Scuola. L'Intercultura "si presenta" al Teatro dei Libri

“Un pesciolino stanco della solita boccia di vetro decise di prendere il largo per esplorare acque diverse, dal mare aperto risalì un fiume e dal fiume tornò in mare: ebbe tante avventure, imparò tante cose altrettante ne insegnò, nuotò lungamente finché non sentì il bisogno di tornare a casa per raccontare la sua esperienza”.
La metafora del pesce che guizza fuori dall’acquario ben rappresenta lo spirito con cui ormai da decenni ragazzi e ragazze di Livorno decidono di affrontare i programmi di scambio proposti da AFS Intercultura, la prima e la più importante Onlus di scambi internazionali per studenti di scuola media superiore. Intercultura è una associazione fatta di volontari uniti dal comune ideale di un futuro di pace e di serenità tra i popoli costruito attraverso la reciproca conoscenza e il rispetto delle differenze. I volontari di Intercultura propongono a giovani fra i 15 e 18 anni un’esperienza certamente non facile ma sicuramente motivante: vivere e studiare in un altro paese per un periodo che può andare dai due mesi all’intero anno scolastico. Sono accolti come figli da famiglie volontarie e selezionate, frequentano una scuola che sarà certamente diversa ma il cui percorso è riconosciuto dallo Stato italiano, hanno l’occasione di conoscere una nuova lingua che si affianca all’uso dell’inglese, si aprono a nuove amicizie, ad una nuova cultura e al di là degli stereotipi diventano ambasciatori di quella italiana. Intercultura prepara i giovani e le loro famiglie con attività di formazione che iniziano molti mesi prima della partenza. I test attitudinali aiutano a valutare le motivazioni, i colloqui in famiglia favoriscono la conoscenza e la condivisione dell’esperienza, gli incontri di orientamento con i volontari formatori fanno riflettere in modo costruttivo, attenuano l’ansia e preparano i ragazzi ad affrontare il “nuovo” che li attende. Intercultura mette inoltre a disposizione dei candidati più meritevoli centinaia di borse di studio, mentre altre borse di studio vengono sponsorizzate da Aziende, Fondazioni, Enti e Banche.

Intercultura rappresenta in Italia l’AFS (AFS Intercultural Programs) e l’EFIL (European Federation for Intercultural Learning), grazie a queste affiliazioni, ha statuto consultivo all’UNESCO e al Consiglio d’Europa e collabora a numerosi progetti dell’Unione Europea; in Italia Intercultura opera in stretta collaborazione con il Ministero degli Esteri, della Pubblica Istruzione e delle Politiche sociali.

Per gli studenti e le famiglie interessate a partecipare ai programmi scolastici del 2014/15, il bando di concorso scade il prossimo 10 novembre, maggiori informazioni si possono trovare nel sito www.intercultura.it e partecipando agli incontri con i volontari di Intercultura di Livorno che si svolgeranno il 28 settembre e il 19 ottobre alle ore 16, presso la libreria “Il teatro dei libri”, c.so Amedeo 60/64, il terzo ed ultimo incontro si terrà il 27 ottobre dalle 14 alle 19 presso la libreria dell’ Ipercoop alle “Fonti del Corallo”.

 

 

 

Riproduzione riservata ©

4 commenti

 
  1. # Laura

    Sono un’ insegnate di scuola superiore, molti miei alunni/e hanno partecipato a programmi di studio all’estero con AFS Intercultura, hanno dovuto certo affrontare un arduo percorso ma sono sempre tornati/e con una diversa visione del mondo, con priorità diverse, con una capacità di risolvere i problemi che altri hanno raggiunto solo successivamente(..e non tutti ! ). Un’esperienza all’estero preparata e guidata offre oggi una marcia in più.

  2. # alberto

    La mia famiglia ha avuto la fortuna di ospitare nel tempo studenti stranieri col programma di Intercultura, è un’esperienza complessa ma che dà soddisfazione e crescita. Per i ragazzi è bello partire, per le famiglie ospitare.

  3. # Anna Dieterich

    vai oltre il moletto !

  4. # francesca

    un’esperienza che ti cambia, ti insegna ad andare oltre le tue certezze, a capire che non esiste solo il tuo modo di vedere la vita, a fare squadra ma anche a camminare con le tue gambe 😉

I commenti sono chiusi.