Tred, cassa integrazione per 10 dopo l’incendio

Mediagallery

L’azienda Tred, in seguito all’incendio della scorsa settimana, ha firmato con i sindacati la cassa integrazione ordinaria per i 10 dipendenti, fermando, di fatto, la produzione con l’impegno di riprendere l’attività entro l’inizio del 2016.

Un evento di natura accidentale, così recita l’accordo firmato tra azienda e Fiom CGIL, ha causato l’incendio che ha prodotto gravi danni all’impianto produttivo della Tred, costringendo l’azienda a sospendere l’attività.

La Fiom CGIL provincia di Livorno, che rappresenta i 10 lavoratori nella loro totalità, aveva immediatamente espresso la preoccupazione che la produzione della Tred potesse non riprendere, dubbio fugato, però, dalla proprietà “Dopo i primi momenti di sconcerto – spiega Simone Puppo, della segreteria Fiom – l’azienda ci ha fatto sapere che, per procedere alle necessarie riparazioni, si trovava costretta a ricorre alla CIGO. L’azienda ci ha comunque assicurato che, appena possibile, la produzione riprenderà regolarmente”.

Riproduzione riservata ©