Abusi e violenze: oltre 100 casi segnalati in città

Anche Livorno è stata inserita nel progetto Codice Rosa, un servizio a tutela delle donne ma anche delle fasce più deboli (minori, anziani, disabili, omosessuali, immigrati etc.). Ecco i dati da gennaio a settembre

Mediagallery

LIVORNO – Anche l’Asl di Livorno è stata inserita nel progetto Codice Rosa un percorso di accoglienza del pronto soccorso dedicato a chi subisce violenze e abusi. Parte da una stanza dedicata all’interno del pronto soccorso, nella quale accedono tutti gli specialisti che dovranno visitare le vittime. Il Codice Rosa si basa su  di una task force interistituzionale, una squadra formata da personale socio-sanitario (infermieri, ostetriche, medici, assistenti sociali, psicologi), magistrati, ufficiali di Polizia giudiziaria impegnati in un’attività di tutela delle fasce deboli della popolazione, quelle che possono essere maggiormente esposte a episodi di abuso e violenza: donne soprattutto, ma anche minori, anziani, disabili, omosessuali, immigrati, ecc.
Nel 2013, sono entrate a far parte del progetto altre 5 aziende sanitarie: Pisa, Livorno, Empoli, Careggi e Meyer. Da gennaio a settembre 2013, in tutte e 10 le aziende che hanno il Codice Rosa, sono stati in tutto 2.259 i casi trattati: 2.139 maltrattamenti, 108 abusi, 12 maltrattamenti in seguito a stalking. 2.006 erano adulti (1.931 maltrattamenti, 63 abusi, 12 stalking), 253 erano minori (208 maltrattamenti e 45 abusi). A Livorno sono stati segnalati nei primi nove mesi dell’anno 109 casi, 260 a Lucca, 221 a Prato, 74 a Pisa,  127 ad Arezzo, 349 a Grosseto, 40 ad Empoli, 125 a Viareggio, 897 a Careggi, 27 al Meyer.

Riproduzione riservata ©

11 commenti

 
  1. # Igor

    Non penso siano tutti stranieri, quindi come vedete ad esempio le violenze in famiglia sono per la stragrande maggioranza opera di ITALIANI. Non piacerà ai tanti che leggono, ma è la sana e pura realtà.

  2. # Mattia

    Storie di ordinaria livornesità

  3. # Sergio

    Donne svegliatevi!!!!
    Denunciate, denunciate, denunciate!! Non abbiate timore del vostro aggressore o violentatore, ora come ora abbiamo istituzioni molto attive ed incaxxate che vi tutelano, non fate che il vostro orgoglio e dignita’ venga calpestato ignobilmente.
    L’era dell’uomo primordiale e’ finita da qualche milione di anni!

  4. # liburnico

    siamo la citta’ dove si acquista piu’ Viagra, e ora siamo noti anche per la violenza (vigliacca) nei confronti di persone piu’ deboli… non ho parole…

  5. # carla

    e allora???

  6. # Schifata

    La cosa più preoccupante e’ che quando vengono denunciati casi di abuso sessuale da parte di nonni o padri, queste bambine/ragazzine vengono rimandate a casa per decisione del Giudice!!
    Quindi la violenza non finirà mai!!!
    E’ vergognoso!!!

  7. # Roger

    MA QUANTE PAROLE E PUBBLICITÀ POLITICA!!! Ma fatela finita!! Mio figlio nel giugno del 2012 e nel giugno 2013 ha subito violenze gravi dalla madre, ed in quest’ultima, 10 gg di prognosi, codice rosa con tanto di occhio nero NESSUNO!!! NESSUNO DELLE STRUTTURE AL GIORNO D’OGGI, ne USL ne POLIZIA ne TRIBUNALI hanno fatto niente. Io da padre ho assistito da solo mio figlio. Unico intervente delle assistenti sociali, “obbligare” mio figlio di 13 anni a incontrare la madre e fare pace. FATELA FINITA DI FARE FALSA POLITICA E PENSATE SERIAMENTE AI PROBLEMI SERI. ORRORE AL VOSTRO COMPORTAMENTO!!! ORRORE!!!

  8. # Elena

    A me mi fanno ridere, sono quasi due mesi che ho subito violenza da parte del mio ex convivente “straniero” e già conosciuto dalle forze dell’ordine ma vivo ancora da reclusa come se la colpa di tutto ciò fosse mia e di mia figlia.le quasi 10 denunce e 17 giorni si prognosi per le lesioni subite non sono servite a prendere una decisione su cosa fare.tra l’altro continuano le minacce di morte verso di me parenti e amici.se vi sembra giusto.

  9. # Daniela

    Secondo me , qua è una cosa assurda , schifosissima! Ci fanno tremila trasmissioni televisive su violenze ha bambini , donne, anziani … Ma mi sembra rimane tanto parlare fare i buoni ma poi alla fine… non faranno mai niente questi bambini non gli tutela nessuno è orribile che non si facciano subito leggi e aiuti sociali ma che durino. Vero violenze che non finiranno mai . Che schifo!!!!!

  10. # Daniela

    Roger caro, mi dispiace molto per la situazione , mi batto da una vita per queste cose, ma non arriviamo a niente purtroppo solo trasmissioni televisive … Però tuo figlio , che gli auguro tutto il bene del mondo. Ha avuto un Padre meraviglioso come te , ciao.

  11. # sirvia

    Mi dispiace molto per quello che è successo a suo figlio, e da donna mi da molto fastidio che solo perchè madri siamo reputate meglio dei padri.

    i miei più sinceri auguri

I commenti sono chiusi.