Pescato uno squalo di 114 chili al largo di Capraia. FOTO

Mediagallery

Il motopesca “Anastasia” ha pescato un notidano grigio o capochiatto (Hexanchus griseus) circa 10 miglia a est di Capraia su un fondale di 130 metri. L’esemplare è una femmina adulta lunga 2,90 m, per 114 chilogrammi senza stomaco e fegato. Arpat ha registrato il dato per archiviarlo nel database Medlm e ha campionato lo stomaco per fare l’analisi del contenuto, nonché un pezzetto di muscolo per l’analisi del Dna e una vertebra per stimare l’età dello squalo. Questa specie, frequente nei nostri mari, è innocua per l’uomo e vive di solito in prossimità del fondo tra 100 e 1000 metri. Si ciba di pesci bentonici, è viviparo e riesce a produrre fino a 100 embrioni.

Riproduzione riservata ©

14 commenti

 
  1. # giovanni

    Ma non è vietato prendere gli squali?

  2. # nicholas

    povera bestia,ci stava gobba in acqua!

  3. # antonio

    Andando a mettere il nome latino nel portale pesci di wikipedia e successivamente leggere le caratteristiche di questo animale è “uscito” una cosa allarmante, andate a vedere. Dice che tale squalo è in pratica estinto in quanto è più facile trovarlo come fossile che come animale vivo. Peccato che sia morto anche lui.

  4. # bimbone

    MA PERCHE’ L’HANNO AMMAZZATO……? BAH…!!

  5. # giogio

    bello de che crognolo!!!

  6. # Caterina

    Però una bella orata al forno te la mangi….
    Però quando viene fuori che ci sono gli squali nelle nostre acque magari sei il primo a dire che devono essere eliminati per la nostra sicurezza.
    Come minimo come trovi una medusa sei il primo a metterla a morire su uno scoglio….Ma per favore…

  7. # Lady Oscar

    Povero squaletto,ma meglio fuori che dentro l’acqua!

  8. # Frank

    E’ rimasto nelle reti e probabile morto per asfissia……verra’ venduto spacciato sotto forma di pesce spada o simili cosi la pescata e’ diventata miracolosa!

  9. # thomas

    Non è che l’hanno preso con i palamiti, quella bestia è rimasta nella rete e probabilmente prima di tirarlo su l’ha anche tutta sgangerata. Quando poi rovesci il contenuto della rete nella stiva ributtacelo te in mare. Lo ammazzi o lo lasci morì dopo che ti ha azzannato un po’ di pescato..

  10. # Daniele

    Bravo Antonio, leggete un pò: Come già detto appartiene agli Hexanchidae. Molti dei membri di questa famiglia sono oggi estinti, mentre gli squali oggi esistenti più vicini geneticamente allo squalo capopiatto sono gli Scyliorhinidae, gli Squalidae, i Dalatiidae ed il Somniosus microcephalus, nonché le altre specie con 6 e 7 fessure branchiali. Si possono comunque trovare molte più specie somiglianti a questa tra i fossili che tra le specie viventi. Alcuni di queste specie estinte risalgono a 200milioni di anni fa, e l’Hexanchus griseus ha caratteristiche peculiari sia primitive che tipiche di squali più moderni.La sua carne viene venduta fresca salata o surgelata[2]. Viene anche pescato per ricavarne squalene ed esche[2]. Non è noto per attaccare l’uomo senza motivo

    Hanno tirato su un esemplare in via di estinzione, non pericoloso per l’uomo…
    BELLA GARA!!!

  11. # piratatirreno

    Una bella multa no ?!

  12. # piratatirreno

    Aggiungerei anche la confisca dello squaletto, così, tanto per non permettere di lucrare su ciò che non avrebbero neanche dovuto pescare.
    P.S. La multa bella salata mi raccomando, così vedrai lo trovano il sistema di ributtarlo in acqua la prossima volta.
    Anzi la multa è meglio di no, meglio la confisca del peschereccio per una settimana.

  13. # 4luglio68

    La carne di squalo è immangiabile perchè questo animale non ha i reni, quindi espelle l’urina dalla pelle.
    La pinna invece è apprezzata nella cucina giapponese!

  14. # Den

    O sottoforma di scatoletta quando mangi il tonno

I commenti sono chiusi.