L’arrivo della Befana (dal mare) scortato dagli atleti Speciali Olympics con i vigili del fuoco

Nel corso dell’iniziativa saranno inaugurati i nuovi remi e i remergometri acquistati attraverso un contributo della Fondazione Livorno

Mediagallery

Lunedì 6 gennaio, alle 10, nella cantina dei Vigili del Fuoco Tomei, gli atleti speciali (con disabilità intellettiva) affiliati a Special Olympics accompagneranno l’arrivo della Befana dal mare. Nel corso dell’iniziativa saranno inaugurati i nuovi remi e i remergometri acquistati attraverso un contributo della Fondazione Livorno. Una parte della mattina sarà poi dedicata ai giochi. Gli “Amici del Panforte” di La Rotta (Pi) organizzeranno la “Sfida del panforte”. Al termine saranno consegnate delle “calze” agli atleti. L’evento è promosso, ed organizzato, da Sportlandia in collaborazione con Vigili del Fuoco Tomei.

Il “Lancio del Panforte”
Il gioco del panforte a tavolino veniva praticato già dai nostri genitori e nonni quando si arrivava sotto le feste di natale in casa dei contadini che si riunivano dopo cena in una o un’altra casa oppure (più frequentemente) al bar o nei circoli di campagna. Si giocava con un panforte che veniva avvolto con la carta gialla e legato con uno spago o altro per evitare che si sbriciolasse nell’impatto con il tavolo. Il panforte veniva lanciato sul tavolo da una distanza stabilita: vinceva chi lo lanciava il più lontano possibile. Chiaramente doveva restare sul tavolo. I giocatori si dividevano in squadre e chi perdeva pagava il panforte che poi tutti insieme mangiavano.

La mission di Sportlandia
Sportlandia segue la missione e filosofia di Special Olympics, che vede lo sport come mezzo per una piena integrazione nella società degli atleti, con l’obiettivo di un cambiamento culturale seguendo, appunto, la filosofia per cui l’atleta è al centro. Per poter far questo vengono promosse competizioni non agonistiche di pari abilità per l’ ottenimento di benefici fisici-mentali-sociali, al fine di far comprendere le proprie capacità e l’importanza della partecipazione per un successo personale.

 

 

Riproduzione riservata ©