Martina, livornese di 25 anni, e quella “chiamata”: ora è suor Lucia

Mediagallery

di ROBERTO OLIVATO

Si è conclusa con la lettura della benedizione di Papa Francesco a Suor Maria Lucia la giornata di festa a lei dedicata dopo la Professione Perpetua avvenuta a Palermo a inizio agosto.
Suor Lucia, 25 anni, al secolo Martina Arrighini, è una giovane di Antignano che sei anni or sono intraprese il cammino della vita religiosa nella casa madre di Palermo ed oggi è una delle Sorelle Francescane del Vangelo.
Una diocesi in fiore quella di Livorno che, dopo i nuovi quattro sacerdoti consacrati lo scorso mese di luglio, vede oggi i festeggiamenti per una nuova vocazione ed il prossimo futuro spunteranno nuovi boccioli, visto l’arrivo di altri sei giovani seminaristi. Comprensibilmente felice il Vescovo Giusti, alla sua prima attività diocesana, dopo il rientro dal Brasile e che per suor Lucia ha officiato la Messa al Santuario di Montenero.
Nell’omelia, parlando della vocazione sacerdotale monsignor Giusti ha ricordato come ognuno di noi sia soggetto alla vocazione ‘’ il mistero della chiamata è insito in ognuno di noi ed in entrambi i casi ci porta o al matrimonio col Signore, quello sacerdotale o a quello fra un uomo ed una donna. Ambedue le vocazioni hanno come base comune l’amore, perché senza di esso non può esserci unione.’’ Ma è sulle convivenze che il vescovo Simone ha puntato il dito ‘’ la moda della convivenza, che servirebbe a far conoscere meglio una coppia, in realtà non serve a nulla se alla sua radice c’è solamente il rapporto fisico ed una vita finalizzata al godimento di beni materiali. I fatti dimostrano che anche dopo nove anni di convivenza, i matrimoni non funzionano. Al matrimonio non si và alla garibaldina!’’ Anche la festeggiata Suor Lucia ha voluto far sentire la sua voce con un commovente ringraziamento ai suoi genitori ‘’ il mio si alla vocazione è stato anche il si dei miei genitori. Babbo e mamma mi hanno concessa al Signore ed io mi sono concessa a lui ’’. Un finale ricco di canti e di emozioni che ha fatto da cornice ad occhi pieni di lacrime gioiose di parenti ed amici di Suor Maria Lucia, una giovane livornese di Antignano.

Riproduzione riservata ©

60 commenti

 
  1. # lorenzo

    Rivolgiamo i nostri piu’ fervidi auguri alla nostra concittadina, affinche’ la sua missione sia sempre gradita al Signore.

  2. # Samarcanda

    ora che nei paesi civili stanno legalizzando il matrimonio gay il vescovo continua a parlare solo di matrimonio uomo-donna……arretratezza imbarazzante

  3. # Chiara

    ….il tuo sorriso…il nostro sorriso!!! Ti voglio bene!!! Chiara

  4. # Il Moralizzatore

    Auguri a Suor Maria Lucia.

  5. # alinoooooooooooooooooooooo

    tanti tanti tanti auguriiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii , martina per la tua missione

  6. # Poujji

    Complimenti Martina!! Sono molto felice per te!
    E pensare che eravamo alle medie insieme! Buona vita!
    Una puntualizzazione, ha 28 anni non 25.

  7. # serghigo

    tanti auguri Martina. In un momento dove i preti sono preti per LAVORO e non VOCAZIONE, noto con vivo dispiacere che pure nelle sorelle vi sono x LAVORO e non VOCAZIONE. Sono sicuro che invece te porterai la parola del signore in giro. Tanti auguri.

  8. # Ulieno Garzelli

    VIVA LA CHIESA!

    ABBASSO IL COMUNISMO!

  9. # edo

    ‘’ la moda della convivenza, che servirebbe a far conoscere meglio una coppia, in realtà non serve a nulla se alla sua radice c’è solamente il rapporto fisico ed una vita finalizzata al godimento di beni materiali. I fatti dimostrano che anche dopo nove anni di convivenza, i matrimoni non funzionano”

    ma cosa c’entra questa parte? Perchè questa moralizzazione? Il vescovo non se la poteva(doveva) risparmiare?

    Auguri a Martina

  10. # vutti

    finalmente una notizia originale da parte di un giovane

  11. # Michele

    È vero la convivenza non serve a nulla, invece preti, vescovi, suore, chiese nuove e chi più ne ha più ne metta sono assolutamente indispensabili. Altrimenti tutti i milioni di euro che la chiesa spilla ai cittadini con otto per mille e agevolazioni varie per cosa potrebbero spenderli?

  12. # liburnico

    Hai avuto la consapevolezza di capire la tua vocazione, una scelta a volte difficile, non ti conosco ma ti ammiro molto
    auguri dal profondo del cuore

  13. # Mario

    Tanti AUGURI

  14. # Alex

    Che Dio ti dia la forza per aiutare tutti noi…..Auguri Suor Lucia..

  15. # Pietro

    Mio cugino Paolo è diventato Buddista. Quando l’articolo?

  16. # Ivan

    quoto

  17. # sirvia

    grande!

  18. # Camilla

    che tristezza….

  19. # Alex

    Contenta lei….

  20. # patrizia

    rispetto la scelta ma non condivido.

  21. # leone

    quando sostengo che Livorno è fondamentalmente una città di destra, a parer mio trovo conferma nei lettori che si congratulano con questa giovane. Nell’assoluto rispetto delle varie e distinte religioni, congratulazioni a chi oggi ha questa fede che sembra oltrepassare ogni dubbio su una divinità che permette che il suo popolo prediletto (leggi popolo ebraico) abbia 6 milioni di morti, contenti loro!

  22. # Ardenzino

    Grazie a questi preti siamo fermi a 50 anni fa

  23. # Arnoldo

    perchè che tristezza? è una bimba d’oro..c’ero a scuola insieme alle superiori, ognuno sceglie la propria via..io non sono credente, ma rispetto le scelte altrui, soprattutto se una persona ci crede veramente, non ci vedo nulla di male..e auguro tutto il bene del mondo alla mia amica martina..

  24. # Dario

    Le notizie non devono essere per forza di comune interesse, non c’è l’obbligo di leggerle. Sono notizie e come tali vanno rispettate. Ci sono molti articoli che a me non interessano e, leggendo solo il titolo gli scarto a priori come le notizie di calcio ad esempio. Mica mi metto a scrivere il perchè non hanno pubblicato l’articolo su mio cugino che si è sbriciolato il ginocchio giocando a pallone eh?

  25. # Sde

    Tanti livornesi non vedono l’ora che escano notizie di questo tipo per fare esercizio di anticlericalismo…

  26. # Alex

    Condivido…Purtroppo la chiesa e’ sempre stata il nostro freno a mano

  27. # leone

    Questi non sono mai partiti caro Ardenzino, pronti a dirti “sei un peccatore” perchè Adamo ed Eva vollero mangiare il frutto della conoscienza. A dirti anche ” ma in fondo sei un cristiano” . Cominciate a restituirci i miliardi di euro che prendete con l’8 per mille, poi ne riparliamo.

  28. # Valentina

    Commento totalmente fuori luogo….contare fino a 100 prima di “scrivere”, per favore.
    Tantissimi auguri Martina!!

  29. # chiara

    la tristezza me la fai te….

  30. # chiara

    Conosco Martina si può dire quasi da sempre!!Amica di mio fratello ha sempre bazzicato casa…quasi una sorella minore. Con il passare degli anni ho avuto modo di seguirla anche nel suo cammino nei gruppi giovanili parrocchiale…una bimba brava!! Piena di gioia di vivere, di entusiasmo, a volte anche difficile da tenere a bada, ma con un cuore grande!!!! Buon cammino Marti…ti aspettiamo il prossimo anno….

  31. # marco

    Che vita buttata!!!!!!

  32. # santovito

    tanti auguri a Martina.Una scelta che merita ammirazione.Fossi suo padre ne andrei fiero ,

  33. # memedesima

    io sebbene atea, spero veramente che questa ondata di nuovi e giovani preti e suore apportino alla chiesa dei cambiamenti e una modernizzazione come ad esempio lasciare libertà di matrimonio omosessuale, è inutile negare che oltre al bigottismo politico la chiesa in italia non metta lo zampino su queste cose, vedi aborti, coppie di fatto matrimoni gay,staminali, eutanasia. siamo come al solito indietro anni luce su molti altri paesi

  34. # alfredo

    é una sua scelta e non é giusto discuterla in alcun modo

  35. # adila

    a prescindere dalle idee di ciascuno di noi sulla fede e sulla religione in generale, davanti a notizie come questa dobbiamo sciacquarci la bocca prima di parlarne,e forse non dovrebbero nemmeno entrare nel tritatutto di facebook per non essere ammaccate subito come un fiore di campo tenuto troppo in mano: da questa giovanissima suora traspare purezza e bontà, brava Martina ti apprezzo molto, come apprezzo ogni scelta fatta in libertà

  36. # silvia vaselli

    Al giorno d’oggi è vocazione vera!!!!

  37. # francesca gragnani

    auguroni

  38. # jonny

    Ha commesso qualche reato? NO. Ha solo fatto una scelta di vita, che spero migliorerà la sua ma sopratutto quella di chi le sta accanto.

  39. # rick

    purtroppo ci tocca sentirlo…. sai quante se ne e ce ne potrebbe risparmiare… fortuna che non ci tocca dal vivo

  40. # rick

    1 chiesa nuova per un quartiere = 3 milioni di euro che finiscono in un buco senza fondo
    30 mila euro (un centesimo della cifra) in mano a 10 persone che vogliono veramente cambiare le cose ed agire per il prossimo renderebbero cento volte di più

  41. # yuri

    che magra sintesi generalista.

  42. # yuri

    semmai la gente che gli va dietro.

  43. # Roberto

    Quante cose ti perderai…non una vita buttata ma quasi

  44. # Sde

    Dai, non dire cosi’, c’e’ una speranza anche per te… tieni duro!

  45. # alinooooooooooo

    Cara Martina noto leggendo alcuni commenti che il lavoro non ti manca. Prega tanto per questa Livorno fatta di persone limitate che non riescano a capire la profondità di una scelta del genere. Ancora tanti tanti auguriiiii

  46. # luigi corti

    Chi parla dell’ 8 per mille recriminando lo sperpero tenga anche conto che milioni di turisti vengono in Italia per visitare la miriade di chiese disseminate nel nostro territorio che nella stragrande maggioranza dei casi sono visitabili senza pagare una lira. Per non contare poi degli eventi religiosi che altrettanto richiamano milioni di persone. Parlando materialmente questo corrisponde a lavoro, posti di lavoro, investimenti ed anche benessere. Credo che in cambio l’8 per mille si rilevi per lo Stato un affare.

  47. # Samarcanda

    commento fuori luogo perché non è allineato al dogma? ma mi faccia il piacere…

  48. # andre

    Ma per far del bene c’era bisogno di farsi suora?

  49. # alinooooooooooo

    Ma la polemica su 8 per mille che senso ha uno non firma e 8 per mille alla chiesa non và. Cari signori della sinistra tutte buone per dare contro la chiesa.

  50. # leone

    977.010.978 milioni di euro che dalle nostre tasche sono passate alla chiesa romana. Questo nel 2010. Sai che spettacoli gratis per attirare turisti potevamo fare. Caro Luigi, l’8 per mille è una rovina, noi a pagare l’Imu, tasse più alte, sanità che va come va, e regaliamo nel 2010 ben 977 .010.978. una follia totale.

  51. # livorneseDOC

    triste sei te che non riesci a vedere piu’ in la del tuo naso.

  52. # livorneseDOC

    facessero anche del bene, oltre ad incassare soldi…

  53. # Michele

    Credi male

  54. # pippolo

    Un abbraccio a Suor Lucia e a tutta la sua splendida famiglia!

  55. # LIVORNO

    concordo con Camilla… che tristezza. lo posso dire??? lei sarà contenta a me invece fa tristezza e allora????

  56. # lorenzo

    Il fatto che abbia io abbia espresso un commento favorevole e positivo, da cristiano e da credente. non mi impedisce di affrontare le tematiche invise alla Chiesa.
    Prima tra tutte i matrimoni omossesuali per i quali IO ESPRIMO PIENO CONSENSO, Mi auguro pero’ che le menti piu’ illuminate, tra coloro che avversano i cristiani, sappiano essere tolleranti con tutti coloro che provano ancora una emozione quando una ragazza decide di prendere i voti e divenire una suora. Ti posso assicurare che il pregiudizio blocca ogni possibilita’ di confronto e di comprensione, alla base del vivere sereno secondo le regole di nostro Signore.

  57. # lorenzo

    Da quando si insegna agli altri quale e’ la vita migliore per se stessi… rispettiamo TUTTE le scelte.

  58. # Stella

    Caro Alinooo, nel sistema dell’8 per mille c’è una bella fregatura: se anche uno non firma, perché non vuol dare a nessuno il suo 8 per mille, i soldi vengono ripartiti in proporzione fra i più votati da tutti gli altri!! Cioè, è come dire che io “voto scheda bianca”, ma che il mio voto verrà comunque assegnato per legge a chi “vince le elezioni”, e di solito in Italia la parte del leone nel raggranellare soldi dell’8 per mille la fa la Chiesa! Altra nota: se io decido di dare l’8 per mille allo Stato, 9 volte su 10 lo Stato destina questi fondi a riparare chiese, conventi, e cose simili, quindi in pratica sono altri soldi alla Chiesa!! Ecco cosa fa arrabbiare tanta gente. Io, pur di non dare la possibilità a questa legge scandalosa di dirottare i miei soldi alla Chiesa, sono già diversi anni che dò la mia quota ai Valdesi, che la usano SOLO ed ESCLUSIVAMENTE per scopi benefici, e non per sostentare il clero o farsi delle belle chiese!

  59. # Jessica

    Tanti auguri alla nostra Sorella Maria Lucia!! Questa ragazza è una delle persone più coraggiose che io abbia conosciuto. Giovanissima ha saputo scegliere quello che realmente ama.. il Signore! E credetemi non sta assolutamente buttando la sua vita.. Anzi! Chi la conosce sa quanto amore e gioia mette in tutto quello che fa.. Ha sempre una parola di conforto ed un sorriso pronto per chi ne ha bisogno. Io ero presente quando ha pronunciato commossa quel “Si” e le si leggeva negli occhi la felicità. MaLù Siamo fieri di te.

  60. # mimmo

    Tanti auguri Suor Lucia, un grazie ai tuoi genitori per la Tua vocazione.

I commenti sono chiusi.