Vaccino antinfluenzale, al via la distribuzione di 100 mila dosi

Mediagallery

Ammontano a circa 100 mila le dosi di vaccino per la campagna antinfluenzale 2013-2014 che saranno distribuite a partire da oggi, giovedì 14 novembre, nelle 4 Zone dell’’azienda Asl 6. Saranno consegnate a medici di famiglia e pediatri, in base al numero di pazienti da vaccinare, e nelle strutture di ogni singola azienda. La vaccinazione sarà effettuata gratuitamente, tramite i medici di famiglia, i pediatri e gli ambulatori dell’’azienda sanitaria agli anziani sopra i 65 anni e ai cittadini appartenenti alle categorie a rischio, mentre tutti gli altri potranno acquistare il vaccino nelle farmacie.
Nelle categorie a rischio rientrano bambini (di età superiore a 6 mesi) e adulti affetti da particolari patologie croniche (malattie croniche a carico dell’apparato respiratorio, circolatorio, renale, malattie degli organi emopoietici, diabete e altre malattie dismetaboliche, sindromi da malassorbimento intestinale, fibrosi cistica, altre malattie congenite o acquisite che comportino carente o alterata produzione di anticorpi, patologie per le quali sono programmati importanti interventi chirurgici), bambini e adolescenti in trattamento a lungo termine con acido acetilsalicilico, bambini pre-termine e di basso peso alla nascita. La vaccinazione è gratuita anche per le donne che saranno nel secondo e terzo trimestre di gravidanza durante la stagione epidemica, per gli addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo, e per il personale di assistenza o i familiari di soggetti ad alto rischio.

Riproduzione riservata ©

4 commenti

 
  1. # A

    io non me lo farei fare il vaccino, perche’ non serve a niente e poi ti viene due volte l’influenza, oltre a rischiare di prendersi qualche epatite o aids con i vaccini adulterati ….fidati della sanita’ italiana e degli imbrogli all’italiana.

  2. # mi par mill'anni

    dottori e case farmaceutiche sono lì che brindano ..
    i vaccini indeboliranno sempre di più l’essere umano e lo renderanno sempre più vulnerabile …
    temperatevi e lasciate che la natura faccia il suo corso .

  3. # Gianluca

    ok per gli ultraottantenni.. un vero spreco di risorse e denaro pubblico per il resto! il tutto condito con l’ignoranza in materia dei media che ormai ne parlano come fosse una cosa normale da fare. 100.000 vaccini a livorno ??? roba da non credere

  4. # Carlo

    Anche quest’anno mi sono vaccinato comodamente da circa un mese, pagando il dovuto, senza aspettare i tempi biblici della ASL.

I commenti sono chiusi.