Dal premier soldi alle scuole, il Comune sceglie le Pazzini

La scuola media Pazzini individuata come l’edificio scolastico su cui intervenire in via prioritaria. Già pronto il progetto esecutivo dei lavori

Mediagallery

Il Comune di Livorno ha già individuato l’edificio scolastico cittadino su cui intervenire in via prioritaria, come richiesto dal Premier Matteo Renzi che si è impegnato a liberare i fondi del Patto di Stabilità da destinare all’edilizia scolastica.
Sono le scuole Medie Pazzini di via San Gaetano che necessitano di interventi di ristrutturazione, riqualificazione, messa a norma e abbattimento delle barriere architettoniche. Il Comune ha deciso di “candidare” questa scuola nell’elenco delle scuole italiane richiesto dal Governo, non tanto perché non sia necessario intervenire sul resto degli edifici scolastici della nostra città, quanto perché per le scuola Media Pazzini, l’Amministrazione ha già un progetto esecutivo pronto e deliberato dalla Giunta Municipale nel settembre scorso. In presenza di prossimi finanziamenti ( si parla di 2 miliardi di euro a livello nazionale) , l’intervento sarebbe dunque prontamente cantierabile ed i lavori potrebbero essere realizzati già nel corso della prossima estate.
Ammonta a 703.000 euro la cifra complessiva richiesta per la ristrutturazione dell’edificio di via San Gaetano che risale ai primi anni ’60. La scuola nel corso del tempo è stata sottoposta a vari interventi di miglioramento ed adeguamento rivolti in particolare alla prevenzione incendi ed igienico sanitari, oggi se ne richiedono altri, tra cui principalmente il rifacimento della copertura in alluminio con strato coibente per migliorare l’efficienza energetica dell’edificio, così come il rifacimento della facciata con ripristino delle parti deteriorate in cemento armato. Sono previsti interventi di ristrutturazione per il miglioramento dell’accessibilità dei diversamente abili a tutti i livelli della struttura. A tale proposito nel progetto sono inseriti : l’installazione di un ascensore, un percorso per l’accesso alla palestra , la ristrutturazione dei servizi a loro dedicati al piano terreno e la realizzazione di un nuovo al primo piano. La scheda tecnica dei lavori necessari per la scuola Pazzini è stata inviata dal Sindaco di Livorno Alessandro Cosimi al Presidente del Consiglio questa mattina, rispondendo alla richiesta dello stesso Premier che ha indicato nella data del 15 marzo prossimo il termine ultimo per i sindaci italiani di segnalare la scuola prescelta. In occasione della prossima seduta di Giunta saranno esaminate le ulteriori richieste da inviare alla Presidenza entro il 15 marzo sulla base di una ricognizione tecnica svolta in questi giorni dai competenti uffici tecnici comunali.

 

Riproduzione riservata ©

3 commenti

 
  1. # Marco Sisi

    Cambiate il nome, quello è gratis!

  2. # eusebio

    Non sono d’ accordo che per rendere la scuola utile alla società basti ristrutturare gli edifici scolastici. E’ invece principalmente un problema di programmi scolastici adeguati e di insegnanti capaci, le opere murarie non hanno mai istruito nessuno.

  3. # renzo

    una goccia in un mare..andate a vedere le materbe tipo Ardenza…e ve ne rendete conto. perché qui Livorno non fa un servizio su quelle peggio ridotte? se ne vede di belle…

I commenti sono chiusi.