Porto, i numeri della ripresina. E il 25 ottobre l’Italian Cruise Day

Mediagallery

IL 25 OTTOBRE L’ITALIAN CRUISE DAY – LEGGI QUI

 

Per il periodo gennaio/luglio 2013 i dati sui traffici nel porto di Livorno segnano, soprattutto in alcuni settori, un avvio di ripresa che lascia ben sperare quantomeno per l’immediato futuro. Rispetto allo stesso periodo del 2012, sono aumentati sia il numero delle navi, passato da 3.807 a 3.963, con un incremento del 4,1%, sia la movimentazione totale, passata da 16.539.867 ton. a 16.706.327 ton., con un incremento dell’1%. Nel dettaglio, il settore dei contenitori mostra un confortante +2,8%, buon auspicio in vista della prova dell’arrivo delle navi da 8.000 TEU. Significativo anche il +4,33% delle rinfuse, articolato in un +6,22% delle rinfuse solide e un +4,17% delle rinfuse liquide. La miglior performance è quella del traffico forestali, che presenta un incremento complessivo del 24,4%, interamente merito del +26,0% fatto registrare dagli sbarchi.
Alla soddisfazione, giustificata ma ragionevolmente moderata, per questi dati positivi, fa da contraltare la riduzione di tre filoni storici del traffico portuale livornese: le auto nuove (-10,0%), i rotabili (-3,0%) e le crociere, che stanno registrando una riduzione sia del numero delle navi (da 230 a 217) che dei crocieristi (-23,9%). Mentre il primo settore risente di una generalizzata crisi del mercato automobilistico, non governabile a livello locale, sul fronte dei Ro-Ro e delle crociere l’Autorità portuale sta ponendo in essere interventi (semplificazioni procedurali, razionalizzazione spazi, consolidamento destinazione accosti), che si spera concorrano, insieme ad adeguate iniziative imprenditoriali, a recuperare valori positivi.

 

Riproduzione riservata ©

25 commenti

 
  1. # ugo

    FONTE DEI DATI?

  2. # claudia

    ecco cosa fanno all’autorità portuale….contano i teu passati e fanno previsioni su quelli che verranno(tutta roba di intellingence)…….ma se invece cercassero di incrementare il lavoro invece di confondere le idee a chi no sà e magari leggendo i dati i dati dice, “hai visto?? venomale che il porto và bene!!!”

  3. # brunog

    A parte che non tutti i numeri del porto sono leggermente positivi, come specificate nell’ultima parte del vostro articolo, Il problema è che continuiamo a sopravvivere con infrastrutture vecchie e non manutenute. Vicino a noi piombino in pochi mesi a approvato il piano regolatore e sta facendo un porto nuovo con pescaggi di -20 metri. La Spezia e Carrara si stanno organizzando per i croceristi, Genova vuol costruire un bacino come quello che lasciate morire a Livorno; Voi non siete capaci dopo 60 anni a fare il piano regolatore del porto. Voi, cosa state facendo per contrastare quanto sopra e rilanciare il porto di Livorno? Chiacchiere, task force, tavole rotonde, e altre cose varie, con il risultato di far sfilare 10 milioni di euro dal porto di Livorno a quello di Savona. Bel risultato davvero, complimenti e speriamo che vene andiate il prima possibile.

  4. # il polemico

    scusate ma questo articolo non ha nessun senso: bisogna dare anche i dati del settore. livorno può anche fare +10%, ma se il settore fa +40% stiamo comunque perdendo quota e competitività.

    Per favore facciamo le cose seriamente prima di mettere titoloni.

  5. # ugo

    Piombino, La spezia, Carrara non hanno avuto Cosimi e la sua giunta per 10 anni……

  6. # ugo

    scusa… tu rifletti troppo ma con queste riflessioni rischi di mettere in imbarazzo i giornalisti…

  7. # leo

    MHA

    +1 + 2.8 +4.33 + 4.17
    – 10 -3 -23,9

  8. # BOBBE

    Spero tanto invece che queste notizie siano vere, abbiamo bisogno di lavoro, abbiamo bisogno che questa città faccia di tutto per risorgere, ma com’è possibile che una realtà come la nostra con tutte le potenzialità che ha sia riuscita a ridursi in questo stato, in Toscana è la Città con più problemi di tutte le altre.
    Fate qualcosa, fate seriamente qualcosa perché Livorno non può più permettersi di aspettare.

  9. # Paolo Verner

    Inattendibile. Notoriamente, in queste statistiche vengono anche infilati i dati dei movimenti dei contenitori vuoti, tanto per gonfiarle……

  10. # Gianluca

    non solo bisogna vedere il settore ma dovrebbe essere valutato l’intero bilancio per capire se il porto si sta riprendendo o meno.

    in ogni caso dopo un tonfo in basso, un segno più è quasi fisiologico

  11. # mi par mill'anni

    le elezioni si avvicinano e tutto si riprende … che bellezza 😉

  12. # ugo

    …velina imposta da chissachi

  13. # BOBBE

    Ugo me la aspettavo, ma deh…che tutto sia riconducibile sempre e solo al Sindaco non è più assolutamente credibile!!!

  14. # aldo

    Tutti i porti del mondo inseriscono nelle statistiche i contenitori vuoti ed il trasbordo.

  15. # brunog

    Bobbe ricordati che il sindaco è eletto e il presidente della port autority è nominato, di conseguenza chi a la responsabilità della salute economica e civile della città è solo il sindaco.

  16. # ugo

    anch’io me lo aspettavo che qualcuno che li ha votati rispondesse cosi anche per difendere se stesso dagli errori commessi ma che paghiamo tutti…anche io che non li ho votati.

  17. # nedo

    Come hanno fatto ben vedere nel servizio di Presa Diretta dell’altra sera, inutile aggiungere banchine, aumentare i pescaggi e comprare nuove Gru se poi tutti i container che arrivano devono andare via su gomma e ci mettono 10 giorni a esse sdoganati…

    Serve un aggiornamento delle infrastrutture anche al difuori dei porti, buona parte delle merci che vengono consumate nel Nord Italia e che arrivano da altri continenti sbarcano nei porti del nord europa dove in 24 ore sono sdoganate e in altre 24 ore via treno sono in italia (visto che con l’UE vige la libera circolazione delle merci).

    E di sicuro è così perchè qualcuno c’ha mangiato sopra per decenni, ci potrei scommette le palle.

    La stessa storia vale per le crociere, se a Livorno non c’è nulla ed è tutto chiuso di domenica ne possono arrivare anche 200 ma la città ne beneficia in minima parte rispetto al mercato potenziale che si spalanca (in pratica gli unici a trarne benefici sono gli addetti del porto e chi porta i turisti a Pisa e Firenze)

    E quì so investimenti che devono fa enti pubblici e privati, senza contare il cambio di mentalità che servirebbe alla città tutta… si fa presto a fa gli scaricabarile

  18. # massimiliano

    Cosimi a le sue colpe, la più grande secondo me è quella di non avere più un partito che lo appoggi alle spalle soprattutto, ma che dire del nostro presidente di Regione Rossi che sta facendo di tutto per massacrare la nostra città? Caso Concordia docet: meglio piombino che livorno e a piombino gli diamo anche i soldi per migliorare il porto, ikea uguale etc etc etc

  19. # ugo

    secondo te perchè tutto questo??

  20. # ugo

    spiegalo a bobbe

  21. # Ale79

    L’Autorità Portuale di Livorno è veramente imbarazzante…e mi fermo quì perchè altri articoli non me li hanno pubblicati…forse troppo veritieri…

  22. # borghigiano

    speriamo che l’onorevole matteoli si candidi a sindaco,
    vedrai qualche cosa si smoverebbe a vantaggio della citta’
    e del porto,

  23. # Andrea

    Massimiliano, Bruno il solito qualunquismo
    siamo indietro di 50 ani ma non per strumenti ma per mentalità.

  24. # orestino

    Da ex portuale devo dire che il servizio alle navi potrebbe essere assicurato da un numero ridotto di risorse, vedrai con costi piu’ bassi si incrementerebbe l’approdo delle navi. E’ l’ora di finirla con la rendita di posizione del lavoro “portuale” ne vale la sostenibilita’ del lavoro dei nostri figli. Guarda cso l’incremento dei traffici proviene proprio da quelle navi che non necessitano di mano d’opera portuale……

  25. # BOBBE

    Caro Ugo sarà meglio che tu lo rilegga il commento di Nedo. Io non voglio difendere il Sindaco ma che tutto quello che succede a Livorno sia riconducibile al primo cittadino, ripeto non è assolutamente credibile. Vorrebbe dire che tutti quelli che hanno incarichi importanti e decisionali per la nostra città potrebbero anche non esserci. Le colpe vanno suddivise in base alle responsabilità di ognuno. Comunque presto ci sarà un nuovo Sindaco vediamo e speriamo che sia finalmente quello giusto……..

I commenti sono chiusi.