La notte più lunga ha tenuto sveglia la Costa degli Etruschi

Mediagallery

Bilancio più che positivo per la Notte Blu 2014 che, proseguendo nella scia di un successo sempre crescente, si conferma evento-sistema dell’estate della Costa degli Etruschi. Sono state, infatti, decine di migliaia le persone che hanno partecipato ai moltissimi eventi dispiegati lungo i 100 km di costa che da Livorno corrono fino a Piombino.
“Un grazie di cuore a tutti – ha commentato con soddisfazione l’assessore provinciale al turismo Paolo Pacini – perché, tenuto conto del momento di forte crisi, dal territorio è arrivata ancora una volta una risposta di partecipazione significativa, sia come pubblico sia come adesioni ed iniziative. A nome dell’Amministrazione Provinciale e mio personale, desidero ringraziare i Comuni, le associazioni di categoria, gli operatori del turismo e del commercio che hanno dimostrato competenza e fantasia nell’allestire le iniziative e lungimiranza nel comprendere che bisogna pensare all’oggi ma anche al domani e al dopodomani. Grazie anche alle forze dell’ordine che hanno consentito un sereno svolgimento della festa”.
Nata cinque anni fa per celebrare le bandiere blu che la FEE (Federation for Environmental Education) assegna ormai tradizionalmente alle spiagge del nostro litorale, la Notte Blu si è affermata come appuntamento fisso dell’estate. “La Notte Blu – aggiunge l’Assessore Pacini – funziona da volano promozionale del territorio, e rappresenta un valido aiuto alla microeconomia del turismo e del commercio, visto che quella sera i locali della costa fanno il tutto esaurito. Inoltre è importante sottolineare che tali occasioni sono la dimostrazione che la sinergia pubblico-privato ed il fare sistema sono non solo utili, ma strategici per lo sviluppo di un territorio”.

Riproduzione riservata ©