Il Vespucci festeggia la fine del progetto Leonardo

Mediagallery

“Dopo questa esperienza son un’altra persona”, “Questa esperienza ha cambiato la mia vita” , “Mi sono responsabilizzata sia per quanto riguarda gli incarichi che sugli orari” – Davide, Noemy ed Eva hanno riassunto così, lasciando trasparire anche una forte emozione nel parlare di fronte al pubblico presente, le cinque settimane che, insieme ad altri compagni della scuola, hanno trascorso a Derry in Irlanda del Nord, a Cipro e a Valencia, grazie al Progetto Leonardo – un progetto finanziato a livello europeo che consente, ormai da quattro anni, ad un gruppo di ragazzi delle classi quarte e terze dell’IIS Vespucci-Colombo di vivere un periodo di cinque settimane in un Paese comunitario, approfondendo lo studio linguistico nelle prime due settimane e lavorando per le successive tre in strutture selezionate in base alle attitudini dei ragazzi e al loro corso di studi, mentre sono ospitati in famiglia – il tutto senza spendere assolutamente niente.

Alla giornata conclusiva del progetto 2013 erano presenti, nell’Aula Magna del Vespucci, insieme alla Dirigente, dott.Cristina Grieco e alla prof. Raffaella Pasquali, Funzione Strumentale per l’Internazionalizzazione , Maddalena Feola per l’Ufficio Scolastico Provinciale, Luca Lischi per l’Amministrazione Provinciale, la dott. Stefania Zamparella dell’Accademia Europea di Firenze, agenzia formativa che supporta l’istituto in fase di progettazione e nei rapporti internazionali, nonché l’ing. Spadoni per la Livorno Porto 2000 e la dott. Cinzia Guerrieri , Presidente dell’Associazione Nazionale Consulenti del Lavoro, i quali, nella seconda parte dell’evento, hanno incontrato i ragazzi in gruppi per confrontarsi con loro sulle tematiche del lavoro, dell’integrazione internazionale e le aspettative future.

La Dirigente ha voluto sottolineare il ruolo che il Progetto Leonardo ha, nel piano dell’Offerta Formativa dell’Istituto e dell’importanza di tutti i partner sia europei che locali (dalla Spedimar all’Autorità Portuale, dall’Aeroporto di Pisa alla CSA,dal Centro Studi della Camera di Commercio alla Gragnani srl e all’Associazione Ragionieri Commercialisti di Livorno) ed ha informato che, dal prossimo anno il Progetto non si chiamerà più Leonardo, bensì Erasmus Plus, per adeguarsi a quello universitario che già da anni ha quel nome. In più ha ricordato che, per il 2014, il progetto presentato dal Vespucci-Colombo è risultato primo a livello nazionale.

La prof.Pasquali, dalle sue origini segue questo progetto, insieme alla prof. Aliotta per il Colombo, ha ricordato come esso rientri nel percorso di alternanza scuola-lavoro e fornisca ai ragazzi partecipanti un documento riconosciuto a livello internazionale, l’Europass, che entrerà nei curriculum personali assieme alle certificazioni conseguite sia nel mondo scolastico che con altri percorsi. Gli altri intervenuti hanno ricordato, infine, l’alto valore formativo dell’iniziativa, nonché l’eccellenza di una scuola che forma, prepara e seleziona ogni anno un gruppo di alunni rendendoli sempre di più europei.

 

 

 

 

Riproduzione riservata ©