Libri di scuola, ecco come ottenere il contributo

Mediagallery

Si apre martedì 24 settembre, fino al 21 ottobre compreso, il bando “Pacchetto Scuola” per accedere ai contributi per il diritto allo studio. Il bando, che sarà pubblicato sulla Rete Civica del Comune (www.comune.livorno.it) prevede (in conformità con le disposizioni della Delibera della Giunta Regionale n. 522/13) contributi finalizzati a sostenere le spese necessarie per la frequenza scolastica (libri scolastici, altro materiale didattico e servizi scolastici). La Giunta regionale ha confermato che il Comune competente all’erogazione del contributo è quello di residenza. Il “Pacchetto scuola” è quindi destinato a studenti residenti nel Comune di Livorno iscritti ad una scuola primaria o secondaria di primo o secondo grado, statale, paritaria privata o degli Enti locali, appartenenti a nuclei familiari con indicatore economico equivalente (ISEE) non superiore a € 15.000,00. Il beneficiario non dovrà produrre documentazione delle spese sostenute.

In sintesi i requisiti per poter accedere al bando sono:

1. il valore ISEE per accedere ai contributi è pari a € 15.000,00;

2. per gli studenti della scuola primaria e secondaria di I grado e per il primo biennio della scuola secondaria di II grado il beneficio può essere richiesto una sola volta per lo stesso anno di corso di studi, ovvero – in caso di ripetenza dello stesso anno – non è consentito richiedere il beneficio “Pacchetto scuola” qualora si sia ottenuto l’a.s. precedente uno o entrambi dei seguenti contributi: “borsa di studio” e/o “buono libro”. . Tale clausola di esclusione è valida anche nel caso in cui lo studente ripetente si iscriva ad altro Istituto scolastico e/o ad altro indirizzo di studi.

3. per gli studenti della scuola secondaria di II grado iscritti al III, IV e V anno: per poter richiedere il beneficio occorre aver conseguito la promozione alla classe successiva nell’anno scolastico precedente a quello di presentazione della domanda di beneficio;

4. gli studenti devono essere residenti nel Comune di Livorno e devono avere un’ età non superiore a 20 anni alla data di scadenza del presente concorso;

NB: la D.G.Reg. n. 522/13 ha introdotto un’importante novità stabilendo che i requisiti relativi al merito ed all’età – di cui ai precedenti punti 2)-3)-4) – non si applicano agli studenti diversamente abili, con handicap riconosciuto ai sensi dell’art.3, comma 3, della legge n. 104 del 5/2/1992, o con invalidità non inferiore al 66%.

5. per gli studenti residenti nel Comune di Livorno che frequentano le scuole del territorio comunale:

II modulo per la domanda del contributo “Pacchetto Scuola” dovrà essere ritirato e riconsegnato, debitamente compilato e sottoscritto ai sensi di legge, presso la Segreteria amministrativa dell’Istituzione scolastica di appartenenza dello studente. In alternativa il modulo potrà essere trasmesso, entro i suddetti termini, tramite raccomandata A/R, via fax o tramite PEC (Posta Elettronica Certificata) ai relativi recapiti della Segreteria amministrativa dell’Istituzione scolastica di appartenenza dello studente;

6. per gli studenti residenti nel Comune di Livorno che frequentano altre scuole non del territorio comunale:

Il modulo per la domanda del contributo “Pacchetto Scuola” dovrà essere ritirato e riconsegnato, debitamente compilato e sottoscritto ai sensi di legge, presso l’Ufficio Comunale – U.O.va Attività Educative – “Ufficio Diritto allo studio”, Via delle Acciughe, 5 – Livorno. In alternativa il modulo potrà essere trasmesso, tramite raccomandata A/R, via fax o tramite PEC (posta elettronica certificata), ai recapiti indicati nel Bando. Un’importante novità è stata introdotta dalla D.G.Reg. n. 522/13 nella quale viene stabilito che i requisiti relativi al merito ed all’età – di cui ai precedenti punti 2)-3)-4) – non si applicano agli studenti diversamente abili, con handicap riconosciuto ai sensi dell’art.3, comma 3, della legge n. 104 del 5/2/1992, o con invalidità non inferiore al 66%.

Importi del contributo

ordine e grado anno di corso Importo minimo garantito(*)

Scuola primaria Tutte le classi € 84,00

Scuola secondaria di I° grado 1° classe € 147,00

2° e 3° classe € 105,00

Scuola secondaria di II° grado 1° classe € 196,00

2° classe € 119,00

3° classe € 133,00

4° classe € 133,00

5° classe € 133,00

(*) pari al 70% dell’importo standard regionale.

Gli importi definitivi potranno essere aumentati in sede di approvazione della graduatoria dei beneficiari fino ad esaurimento delle risorse regionali assegnate.

Riproduzione riservata ©

4 commenti

 
  1. # patrizia

    Attenzione a chi diamo i libri gratis: sono soldi dei contribuenti.Conosco molte persone che ricevono gratis libri che si possono comprare e poi invece acquistano cellulari costosi e zaini griffati.

  2. # Il Moralizzatore

    Basterebbe fare come in Francia dove i libri sono prestati a tutti e restituiti a fine anno per essere di nuovo prestati l’anno successivo. Se li rompi paghi. Ma in italia è una cosa impossibile visto la lobby degli editori.

  3. # cristina

    mi associo al moralizzatore…..tutto vero!!!!!

  4. # Barbarica

    Verissimo!!! Che chi deve fare i controlli li faccia…

I commenti sono chiusi.