli addetti ai lavori,inutili le polemiche!

  92. # Teseo

    Che cosa triste l’insensibilità dei preti e la stupidità della gente. I preti non capiscono che il mondo è cambiato (anche per colpa della loro scarsa fede) e agitare certi simboli significa solo raccogliere pernacchie e bestemmie. La gente spara sulla religione perché è facile, anche se è un po’ da vigliacchi, e così crede di essere intelligente e progressista. Si aggiunge la decadenza dell’arte d’oggi e il confezionamento di statue che fanno un po’ pietà.
    Allora cosa si dovrebbe fare? Magari dare l’esempio con una condotta santa e irreprensibile, senza far politica e predicando semplicemente anche cose scomode.

  93. # Polemio

    Qualche anno fa doveva essere fatta una cosa analoga con un Cristo da posizionare a fianco della Chiesa di S. Jacopo ed i Bagni Acquaviva in modo da poterla vedere sia da terra che dal mare. Realizzata da uno scultore livornese senza onere all’amministrazione in acciaio e (guarda caso) in terracotta speciale resistente alle mareggiate. Vi posso dire questo perché chi la vuole vedere è “nascosta” sulla parte posteriore del piazzale dei VVf ( si intravede tra i mezzi nei garage) e visibile anche dalla RSA. Vorrei sapere qualche notizia in più sulla questione e mi sembra azzeccata anche l’ubicazione attuale visto il grande lavoro che fanno ed i recenti avvenimenti accadutogli.

  94. # Andrea Petrocchi

    Questa statua è il carroarmatino di Risiko della curia sulla nostra città.

  95. # Teseo

    Oggettivamente la statua è un po’ infantile più che una lode un insulto alla Madonna. Ma i religiosi non se ne sono accorti? Vescovo Giusti, Lei che è anche architetto, dica qualcosa…

  96. # sempre contro LI

    siete tutti quanti dei pillaccheroni o livornesi…..

  97. # pina fantozzi

    …ogni volta che leggo i commenti dei livornesi sono sempre piu’ orgogliosa di essere pisana…non apprezzate mai niente siete solo bravi a criticare…invece di andare da marzo a ottobre sul romito perche’ un fate qualcosa per la vostra citta’…

  98. # MARZIO 1959

    TRANQUILLI…. Cercate di capire dove voglio arrivare con il senso di ironia e purtroppo anche di realtà.
    Tutti a dire il proprio punto di vista, talvolta anche con mancanza di rispetto, verso la Chiesa e chi professa.
    Però vorrei fare una constatazione ed una riflessione in merito…
    Guarda caso, tutti si ricordano della Madonna nei momenti del bisogno, problemi di salute od un intervento clinico di un familiare… Una candela accesa alla Madonnina, PER I’R MI BIMBO CHE C’HA’ DA ESSE INTERROGATO…( anche se non ha studiato!)
    E poi, tipico tutti a pregare quando arriva qualche scossetta di terremoto Maddonnina aiutaci!
    Allora come stanno le cose ???

  99. # daw

    cara pina, hai ragione e amo la tua città, è ben organizzata e la visiterei ogni giorno, ma invece di criticare a vanvera, vieni a vedere le cavolate che hanno fatto qui, a partire dalla A che non c’entra niente e fa onco (criticata all’inverosimile secondo giustizia), fino a questa madonnina a caso che come la A non c’entra assolutamente niente e che oltretutto hanno fatto anche alla zitta. Fatti un bel giro, poi me lo ridici, anzi fai una bella cosa, visto che ti piace tanto Pisa, restaci.

    un amico

  100. # Teseo

    Ma perché, Giusti, l’importante è di dov’è lo scultore, non che non sia un cane?

  101. # pina fantozzi

    …amico daw, io non stavo assolutamente denigrando la tua citta’, anzi Livorno e’ una citta’ bellissima, posizionata in un punto strategico del mediterraneo, il vostro porto potrebbe essere tra i primi in europa per importanza; quello che non si capisce e’ proprio questo, perche’ non riuscite a esaltare cio’ che possiedete…l unica cosa che vi va bene e’ il calcio, ma grazie a un genovese…

  102. # liburnico

    Vero! E’ mostruosa, sembra fatta dai bimbi dell’asilo con il didol 🙁

  103. # Tatiana

    Esclusivamente per precisare: a Livorno l’assistenza sanitaria in mare viene effettuata su convenzione dalla SVS che possiede un’idroambulanza ormeggiata nel molo della capitaneria di porto con la quale collabora e si coordina e dalla Misericordia di Antignano con gommone che svolge lo stesso servizio ma che ormeggia il gommone vicino al cantiere Benetti. Per precisazione la Croce Rossa di Livorno non svolge questo servizio anche perché’ non ha un gommone suo ed in queste occasioni fa intervenire le sedi esterne nel presente caso e’ intervenuta la sede di Pisa. Queste informazioni non sono frutto di voci ma di esperienza attiva nel servizio estivo sanitario in mare che molti volontari come me svolgono per tutta l’estate.

I commenti sono chiusi.