Centisti, i nomi dei premiati in Comune. Sono 10 in più del 2012. Il sogno? Medicina

I ragazzi, tutti visibilmente soddisfatti del loro risultato, si sono raccontati in breve durante il ricevimento dell’attestato. Fra le ambizioni più comuni si riscontra il frequentare la facoltà di medicina,

di admin

Mediagallery

I NOMI SONO CONSULTABILI NEL PDF IN FONDO ALL’ARTICOLO

Se le statistiche parlano di una crisi di lavoro non è certo così per i maturandi di quest’anno. I dati dimostrano infatti un miglioramento di ben undici studenti in più, rispetto al 2012, promossi con il massimo dei voti (69 contro 59 dell’anno passato).
La cerimonia, ieri 19 settembre alle 17,30 in sala del Consiglio Comunale, ha visto come protagonisti i ragazzi che più si sono distinti durante il loro percorso di studi.
Tra i presenti in sala non solo i maturandi e gli addetti alla cerimonia, ovvero il sindaco Alessandro Cosimi ed il nuovo dirigente dell’ufficio scolastico Dr. Sabatini, ma anche i presidi di tutti i complessi scolastici livornesi, che hanno avuto al loro interno “centisti”. Le più meritevoli di tutte sono state il liceo scientifico Federigo Enriquez e l’ITI Galileo Galilei, entrambe con ben 21 eccellenze, si procede poi con l’ISIS Vespucci – Colombo (9), il liceo scientifico Francesco Cecioni (8), l’ISIS Niccolini – Palli (7) fino ad arrivare all’ITC Geometri – Nautico – Orlando (4).
I ragazzi, tutti visibilmente soddisfatti del loro risultato, si sono raccontati in breve durante il ricevimento dell’attestato. Fra le ambizioni più comuni si riscontra il frequentare la facoltà di medicina, ma vi sono anche ragazzi con interessi ben distanti dalla norma, è il caso di Luca Crosato, maturando dell’ITI che pur non aspettandosi niente dal futuro e non sapendo minimamente cosa farà da grande si è iscritto alla facoltà di “matematica pura”, poiché a suo dire si divertirà moltissimo. Federica Parlanti e Margherita Barachini hanno invece le idee molto più chiare su quello che sarà il loro lavoro, sognano infatti di diventare professoresse, la prima di greco e latino (materie già studiate alle superiori), mentre la seconda di lettere moderne. Infine, Benedek Arany, anche lui ex studente dell’ITI, dopo aver terminato gli studi di economia e commercio a Pisa spera di imparare l’inglese e di trasferirsi all’estero, magari tornare anche nel suo paese, l’Ungheria.

Riproduzione riservata ©

7 commenti

 
  1. # mauro

    Forza ragazzi non arrendetevi mai

  2. # il polemico

    un bic mac ed una coca per favore

  3. # AlexVer

    Invidia, brutta bestia!

  4. # AlexVer

    Il mio commento era per “il polemico”…

  5. # ir mario

    In bocca al lupo a tutti i centisti

  6. # prof.ssa

    Conosco molti di questi ragazzi: hanno ottenuto questo risultato applicandosi sempre con impegno.
    Ora auguro loro di realizzare tutti i loro sogni…e, soprattutto, auguro loro di non smettere mai di sognare!

  7. # francesco

    24 anni….3 lauree, un lavoro fisso e ben retribuito nella migliore azienda italiana….sicuramente invidia

I commenti sono chiusi.