L’Orchestra delle Borsi suona al mercato. FOTO

Mediagallery

di Arabel Padovan

È iniziato – da via del Giglio – con un ensemble di tamburi guidati dal professor Ughi, il percorso musicale dell’orchestra, della scuola secondaria di primo grado Borsi, che ha attraversato piazza Cavallotti, fino a giungere al “Mercato centrale delle vettovaglie”, tra la curiosità dei passanti e dei commercianti. Qui si sono esibiti in “varie stazioni musicali”, sparse per tutto il mercato, in ordine: la sezione delle chitarre (dirette dal Prof. Gammanossi), la sezione dei flauti (diretti dal Prof. Parrucci), i violini (diretti dal prof. Bernini) e i pianisti (diretti dalla Prof. Cocchiara). L’orchestra si è poi riunita per esibirsi con un repertorio su Mozart e brani tradizionali.

“L’iniziativa rientra in un progetto, che il Comune di Livorno e la scuola Borsi, hanno firmato il 16 ottobre, con il supporto della Circoscrizione 2 e del Centro Commerciale Naturale Modì, denominato Mercato in musica – ha spiegato la Dott.ssa Benfatto (Dirigente del Mercato delle vettovaglie, insieme al Dott. Saller) – che vedrà protagonisti attivi i giovani musicisti della Borsi, come “animatori” del mercato in vari appuntamenti: il prossimo, il 21 Dicembre e poi un importante concerto in primavera”.

L’intenzione, è quella di inaugurare un percorso verso un nuovo modo di vivere il Mercato da parte della cittadinanza, valorizzandone sia la struttura, che gli esercenti. Il mercato può diventare anche un luogo di “cultura”, tra i giovani e per i giovani, non solo per gli adulti.
“E’ un modo per coinvolgere i ragazzi nella cittadinanza attiva – ha spiegato la Dott.ssa Maria Giusti, Dirigente della scuola Borsi – oggi sono qui a servizio della città e domani saranno impegnati e coinvolti nel sociale, con un concerto a sostegno di Telethon presso la banca BNL di via Cairoli”.
Queste iniziative, accolte con entusiasmo dagli insegnanti e dagli studenti, evidenziano una particolare sensibilità e attenzione al valore educativo della cultura, del senso civico e del sociale, da parte di un’importante e positiva realtà scolastica, sita nel cuore della città, la scuola Borsi.

 

Riproduzione riservata ©