Aamps. Battesimo europeo per eco-differenziamoci

Mediagallery

Sono entrati nel palazzo di vetro, quello che conta davvero, in punta di piedi e intimiditi. Ne sono usciti trionfanti e certi di avere rappresentato la città come meglio non poteva essere fatto. Gli studenti delle scuole superiori livornesi, “ambasciatori ambientali” del progetto eco-differenziamoci, hanno presentato questa mattina alla Direzione Ambiente della Commissione Europea a Bruxelles i tanti progetti realizzati nell’ultimo triennio sul tema dei rifiuti e della raccolta differenziata sotto la guida dell’assessorato all’Ambiente del Comune di Livorno e di Aamps. Prima hanno ascoltato le relazioni dei funzionari presenti per l’occasione. Poi sono saliti in cattedra e, a colpi di slide e video, hanno impressionato con competenza ed entusiasmo il responsabile della Direzione Alberto Parenti: “Da fiorentino mi aspettavo che questi ragazzi livornesi si sarebbero distinti per simpatia ed impegno – commenta a caldo Parenti. Ma imbattermi in un gruppo di lavoro così competente e affiatato è stata una graditissima sorpresa e mi fa sentire ulteriormente orgoglioso di essere italiano davanti ai miei colleghi stranieri. Il materiale realizzato e presentato in sintesi sarà vagliato dai nostri esperti ma posso già anticipare – sottolinea l’alto funzionario – che ci sono degli elementi di tale portata ed efficacia educativa e comunicativa meritevoli di essere diffusi a livello internazionale”.

Alexander Pizzinga ed Enrico Bargagna, i più piccoli della spedizione, hanno avuto l’onore di consegnare ufficialmente la bottiglia contenente il messaggio simbolo di Livorno ai pari età del resto d’Europa: “Il cuore mi batteva forte – dichiara Alexander. Sono emozioni che non ho mai provato e spero mi torneranno utili per entrare nel mondo del lavoro”. Massimo Gulì, assessore all’Ambiente, sottolinea la bontà del lavoro corale messo in campo: “I nostri uffici e quelli di Aamps, rappresentati dal dirigente Leonardo Gonnelli, Donatella Ferrini, Andrea Valenti e Simona Lazzerini, hanno dimostrato di sapere cogliere risultati di assoluta eccellenza. Ma è tutto il team che ha saputo amalgamarsi con una tale energia da fare crescere un progetto che è giunto fino in Europa raccogliendo applausi e consensi. Senza contare che il ruolo delle insegnanti, preparate e piene di entusiasmo, è risultato determinante. Non ci fermeremo qui – ha concluso l’assessore. Si tratta di un’esperienza altamente formativa per i ragazzi ed un elemento pilota per future attività su ambiente e rifiuti”.

Nel frattempo Comune di Livorno e Aamps, già al lavoro per gli eventi rivolti agli studenti e programmati per il mese di maggio, annunciano che tutto il materiale ralizzato, video compresi, sarà Prossimamente pubblicato online sui siti web (www.comune.livorno.it; www.aamps.livorno.it) e sui social network (facebook e twitter). L’emittente Telegranducato, con il giornalista Francesco Gazzetti ed il regista Angelo Serantoni, contribuiranno a diffondere i messaggi lanciati dagli studenti livornesi mandando in onda nei prossimi giorni servizi speciali e approfondimenti.

Ecco tutti i presenti alla spedizioni di Bruxelles: Francesco Cinquini, Irene Pellegrini, Marica Bonetti, Margherita Fantini, Daniele Marinari, Alexander Pizzinga, Francesco Fabbri, Martina Pruneti, Elia Bartolozzi, Enrico Bargagna, Linda Tremisi, Irene Bonsignori, Marco Calabretta (studenti), Alessandra Mazzetti, Daniela Barsotti, Federica Falleni, Cristina Mileti, Leonardo Puccioni, Gloria Marchetti, Antonella Forlani (insegnanti), Massimo Gulì, Leonardo Gonnelli, Donatella Ferrini (Comune di Livorno); Andrea Valenti, Simona Lazzerini (Aamps), Marco Rombolini, Francesco Gazzetti, Angelo Serantoni (Telegranducato).

 

Riproduzione riservata ©