Scabbia alla materna, 3 casi. La dirigente: “Ma nessuna emergenza”

di gniccolini

Mediagallery

LIVORNO – Scabbia alla scuola materna “Pian di Rota” di via delle Sorgenti. E’ questo quanto si è verificato tra i piccoli alunni dell’istituto statale (circolo didattico Don Angeli) in questi ultimi giorni.
La scomoda infezione della pelle che ha colpito tre bimbi di età compresa tra i 3 e i 5 anni (e un quarto caso è al vaglio dei sanitari) ha fatto sì che intervenisse direttamente l’Ufficio Prevenzione dell’Asl di Livorno per un’ispezione sanitaria che ha confermato il problema.
In questi casi, rendono noto dagli uffici dell’azienda sanitaria, il protocollo non prevede però alcuna disinfestazione dei locali ma soltanto un’imposizione alla scuola di un’accurata pulizia specifica. In seconda istanza verrà fornito ai pediatri dei bambini interessati dal fastidioso prurito generato dallo scomodo parassita Sarcoptes scabiei, un decalogo da seguire pedissequamente per combattere la malattia della pelle.
Pronta la risposta della dirigente scolastica Camilla Pasqualini dell’istituto scolastico Don Angeli a cui la scuola materna appartiene. “Non possiamo certo parlare di emergenza – specifica la dirigente del circolo Carducci e reggente del circolo didattico Don Angeli all’interno del suo ufficio alle scuole Michelangelo in via Dudley – Si sono registrati infatti  tre casi  acclarati su 52 bambini presenti all’interno della materna. Personalmente sono stata avvertita domenica mattina dalle insegnanti e ho subito attivato le procedure da rispettare in questi casi tramite il distretto sanitario di distretto Asl via della Fiera di Sant’Antonino. Il giorno dopo quindi, sono subito intervenuti i responsabili dell’Ufficio Prevenzione per attivare il protocollo del caso che prevede l’igiene completa delle aule, dei banchi scolastici, dei bagni e di tutti i locali frequentati dai bambini. In più – prosegue Pasqualini – abbiamo interessato anche i genitori e i medici del distretto sanitario affinché possano incontrarsi per la profilassi e le procedure da seguire ogni mattina dalle 8 alle 9 all’interno dei loro ambulatori. E’ la prima volta che ci troviamo di fronte a questa malattia qui all’Istituto Don Angeli ma abbiamo rispettato tutti i protocolli previsti cercando di isolare subito il problema e informare i genitori della scuola Pian di Rota”.

 

Riproduzione riservata ©

11 commenti

 
  1. # Silly

    Negli ultimi anni malattie quasi scomparse stanno tornando alla ribalta….chissà chi le trasmette, i focolai non nascono dal nulla………

  2. # pensaunpò

    strano, pensavo che le “risorse” ci portassero arricchimento culturale e non cOlturale.

    poveri bimbi

  3. # Lorenz

    Boia aibo deh

  4. # Luca

    Quando ero in età scolare, e di anni ne sono passati almeno quaranta, queste infezioni erano alquanto rare. Che sia anche questo un segno dei tempi ?

  5. # FULVIO 62

    SENTIAMO UN PO’, CHI SAREBBE CHE HA PORTATO I FOCOLAI DELLA SCABBIA?

  6. # Liiliputz

    D’altra parte, quando sono stati disinfettati, proprio contro la scabbia, si è gridato allo scandalo…….allora facciamo appestare i nostri bambini……A Ellis Island ci spruzzavano col ddt, senza tanti complimenti

  7. # Lorenzo65

    La scabbia erano anni che era quasi scomparsa dall’Italia: ora i casi di scabbia son tornati a crescere a causa della crisi che ha messo tante persone a vivere in strada in pessime condizioni igieniche e alla politica dell’accoglienza indiscriminata senza adeguati controlli sanitari. I fattori scatenanti sono infatti costituiti dallo scarso livello igienico , dalla promiscuità e dai viaggi internazionali di individui provenienti da zone infette come ad esempio il nord Africa.

  8. # maurizio

    State attenti ai bimbi mi raccomando

  9. # Spiegaglielo

    Bravo spiegaglielo tu a FULVIO62….,

  10. # POVERALIVORNO

    Per la signora Pasqualini non c’e’nessuna emergenza,forse i suoi figli andranno in un altra scuola?

  11. # mau

    dè non lo sai? la cacca dei cani

I commenti sono chiusi.