Rifiuti Raee, la scuola “Antignano” prima classificata

Successo dell’iniziativa: superata la soglia della tonnellata di materiali raccolti

Mediagallery

Prima “Antignano” con 283 kg. Seconda “Campana” con 192 kg. Terza “Razzauti” con 183 kg. A seguire “De Amicis”, “Albertelli”, “Modigliani”, “Gramsci”, “Benci”, “Rodari”, “Micheli”, “Villa Corridi”. Il concorso “RAEE@Scuola” ha la sua classifica definitiva. Per due settimane 812 studenti delle classi IV e V di Livorno si sono sfidate a colpi di… rifiuti elettrici ed elettronici! Su indicazione dell’assessorato all’Ambiente del Comune di Livorno, Aamps ha prima fornito i contenitori per la gara di micro-raccolta di vecchi telefonini, radio, stampanti e quant’altro possa essere catalogato tra i cosiddetti “RAEE”. A seguire li ha raccolti e ha provveduto a pesarli registrando il superamento ampio della soglia prevista della tonnellata: 1.750 kg. in totale. Un successo, però, non solo in termini quantitativi. Gli allievi, infatti, si sono mostrati molto interessati al programma di educazione ambientale nel suo complesso e si sono prodigati con tenacia alla ricerca di oggetti non più utilizzabili dai genitori e funzionali alla “competizione”. In Italia la città di Livorno si è distinta grazie alle performance di Martina Tolomei delle “Albertelli” e di Sara Bertini delle “Campana” vincitrici del concorso fotografico nelle categorie “più originale” e “horror”. Con l’intento di mantenere alta l’attenzione sul corretto conferimento dei rifiuti e la raccolta differenziata dei materiali, Enzo Chioini, Amministratore Unico di Aamps e Massimo Gulì, assessore all’Ambiente del Comune, annunciano che il servizio alle scuole dedicato al progetto sarà comunque mantenuto. Ai 51 alunni vincitori delle classi IV A e IV B della scuola “Antignano” saranno consegnati gadget ecologici.

Riproduzione riservata ©