Corsi per migranti: 14 si diplomano e 2 lavorano

Tenuto conto della forte presenza straniera la Provincia di Livorno si è fatta portavoce, presso la Regione Toscana, della proposta di attivare un intervento specifico che formasse tecnici qualificati

Mediagallery

Offrire agli immigrati una reale integrazione sociale ed economica nel sistema commerciale. E’ stato questo l’obiettivo del progetto formativo, conclusosi nelle scorse settimane, con il quale chi ha frequentato il corso ha raggiunto una qualifica professionale che gli consente di interagire positivamente sia con i connazionali in Italia, sia con il proprio paese di origine.
Il progetto, finanziato dall’Amministrazione Provinciale tramite il Fondo Sociale Europeo, era rivolto a migranti senegalesi regolarmente residenti nelle Province di Livorno e Pisa ed è stato realizzato da Sfera s.r.l, capofila del partenariato, in Ati con “Progetto Ambiente” scrl e Soc.Coop. A.Fo.Ri.S.Ma.
L’iniziativa era mirata al raggiungimento della qualifica di “Tecnico della definizione di strategie di mercato, della pianificazione di azioni di marketing e della gestione di rapporti con la clientela e le reti di vendita”. Tenuto conto della forte presenza straniera – che, pur diversificata, si concentra in particolare nei territori del bacino dell’Arno e della costa livornese-pisana – la Provincia di Livorno si è fatta portavoce, presso la Regione Toscana, della proposta di attivare un intervento specifico che formasse tecnici qualificati nella definizione di strategie di mercato in settori come l’agricoltura, la zootecnia, la silvicoltura e la pesca e con particolari competenze in ambito di azioni di marketing e della gestione dei rapporti con la clientela e le reti di vendita.
Il percorso realizzato ha previsto lo sviluppo di figure di riferimento che, una volta raggiunte le competenze, favorissero la diffusione delle tecniche di mercato ai propri connazionali, disponibili alla formazione in Italia, e fossero in grado di interagire con il paese di origine sia in loco, sia permanendo nel nostro territorio.
Un importante ruolo è stato svolto dalla Rete di soggetti (Enti pubblici, associazioni di categoria, imprese del settore, enti ed associazioni attive nel sostegno alla immigrazione), creata per la realizzazione delle attività ed il coinvolgimento delle comunità senegalesi.
La fase formativa ha avuto concreto inizio lo scorso anno, con due corsi realizzati nelle sedi di Pisa e Livorno.
La formazione in aula, per 400 ore, ha trattato materie trasversali come sicurezza nei luoghi di lavoro, comunicazione e informatica; materie specifiche quali normative import/export, merceologia, gestione delle relazioni commerciali, qualificazione dei prodotti agroalimentari, marketing e web marketing; informazioni pratiche su autoimprenditorialità e creazione d’impresa. Ogni allievo ha, inoltre, svolto 240 ore di stage in aziende del territorio pisano-livornese, entrando in contatto diretto con il mondo del lavoro.
L’accesso al corso, dopo una selezione iniziale, ha visto l’individuazione di 33 candidati idonei, dei quali 24 hanno intrapreso il percorso formativo. Alla fine del percorso 14 cittadini senegalesi, uomini e donne regolarmente residenti nel nostro territorio, hanno acquisito con successo la qualifica professionale e due di loro hanno, poi, trovato un impiego nel settore a seguito dello stage realizzato.
Per tutti è comunque attivo un servizio di orientamento in uscita, svolto dall’agenzia Aforisma di Pisa, agenzia del lavoro Job Lab (accreditata), che prosegue nell’azione di aiuto nella ricerca attiva del lavoro. La stessa agenzia può essere contattata per informazioni sulle persone qualificate.

Riproduzione riservata ©

64 commenti

 
  1. # Skywalker

    Semplicemente “SCANDALOSO”…. e tanti italiani poveri (andate in stazione o davanti all’ospedale…) rovistano nei bussoli e dormono in macchina, ma non fanno audience vero buonisti??

  2. # Roberto

    Bah non ho parole oramai i governi non sanno più che inventarsi arriveremo che i governi ci diranno di cedere il nostro posto di lavorò ai migranti e a noi di diventare disoccupati

  3. # franco

    certo.. gli stranieri prima di tutto… poi gli italiani.. che hanno pagato le tasse… forza Salvini !!!
    VORREI LA PELLE NERA ( N. Ferrer)

  4. # Rassegnato

    I NOSTRI FIGLI E TUTTI GLI ITALIANI SENZA LAVORO DEVONO LASCIARE QUESTA ITALIA. NON E’ PIU’ IL CASO DI VIVERE QUI, LASCIANDO CHE LO STATO CI UMILI TRATTANDOCI DA ULTIMI.

  5. # John

    E noi italiani invece quanto dobbiamo pagare?

  6. # bah

    ….. E io intanto sono disoccupato!!!!

  7. # andrea

    DOVETE PENSARE A PROFESSIONALIZZARE IL 50% DEI GIOVANI CHE SONO DISOCCUPATI E L’ALTRA PARTE DI PERSONE DISOCCUPATE!!!! VERGOGNA

  8. # donatella

    Ottima scelta,non dimentichiamo la scuola dei mestieri della caritas;
    corsi comunque rivolti a chi residente,quindi stabili che sono in misura
    ridotta.Il problema sono migranti”profughi” ostaggio della burocrazia
    destinati a penzolare tar un campo d calcetto,un patto di spaghetti e l’albergo
    con spreco di energia e denaro per tutti,anche per i profughi che hanno attraversato il mare,camminato km,per cercare un mondo migliore
    non essere “un emarginato forzato”

  9. # paolo

    “Tecnico della definizione di strategie di mercato”…..hahahahaha
    ma ci volete far ridere per forza!!!! chiunque conosca qualcuno alla Formazione in Provincia o in una di queste agenzie formative sa che questi corsi servono solo a “mantenere” le famiglie dei titolari delle agenzie stesse… pura fuffa!

  10. # ugo

    perchè i soldi non li conservate per gli italiani della f.lli Elia che rischiano il posto?

  11. # Skywalker

    Certo che i signorini hanno proprio voglia di studiare… su 24 hanno terminato il corso in 14 e 2 son stati presi al lavoro… Che risorse!!!!

  12. # Ugoz

    Mi sembra un’ottima idea, considerato che le aziende livornesi non riescono a trovare manodopera e la disoccupazione e’ praticamente a zero in tutta la provincia, ora grazie a questa lodevole iniziativa le aziende potranno attingere a un considerevole bacino di manodopera qualificata, ma no che dico, specializzata, che ci aiuterà a primeggiare sui mercati di tutto il mondo!
    Mi domando solo se alla fine del corso gli hanno insegnato anche a loro a cantare “clap & Jump for Renzi”…….

  13. # ALLIBITO

    E nel frattempo gli italiani rimangono disoccupati…..è il colmo!!!

  14. # Stefano

    Un po’ di fumo negli occhi. Ne arrivano migliaia al giorno intanto 2 (due), sono sistemati. Tra l’altro senegalesi, dove eccetto screzi tribali in certe zone, guerre per fortuna non ci sono.

  15. # Disoccupato

    Semplice una volta formati sarà manodopera a bassissimo costo che pur di lavorare accetterà stipendi da fame quindi tutti dovremmo adeguarsi a quello. ..ecco fatto il giochino….maledetto sistema sfruttatore dell essere umano …grande salvini

  16. # franco

    ma non erano tutti o quasi laureati i senegalesi ? Qualcuno parlava di ragazzi con un ottimo livello culturale… invece …!!! Inoltre il Senegal è sicuramente un luogo dove è in corso una guerra sanguinosa … questi sono qui per vendere senza pagare le tasse, essere curati gratis e mandare i soldi a casa. !!!

  17. # stefano

    forza Salvini, salvaci dai comunisti? A Livorno quelli di sinistra , hanno preso i migliori posti, si tratta di una dittatura di sinistra . Vergogna! Ed ora anche gli immigrati si inseriscono e …..cosi’ facendo ci butteranno fuori dal nostro territorio , continuando a disturbare i cittadini all’uscita dei grandi magazzini, cittadini che hanno studiato e che lavorano onestamente , ma questi senegalesi sono proprio tutti dei santi? Noi paghiamo tasse altissime e loro niente, ricevono e basta , assistenza sanitaria gratuita , niente assicurazione auto ecc , si arrivera’ alla guerra civile!

  18. # bimbobello

    Non si legge altro che articoli di licenziamenti, di ITALIANI che perdono casa e non possono avere sovvenzioni e poi si buttano i soldi per questi che nemmeno con le flebo potrebbero avere il 10 per cento della nostra cultura ed ingegno…….speriamo che possa toccare a chi ancora li difende di trovarsi senza lavoro e non sapere dove sbattere la testa.

  19. # amaranto67

    in linea di principio penso che fornire queste persone di una professionalità, coinvolgerle significhi pure integrarle, renderle partecipi alla nostra società. Cio che mi fa sentire meno felice è il palesarsi dell’ennesima presa per i fondelli che subiamo da parte dei ns politici.. davanti alla prospettiva di dover condividere le scarse opportunità di lavoro con manodopera straniera c è sempre stato detto che queste persone avrebbero occupato quei segmenti professionali non graditi agli italiani (ammesso che in circostanze come quelle attuali davvero ne esistano) adesso gli stessi politici che ci hanno rabbonito creano i presupposti perche gli stranieri (ricattabili e scarsamente sindacalizzati) possano mettersi in competizione diretta con i lavoratori italiani in contrasto con quanto sempre dichiarato.

  20. # 0586

    bravo inizia a scendere in piazza te per primo e a fare la rivoluzione vai salviniano commentatore DOC!!

  21. # Patti

    Concordo in pieno! Sarebbe ora che finissero questi corsi inutili e lo dico per esperienza diretta!

  22. # martina

    A Livorno la situazione lavorativa è tragica…33mila disoccupati iscritti al centro per l’impiego, per non parlare di altri in cassa integrazione e diverse aziende che delocalizzano lasciando per la strada altri dipendenti. E si pensa a fare corsi di formazione per i cosiddetti migranti??? Ma si scherza per davvero? Questi pretendono solo diritti e zero doveri, vivono da parassiti (i buonisti mi dimostrino come si guadagnano da vivere, per favore) e gli si trova anche lavoro?!? Certo, a questo governo gli conviene sì! lo sai quanti quattrini risparmia di contributi e mazzi vari? paghe e assicurazioni minime, sgravi fiscali et voilà il nuovo schiavismo è servito! E noi cittadini vessati dallo stato, costretti a pagare anche il centesimo, un calcio in c… e via!

  23. # Teseo

    Vorrei che la gente capisse bene il meccanismo: i FONDI EUROPEI NON PIOVONO COME REGALO, SONO IL FRUTTO DELLE NOSTRE TASSE. Quindi noi con i nostri soldi istruiamo gente che non paga le tasse per toglierci il lavoro. QUesta è la pura verità. Aggiungo che questi stranieri in gran parte non hanno voglia di far nulla, e comunque lo fanno molto peggio di noi italiani (non parlo degli stranieri che sono in Italia da tanti anni e in pratica sono diventati italiani e pagano le tasse). Non c’è pane per noi, e lo andiamo a regalare a chi nemmeno lo merita !

  24. # Teseo

    Donatella, non li chiamare PROFUGHI, è una vergognosa menzogna, non scappano da nessuna guerra, lo sanno tutti !

  25. # roberto5

    non ce posso credeeeeee……. viva salviniiiiiiiii

  26. # Falangista

    Vorrei sapere quanti soldi sono stati spesi per mettere a lavorare 2, dico BEN 2, senegalesi … Intanto noi e, soprattutto i nostri figli, siamo “abbonati” all’ ufficio ‘”per l’impiego” (33.000 iscritti e dunque senza lavoro). Siete scandalosi!

  27. # andrea

    Non sarebbe meglio pensare prima ai nostri disoccupati.

  28. # Tristano

    Perché sarebbero soldi buttati. Il posto quello l’hanno già perso da un po’. Glielo devono solo dire.

  29. # roby

    SMETTIAMO TUTTI DI PAGARE LE TASSE, BOLLI E BALZELLI VARI, CHE I NOSTRI POLITICI COMINCINO A FARSI MANTENERE DA LORO…. VEDRAI COME CAMBIANO IDEA DI VOLATA. I PROFUGHI DI GUERRA VANNO AIUTATI, MA TUTTI QUESTI NERI, GIOVANI , ALTI BELLI E MUSCOLOSI CHE VENGONO A CIONDOLA’ DEVONO RITORNA’ A CASA SUA. CE NE FOSSE PER TUTTI NON CI SAREBBERO PROBLEMI MA SICCOME LAVORO, CASE, SANITA’ NON BASTANO NEMMENO PER NOI, BISOGNA FARE PER FORZA UNA SELEZIONE

  30. # fabio

    Salvini salvaci tu perché adesso non ne possiamo più’

  31. # floyd

    Pensavo si trattasse di uno scherzo. Sono sbalordito.

  32. # ElMoroSchietto

    Forse aperto a tutti gli interessati, senza distinzione, non era una procedura più coerente?

  33. # Barbara

    Mi associo

  34. # marco

    disoccupati da tutte le parti, gente che ha studiato per tanti anni , con fatica , spendendo fior di quattrini ……e si pensa agli immigrati. ma scherzate per davvero! Attenzione, sono troppi , e la massa diventa pericolosa, leggete i giornali e vi accorgerete da quanta delinquenza siamo circondati .riflettete prima di scrivere sciocchezze.

  35. # Karl

    Vergognati.. in Senegal.. non c ‘è la guerra..è uno degli stati in forte crescita..che se ne tornino a casa loro..i profughi sono solo quelli che vengono
    dalle zone di guerra.. irak siria afganistan e sudan non dal senegal.. informati prima di parlare o scrivere..

  36. # Martina

    Ahahahah marketing, Web marketing e import/export… E cosa dovrebbero commercializzare?

  37. # Stefano 64

    Sono d’ accordo con te Disoccupato. Sono dell’opinione che questi ragazzi, servano per creare una forza lavoro che si proponga a basso costo. Obbiettivo? Ridurre ancor di più i costi in materia di denaro e mentalità; essi non sono né preparati, né abituati ad una organizzazione sindacale che li tuteli. Lavorano punto e basta. Forse ormai la forza di lavoro italiana è ritenuta solo qualcosa di cui disfarsi per vari motivi, e questo è un metodo sicuro, buonista e che può valere per molto tempo. D’altra parte ne sono già esempio le badanti, che hanno praticamente visto il cambio dalle italiane alle russe o ucraine o altro, che lavora, testa bassa e pochi soldi. Forse dovrebbe partire da noi stessi lo stimolo per riunire una compagine di Italiani volenterosi, che si offrano a mo di concorrenza contro i lavoratori stranieri. Forse. O forse dall’alto hanno già deciso tutto ed il nostro tempo è agli sgoccioli. Sindacati, ferie, permessi, scioperi; ormai siamo scomodi e sostituibili.

  38. # luca

    la provincia ha smesso di fare i corsi ( gratuiti ) per i patentini per uso dei prodotti fitosanitari ( veleni per ortaggi e frutta ) affidandoli a privati che li fanno a pagamento noi si paga e loro tutti gratisssss,certo chi decide queste manovre siuramente ci guadagna qualcosa

  39. # Stefano

    Siete ridicoli chiacchiere dietro la tastiera poi a tirare le uova a Salvini !!!!!! Prima gli italiani !!!!!!!

  40. # Bastaaaaaaaaaa

    TUTTI VOGLIONO SALVINI ORA EH???? QUANDO VENNE A LIVORNO E LO PRENDESTE A POMODORATE ED UOVA IN FACCIA VE LO SIETE DIMENTICATI?? SALVINI LASCIA PERDERE, QUESTA E’ TERRA ROSSA E NEANCHE IL PADRE ETERNO POTRA FARGLI CAMBIARE IDEA POLITICA AI LIVORNESI!!!!!!

  41. # Massy

    La Germania della Merkel, la stessa che si sta comprando la Grecia e riducendo alla fame il popolo greco; la stessa che fa vivere milioni di cittadini tedeschi con contratti “mini-job” a 400 euro al mese, senza diritti e senza dignità; la stessa che, pochi mesi fa, faceva piangere – ricordate la patetica scena della signora Merkel? – la ragazzina palestinese, spiegandole che non poteva essere accolta; ecco, quella Germania ora vuole dare pure lezioni all’Europa, accogliendo con striscioni di benvenuto e applausi i profughi e i migranti: buonismo? Ospitalità? Da parte della gente comune, sì: gesto commovente, segno di grande umanità. Ma da parte del potere della Merkel, il gesto ha ben altro significato. Coerente con se stessa, la Germania giubila all’arrivo del nuovo “esercito industriale di riserva” di lavoratori a basso costo, disposti a fare ogni lavoro al ribasso e, così facendo, ad abbassare il costo della manodopera. Nuovi schiavi che arrivano, pronti a entrare nella produzione capitalistica. Un tempo gli schiavi, noi Europei, andavamo a prenderli in Africa, strappandoli alle loro terre; oggi fingiamo che siano loro a voler venire da noi coi barconi.

  42. # Alpassa

    Nessuno si chiede quanti soldi sono piovuti nelle tasche dei soci delle cooperative? Che poi sicuramente avranno parte nei finanziamenti ai soliti noti! Davvero pensate che a qualcuno freghi qualcosa dei senegalesi? Poveri illusi.

  43. # franco

    basta con i senegalesi itineranti in centro, che ti avvicinano e ti vogliono dare la mano, non per amicizia, ma per non lasciartela se non compri qualcosa. Se invece non gliela dai, allora ti danno del razzista o altro. Possibile che si debbano subire quotidianamente questi soprusi , piccoli ma costanti, da gente che viene qui come migranti economici, esentetasse e curati gratis ?

  44. # Ombra

    Mentre i ns politici spendono i ns soldi x fare la loro propaganda elettorale, le comunità acquistano potere. Una di queste ad esempio entra negli uffici degli enti sbattendo i pugni sul tavolo se per caso ti dimentichi di invitarli ad una manifestazione sulla tradizione dell’olio toscano dop. Ovviamente non avendo nessuna tradizione nell’olio d’oliva perché ci vorrebbero le olive. Ovviamente che gli frega della tradizione toscana e’ un’occasione per rilasciare qualche intervista.

  45. # Dan

    A volte, quando leggo questi articoli, mi sembra che ci sia la volontà di fomentare la paura e l’odio verso “l’uomo nero”…mi trovate 33 giovani o cassaintegrati che avrebbero fatto quel corso inutile (probabilmente pagato dall’Europa)?

  46. # Dubbioso

    Pienamente d’accordo! I migranti sono solo un pretesto per inventarsi corsi inutili che portameno soldi delle nostre tasse in tasca agli organizzatori

  47. # Ugoz

    Vedrai, se non eleggevi Renzi ora le cose non sarebbe così,, perché, vero, te hai votato Renzi e il suo programma elettorale?

  48. # Lorenzo65

    Quando si parla di attività legate ai migranti miracolosamente spunta sempre una società cooperativa. Non vorrei che dopo il business dell’accoglienza si passasse a quello della formazione. Per quanto riguarda il corso riservato ai migranti, se la Provincia ( ma non erano state cancellate ?)avesse organizzato un corso per soli livornesi italiani si sarebbe gridato allo scandalo e sarebbero cadute tante teste. Ma noi siamo buonisti, quindi si possono anche organizzare corsi a misura per soli senegalesi.

  49. # franco

    quando si parla di soldi dell’ Europa, sembra siano gratis… ma sono anche parte nostra, visto che siamo europei.
    Si, li trovo fra quei 10.000 IN FILA a fare il concorso per un posto a tempo indeterminato, CHE SI SONO PAGATI LE SPESE DI TRASPORTO E VITTO !!!!
    Qui non si tratta di odio verso l’uomo nero, ma solo di aiutare prima i nostri figli…!!

  50. # titti

    pochi mesi fa Enrico Rossi ha stra-vinto, con grande festa, praticamente all’unanimità. Questo è accaduto in piena emergenza di arrivo di migranti, la maggior parte non profughi, però chiamati “profughi” dalla stampa di regime.
    Gli stessi che poi troviamo in strada, sbandati, a vivere di espedienti se non a delinquere (quando arrivano sono “profughi”, quando delinquono la stampa di regime li chiama “individui, persone, etc.”).
    In contemporanea alla dichiarazione di nuovi ennesimi tagli alla sanità, si stanziavano nuovi ed ulteriori fondi per l’accoglienza agli immigrati.
    Anche adesso, come da sempre, tutti a brontolare… mi sembrate un po’ incoerenti, a meno che il 99% degli elettori non legga quilivorno o non commenti, il che è alquanto improbabile.

  51. # SacroCosmico

    A parte che secondo me è illegale fare un corso RISERVATO AGLI IMMIGRATI (lo avessero fatto “riservato agli Italiani” sarebbe scoppiato un finimondo, eppure avrebbe avuto un senso. Vi ricordo che in Egitto se immigate REGOLARMENTE come imprenditori e aprite un negozio, siete obbligati ad assumere personale egiziano, noi invece facciamo corsi RISERVATI agli stranieri, siamo proprio autolesionisti) ma soprattutto vorrei sapere DOVE hanno trovato lavoro quei due. Perché non vorrei che, zitta zitta, sia stata la stessa Provincia (o qualche altro ente pubblico) ad assumerli (magari in principio come collaboratori o a tempo determinato, per poi in sordina stabilizzarli in futuro con una legge ad hoc) perché allora MI ARRABBIO DI BRUTTO. Io sono laureato in materia scientifica e mi faccio il mazzo in cartiera, altro che posto in Provincia. Ah, a proposito, mentre Orban costruisce muri, Renzi comincia a presentare lo Ius Soli.

  52. # SacroCosmico

    E quello che vedi oggi è nulla; quando saranno finiti i soldi per mantenere i sedicenti profughi in hotel sai quante corride si vedranno per strada.

  53. # SacroCosmico

    Attenzione, secondo l’ultimo aggiornamento al dizionario della neolingua, non vanno più chiamati “profughi” ma “rifugiati”.

  54. # Sergio

    Livorno, disoccupazione giovanile 56% circa, insieme a Massa siamo le province peggiori del centro Italia. Ma se invece di scrivere inutili commenti nascondendosi dietro l’anonimato, ci unissimo andando al di la di anacronistici campanilismi falso-politici, e facessimo sentire il nostro disagio a chi dovrebbe amministrare al meglio questa famiglia chiamata Italia ?………

  55. # VIVASALVINI

    Infatti a Livorno Salvini ha preso il 20% ed è secondo partito!! Ahahahah!!!

  56. # ironia

    infatti prima di lui c’era la piena occupazione….già vero i ristoranti erano pieni e in qualche villa era sempre festa, piena di gioventù

  57. # Federico II

    Se le Provincie servono a finanziare corsi di cooperative in maniera discriminatoria rispetto ai cittadini e a lamentarsi poi di non aver soldi per riparare strade o scuole, aboliamole davvero !

  58. # Lilliputz

    Verissimo, Paolo. Esperienza, ahimè, personale.

  59. # fra

    PER VEDERE GLI ITALIANI CHE MUOIONO DI FAME NON IMPORTA ANDARE ALLA STAZIONE O FUORI DALL’OSPEDALE.. BASTA GUARDARE FUORI DAI SUPERMERCATI…CHE TRISTEZZA!

  60. # mario tellini

    Cose da pazzi…!!! Vanno buttati fuori loro ed i loro sponsor buonisti !

  61. # mbi

    avete votato PD? avete votato Enrico Rossi e festeggiato? avete rinnovato la fiducia a Gazzetti, brindando insieme a lui? bene, ora tenetevi tutto questo buonismo. Vi butteranno fuori di casa per metterci i clandestini, ben vi sta!

  62. # ilio

    no io dico una cosa……ma perchè vogliono per forza facceli veni sulle scatole
    ma ai nostri figli che vorrebbero fare dei corsi…. ma che non se lo possono permette….. chi gli spiega che sta succedendo? come si fa a non votare Salvini anche se cavalca l’onda del momento? come si fa a rivotare ancora la sinistra?
    anche il potenziale votante di sinistra..quello più incallito…quando vede e sente queste cose, quando è li …alle urne nel mettere la croce nel simbolo pd un gli trema la mano? la mano per forza ….un mette il segno nel pd..magari fà uno scarabocchio da se ..hahahahahahaha

  63. # Ugoz

    A be, se te alle ultime politiche hai votato Renzi e e la coalizione di governo con Alfano, allora siamo a posto.

  64. # artemide

    Mi associo…
    oltre non pagare le tasse e ricevere solamente hanno anche la precedenza al pronto soccorso, nel lavoro e in altri benefit…

I commenti sono chiusi.