Sequestrati 14.400 giocattoli tossici

I giocattoli sequestrati contengono materiali tossici e dannosi per la salute dei bambini, per cui il Ministero della Salute ne aveva segnalato la pericolosità

Mediagallery

I funzionari dell’Ufficio delle Dogane di Livorno, nel corso di un accertamento effettuato in collaborazione con la Direzione Centrale Antifrode, hanno sequestrato al porto di Livorno, in arrivo dalla Cina, 14.400 giocattoli pericolosi.  Il destinatario, un imprenditore cinese che lavora nel centro Italia, li avrebbe immessi sul mercato.
In particolare, si tratta di “smash water ball” o “water yo-yo“, cioè palline di gomma morbide piene di acqua, sulle cui confezioni è presente il marchio CE, in mancanza però di qualsiasi certificazione di conformità, come invece prescrive la normativa sulla sicurezza vigente. I giocattoli sequestrati contengono materiali tossici e dannosi per la salute dei bambini, per cui il Ministero della Salute ne aveva segnalato la pericolosità. L’intera partita di merce è stata sequestrata in violazione alla normativa di settore a tutela della sicurezza e salute del consumatore.
Il valore di ognuna di queste palline gelatinose si aggira sui due euro per un valore complessivo della merce di 30 mila euro.

Riproduzione riservata ©

5 commenti

 
  1. # enzo

    continuiamo a tenere le frontiere aperte. bella mi svizzera

  2. # Mario

    io non capisco perche non viene VIETATA PER SEMPRE l’importazione dalla cina………è tutta roba velenosa !!!

  3. # ovvvviaaaaaaaaaaaaaaaa

    che poi i cinesi le vendono a 2 euro e il “negozione” italiano a minimo 5…..facciamo noi eh…..che tristezza

  4. # 4luglio68

    evidentemente c’è qualche genio che le regala ai figli!

  5. # Liiliputz

    Il problema è che TUTTO è made in China: nella speranza di essere sicura della qualità, ho acquistato un pupazzo della linea Disney, per la mia nipotina, in farmacia.
    Scoperta a casa, all’apertura della confezione e lettura dell’etichetta: made in PRC !!!
    Come si fa ???

I commenti sono chiusi.