Qualità dell’aria, ecco i risultati. L’assessore: “I dati ci confortano”

Mediagallery

Arrivano i primi risultati della campagna di monitoraggio sulla qualità dell’aria rilevati dalla centralina mobile della Provincia nei territori di Livorno (via Grande), Stagno, Piombino (Montegemoli) e Cecina (via Susa). Il Centro Regionale di Qualità dell’aria dell’Arpat ha, infatti, inviato alla Provincia il primo rapporto preliminare relativo alle campagne sin qui realizzate con il mezzo mobile. I dati elaborati non destano particolari preoccupazioni, in quanto nel periodo di osservazione non si sono verificati episodi acuti significativi e i parametri medi rilevati sono distanti non solo dai livelli di allarme, ma anche dai livelli di soglia informativa. La campagna, iniziata a giugno del 2013, si concluderà nel giugno 2014 con l’obiettivo di monitorare gli inquinanti da traffico e da aree industriali e limitrofe, allo scopo di ottenere una stima ragionevole della qualità dell’aria per l’intero anno.

Nel suo rapporto l’Arpat sottolinea che “la validazione definitiva dei dati, e quindi degli indicatori, potrà essere effettuata solo a conclusione delle quattro campagne previste per ciascuna postazione”. Una indicazione più precisa, infatti, sarà possibile quando le campagne stagionali avranno avuto un’equa distribuzione su tutto l’arco dell’anno.

“Questi dati ci confortano – dice l’assessore provinciale all’ambiente ed energia, Nicola Nista – sia nel merito, sia nel metodo seguito. Nonostante i tagli e le difficoltà economiche in cui operano gli enti locali, ed in particolar modo le Province, si riesce a garantire un presidio che seppure limitato nel tempo e nello spazio, è in grado di dare ai cittadini maggiori informazioni sull’aria che respirano nei territori di riferimento”. Le misurazioni riguardano il biossido d’azoto, il monossido di carbonio, l’ozono e il biossido di zolfo, gli stessi inquinanti rilevati e monitorati negli anni passati.

I dati del rapporto preliminare si riferiscono alle prime due fasi della campagna. In particolare, i rilevamenti sono stati effettuati nei periodi: Livorno 29/6-16/7 e 27/9-16/10; Cecina 26/7-11/8 e 29/10-17/11; Stagno 6/6- 20/6 e 7/9-24/9; Piombino 15/8-3/9.

La centralina proseguirà i rilevamenti per ulteriori due periodi di 15 giorni, in ogni singola postazione, per coprire i mesi invernali e primaverili. Questo sistema consentirà di ottenere una stima ragionevole della qualità dell’aria per l’intero anno, rendendo possibile il confronto dei valori ottenuti con i limiti di legge annuali e con i dati raccolti dalla rete regionale, riconosciuti a livello nazionale ed europeo.

 

 

Riproduzione riservata ©

1 commento

 
  1. # ugo

    gli inquinanti da traffico? MA SE DALLA MISERIA UN C’è PIU’ UNA MACCHINA A GIRO…

I commenti sono chiusi.