Rimosso l’ordigno dagli scogli dell’Accademia

Il proiettile verrà trasportato nella cava del Corbolone e lì fatto brillare

Mediagallery

LIVORNO – E’ stato rimosso l’ordigno dagli scogli dell’Accademia stamattina intorno alle 10.3o. Nelle foto che pubblichiamo in pagina del nostro lettore Paolo Mura si nota che gli artificieri entrano all’interno del luogo dove era stato scoperto per poi riuscire fuori con un proiettile avvolto in una busta di plastica color verde militare.
L’intervento è stato eseguito da un corpo di artificieri provenienti da Piacenza, con il supporto dell’Arma dei Carabinieri e dell’Ufficio Protezione Civile del Comune di Livorno, che per l’operazione si coordina con la Prefettura di Livorno. L’ordigno sarà caricato su un mezzo militare e trasportato, in totale sicurezza, alla cava del Corbolone, per essere fatto brillare il giorno stesso.

L’Ufficio Protezione Civile dell’Amministrazione Comunale di Livorno tiene a indicare alla popolazione quali sono i comportamenti da tenere in caso di rinvenimento di ordigni bellici: l’ordigno va lasciato nella sede in cui si trova, senza spostarlo, anche nel caso in cui sia stato rinvenuto in mare. Infatti, per limitare al massimo i rischi, è di assoluta importanza non spostare né tantomeno portare all’aria aperta i residuati bellici rinvenuti, specialmente in siti molto frequentati come le spiagge. E’ fondamentale invece che i cittadini effettuino una tempestiva segnalazione agli Enti competenti, lasciando agli esperti la pianificazione delle operazioni di bonifica.

 

Riproduzione riservata ©