Oggi è la festa delle Carmelitane

Mediagallery

di Roberto Olivato

Anche se non le si nota e non le si sente, sono presenti a Livorno dal 1930, quando il vescovo di Livorno Giovanni Piccioni, invitò Madre Celina Maria Priora dell’Ordine delle Carmelitane a trasferirsi con le sue suore ad Antignano e d’allora, nella clausura del Monastero, le suore pregano per la città, per la Diocesi e per il mondo intero. Solitamente al Monastero del Carmelo di Antignano dedicato a S.Teresa di Gesù, la S. Messa viene celebrata alle ore 7,50 nei giorni feriali ed alle 8,30 nei giorni festivi, ma questa mattina 16 luglio, ricorrenza della festa della Madonna del Carmelo, sarà celebrata alle 9 da padre Giovanni Battista Damioli, parroco della chiesa di San Sebastiano. Una Messa solenne per la festa della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo, che l’ Ordine dei Carmelitani festeggia in tutto il mondo. La posizione defilata del Monastero, lontano dalla frenesia della nostra quotidianità, è ideale per il raccoglimento e la preghiera alla quale le Carmelitane dedicano gran parte delle loro giornate, intervallando le orazioni a momenti di piccoli lavori quali la cura dell’orto, il cucito, la pittura, il ricamo, l’uncinetto. La ricorrenza del 16 luglio è legata all’apparizione avvenuta nel 1251 al vecchio generale dell’Ordine Carmelitano, San Simone Stock il quale aveva pregato la Beata Vergine di dare un privilegio ai Carmelitani, che la Madonna concretizzò consegnando uno scapolare “segno di salute, di salvezza nei pericoli, di alleanza di pace e di patto sempiterno”. Anche oggi al termine della S.Messa sarà ripetuta questa tradizione ed alle Suore saranno distribuiti degli scapolari benedetti.

Riproduzione riservata ©