Il vescovo dona due case alla Caritas

Mediagallery

Nell’uovo di Pasqua firmato monsignor Giusti ci sono due appartamenti che il vescovo di Livorno ha voluto donare alla Caritas per far fronte, se pur con un piccolo ma grande contributo, all’emergenza abitativa della nostra città. Il progetto, stipulato tra Caritas e Comune, vedrà l’ente di volontariato come primo gestore e responsabile di questi due appartamenti inaugurati ieri mattina alla presenza delle autorità e del vescovo Giusti. Gli alloggi, sorti accanto al parcheggio del vescovado, sono stati ricavati da alcuni magazzini. Per realizzare queste due casette sono stati utilizzati materiali consoni per strutture di questo tipo come il legno pensato per i soffitti. Un gesto importante che la Diocesi ha voluto compiere in un momento di grossa crisi e di emergenza casa sempre più crescente. Chi ci abiterà? Caritas e Diocesi  valuteranno secondo i criteri comunali e assegneranno i due mini alloggi a famiglie che hanno lo sfratto o che stanno per essere sfrattate.

Riproduzione riservata ©

30 commenti

 
  1. # emme

    Con i soldi degli altri, é facile. Pubblicità che cerca di offuscare le altre manovre ben piu’ corpose che sono avvenute e avverranno nella nostra citta’. Dalla Madonna in porto, alla nuova chiesa di Salviano, all’aula mariana….. Anche i testimoni di Geova scrivono su un giornalino dal titolo: Svegliatevi!!!

  2. # Il Moralizzatore

    e ti pareva che c’era qualcuno che bubbolava… se non fanno nulla brontoli perchè non fanno nulla se fanno qualcosa brontoli perchè aiutano i poveri.

  3. # Sorgentiiiii

    Complimenti a monsignor Giusti! Case affittabili a Livorno c’è ne sono tante, è solo che la gente ha paura di affittarle, per non imbattersi in cattivi pagatori, ed a Livorno c’è ne sono tanti, purtroppo.

  4. # Citta Dino

    L’iniziativa servirà a fare del bene ma bisognerebbe dire che la Diocesi, e non il vescovo, ha donato le case. Altrimenti sembra che abbia donato immobili appartenenti a Simone Giusti e non al vescovado.

  5. # Baccio

    Non servono le briciole ma fatti veri, cosa sono per una diocesi milionaria 2 casette ricavate da magazzini?

  6. # ed io pago

    Apprezzo molto il “nobile” gesto del Vescovo ma come diceva “emme” e sono pienamente d’accordo, troppo facile con i soldi degli altri fare figuroni, allora mi chiedo: Se lo stipendio del nostro vescovo fosse stato modesto della serie “tira a campa’ ” come l’ottanta per cento della popolazione di Livorno, se avesse compiuto il nobile gesto….meditate gente,
    meditate. E’ solo pubblicita’ della chiesa di cui nutro profondo rispetto.

  7. # Baccello

    Fatemi indovinare? A chi andranno questi alloggi? Alle famiglie straniere di quella zona?

  8. # antoniop

    Non sapevo che lei facesse il contabile o il commercialista per la diocesi…è proprio sicuro di quello che dice? O forse magari sarebbe meglio sincerarsi delle proprie affermazioni prima di dar fiato alle trombe???

  9. # amaranto67

    hai ragione…

  10. # ema

    È indubbiamente un bel gesto da elogiare,ricordo però che le case sono state regalate da tutti gli italiani (e non) che pagano le tasse!!!

  11. # liborio

    Pubblicità in vista dell’8 per mille. Diffidate, la chiesa cattolica paghi le tasse come tutti noi, rinunci agli ori che brillano sulle loro vesti. Stae attenti alla fuffa pubblicitaria!

  12. # Massimo

    Diocesi milionaria sì, ma di debiti! La prossima volta collega il cervello alla lingua se vuoi parlare.

  13. # gino

    Io non sono cattolico e chi mi conosce sa come la penso…….però fare questa polemica su un gesto che porterà sicuramente beneficio a qualche famiglia mi sembra fuori luogo….le case ce le devono dare quelli che gestiscono la città!

  14. # Luca

    Con tutta la gente che ha bisogno di un alloggio sarebbe opportuno organizzare una riffa per l’assegnazione. In questo caso, in luogo dei criteri comunali, potrà intervenire la Provvidenza a scegliere davvero i più bisognosi.

  15. # Emme

    Ripartiamo da…. Svegliatevi! E’ mai possibile che non si arrivi a capire che a monte di queste azioni c’è n’è sono altre ? Ma se ti regalassero un milione, forse un decimo le dedicheresti anche a coloro che hanno bisogno…. Non siamo al tempo dei faraoni d’ Egitto ma poco ci manca…..

  16. # nera

    se chi ha da affittare si accontentasse di un affitto equo forse ci sarebbero piu’ buoni pagatori

  17. # il laido

    non c’e’ bisogno di fare il contabile per sapere che i soldi li hanno….basta vedere quanto spendono per fare la nuova chiesa a a salviano 2 …..circa 3 milioni di euro dei soldi dell’otto per mille…sai quante case potevano dare….invece di buttarli in una chiesa nuova

  18. # Renato

    di chiese ce ne troppe e sono inutili ……il tempio di dio e dentro noi stessi , per pregare non servono .
    E solo un giro di affari lucroso che arricchira’ qualcuno ancora di piu.’.
    un gesto davvero straordinario sarebbe utilizzare quei 3 milioni per costruire tutti alloggi per i piu bisognosi.
    Questo dovrebbero fare……altro che chiese blasonate…….ALTRO che SAN FRANCESCO sono .

  19. # fabrizio

    .Certamente anche se i soldi della chiesa cattolica arrivano in gran parte dai contributi di tutti, in altri tempi sarebbero finiti nell’ingranaggio consueto , magari passando dallo IOR .Quello della diocesi Livornese è’ comunque un gesto importante ed apprezzabile. Se ogni diocesi si muovesse in questo senso ci sarebbero un buon numero di appartamenti disponibili.
    In questo senso deve essere guardata l’iniziativa , sperando che non sia solo locale ma nazionale.

  20. # Renato

    sarebbe bene riempire le chiese che gia’ ci sono ……visto che sono vuote.
    non serve costruirne ancora.

  21. # Il Moralizzatore

    Non sarai cattolico ma hai detto sante parole. leggendo i commenti sembra che sia obbligo della diocesi provvedere al piano casa e non al comune… mah

  22. # Il Moralizzatore

    Dove ti risulta che sono vuote? è da tanto che la domenica non vai ad una messa vero?

  23. # Baccio

    Caro antoniop io penso che il disinformato sia tu oppure invece sei in mala fede, ma lo sai quanti beni immobili possiede la diocesi di Livorno? no? allora iformati. Ma lo sai quanto incassa con scuole private, asili privati pensionati privati, senza pagare una lira di tasse ne ici ? no? allora informati prima di sfiatare.

  24. # Baccio

    Ma collegalo te il cervello ma quali debiti la diocesi livornese è piena di beni immobili e soldi che provengono da donazioni private e dall’ 8×1000. E Intanto si permette di costruire una nuova chiesa a Salviano da 3 milioni d i euro,SAI QUANTI ALLOGGI POTEVA COSTRUIRE PER I BISOGNOSI? Ma vergognati prima di dire certe cose.

  25. # antoniop

    Pura demagogia, i numeri grazie, no opinioni. Ce li avete i numeri? No? Allora state solo facendo demagogia e blablaologia.

    Saluti

  26. # antoniop

    Vedo che tu invece snoccioli tutti i numeri giusti. Blablaologia!!!

  27. # renato

    Certamente avra’ il proprio tornaconto ……sono in tanti che ci mangiano.
    Da parte mia credo in Dio da sempre e prego da sempre ……e penso che dove ci sono soldi e ricchezze non Non c’è Dio.
    Fate vobis…..

  28. # renato

    sbagliato sicuramente un dio c’è anche li…..quello del denaro e ricchezze come si chiama?

  29. # Baccio

    La tua non è che demagogia, portali te i numeri dei debiti, e giustifica i milioni per la chiesa di Salviano, con quelli potevi costruire non 2 casette ricavate da garage ma un palazzo per i veri bisognosi. tanto è inutile predicate bene e razzolate male

I commenti sono chiusi.