Rame, rubati mille metri di cavi: un quartiere al buio

Mediagallery

Questa volta è toccato al quartiere de La Leccia subire l’ennesimo furto di cavo di rame che ha danneggiato il tratto di illuminazione pubblica che si estende da via Giotto a via del vecchio Lazzeretto. Circa mille metri di cavo (per l’esattezza 960 metri) sono stati sottratti nella notte tra sabato e domenica determinando lo spegnimento dell’impianto.
Questa mattina i tecnici del Comune, su segnalazione della Polizia Municipale, hanno scoperto l’amara verità: chiusini smurati e cavo sottratto per un danno economico di circa 2500 euro, a cui dovrà aggiungersi anche la spesa dei lavori per la posa dei nuovi cavi ed il ripristino dell’impianto.
Un fenomeno dunque in crescita, quello del furto di cavo di rame dagli impianti di illuminazione; meno di due settimane fa oltre 7 mila metri di cavo sono stati rubati a Salviano (Parco Rio Maggiore) e sul viale di Antignano ( passeggiata a mare) mettendo al buio le zone. Al momento l’Amministrazione sta reperendo le risorse per affidare quanto prima i lavori per il ripristino.

Riproduzione riservata ©

18 commenti

 
  1. # roba da torta

    ma intensificare i controlli no?? 1km + 7k di cavi della scorsa settimana, non passano inosservati e nemmeno chi con tutti gli attrezzi del caso li ruba… possibile che riescano a farla franca ??

  2. # Gianpiero

    Forze dell’ordine in borghese in appostamento da chi compra rame in questo caso rubato, oltretutto passibili di denuncia per ricettazione, semplice………..

  3. # frenio

    Mi sembra impossibile non prendere questi personaggi o i ricettatori

  4. # Livornese

    Ma aumentare un po’ la sorveglianza? non è possibile che si riesca a rubare 960 metri in questo caso e 7 mila metri indisturbati.. senza che nessuno si accorga di niente..mah…io non me ne capacito!!!!

  5. # Ale

    possibile che nessuno veda mai nulla?!?!?

  6. # matteo

    Vabbé dai cosa volete che sia, dobbiamo solo stare tranquilli e continuare a pagare tutte le.tasse che lo stato ci chiede e vedrete che poi le cose miglioreranno. Inoltre é proprio per questo che paghiamo perché lo stato ci tiene a darci i servizi efficienti in proporzione alle tasse che paghiamo, a tutelarci dai criminali e a farci vivere sempre meglio ed in sicurezza. I forconi usiamoli solo per il fieno, i fucili da.caccia solo per sparare agli uccellini e il sedere solo per lo stato italiano.

  7. # Nedo1

    Di notte a Livorno puoi fare quello che vuoi! Nessuno vede nulla…qualche pattuglia in più’ la notte, con quello che si legge ogni giorno direi che è il minimo che si deve fare! Ormai qua è un dilagare di criminalità’ di ogni tipo….siamo al collasso!

  8. # giorgio

    Capisco lo stato di necessità che può costringere a tali gesti, ma rubare per rubare lo facciano nei loro Paesi!!!

  9. # "scorpione "

    Le forze dell’ordine dicono che hanno le mani legate con questa forma di delinquenza dilagante .E allora noi cittadini cosa dobbiamo fare , dobbiamo digerire in continuazione queste belle notizie passivamente senza avere la possibilità di potersi difendere ? Come dobbiamo proteggersi da questi criminali incalliti che continuano ininterrottamente a fare guai alla città fregandosene altamente delle conseguenze che possono arrecare a cose e persone? Questi razziatori non vanno lasciati impuniti , anzi dovrebbero avere delle pene che servano d’esempio . Altrimenti qui diventerà come nel vecchio Far West .

  10. # UNSENEPOLEPIU'

    Le alte autorita’ dello Stato dovrebbero prendere sul serio la tutela dei cittadini e le loro richieste di aiuto, innanzitutto rimandando a casa loro (biglietto solo andata) chi e’ stato di proposito scarcerato per venir a delinquere (avevano le carceri piene e non avevano soldi per mantenere i detenuti) senza se e senza ma! Qui la situazione e’ veramente satura si arrivera’ davvero tra non molto al tu per tu con la delinquenza locale se non prendono immediatamente seri provvedimenti.

  11. # EBASTA!!!!!!

    qui se non si fara’ qualcosa sul serio ci lasceranno al buio 🙂

  12. # nicola

    Infatti nel vecchio west i razziatori li appendevano per il collo, un motivo ci sarà.

  13. # patrizia

    un se ne può più, s’arriverà a doversi difende da soli visto che Stato e Comune se ne fregano .

  14. # Crociato

    Nogarin, a questa gente darai anche tu il sussidio e la casa popolare come facevano i comunisti? Se il PD ti chiede di ospitare i clandestini di Mare Nostrum, dici che nei sei orgoglioso come ha fatto il PD ieri alla Camera, o dici che prima aiuti i tuoi concittadini italiani e che quindi non c’è trippa per gatti, come stanno facendo tutti i sindaci della Lega? Sei sindaco da due settimane, ma non ti ho ancora sentito dire nulla sulla sicurezza e sulla situazione fuori controllo dei clandestini in città… SARAI MICA ANCHE TE IL SOLITO COMUNISTA?

  15. # papo

    Le zone sono le solite e i personaggi li stessi….sorveglianza più stretta….

  16. # avete fretta andate piano

    ale’,io non ti conosco,ma condivido in pieno quello che hai detto,figurati se io starnutisco in casa mia,dal condominio di fronte rispondono :SALUTE….e qui non vede e non sente nulla nessuno????

  17. # Attonita

    Puoi rubare 1 Km di cavi di rame di illuminazione pubblica e nessuno passa di lì mentre credo ci sia voluto un po’ di tempo ma se ti fermi al tabacchino a comprare le caramelle per 5 minuti all’uscita trovi lo zelante vigile urbano o la polizia che ti multano.E poi i vicini,quei ficcanaso che vivono dietro le tende della finestra e sanno tutto di tutti a qualsiasi ora….possibile che nessuno veda mai niente?

  18. # umbe

    LA VERITA’ E’ CHE A LIVORNO,LA NOTTE, POTREMMO FARE LE CORSE CON I CARRIARMATI!

I commenti sono chiusi.