Giornata della trasparenza in Camera di Commercio

Mediagallery

La quarta edizione della Giornata della Trasparenza si svolgerà giovedì 10 luglio alle ore 10 in Camera di Commercio in un clima di forte preoccupazione.
La presentazione che ogni anno la Camera di Commercio fa al suo pubblico (imprese, associazioni che le rappresentano e soggetti istituzionali con cui la Camera interloquisce) del sistema di obiettivi, performance e risultati attentamente monitorati per far sì che la Camera di Commercio sia sempre più la “casa delle imprese”, si scontra quest’anno con l’incertezza sul futuro stesso delle Camere, che sono la massima espressione a livello pubblico del mondo economico.
Un recente decreto legge dispone la riduzione del 50% delle entrate camerali da diritto annuale dal 1° gennaio 2015; si tratta di una somma di non poco conto che gli Enti riversano sui loro territori, per la promozione di iniziative a favore del commercio, del turismo, dell’industria, dell’artigianato, dell’agricoltura, per dare sostegno alle piccole imprese che vogliono varcare le soglie del Paese per affacciarsi sui mercati esteri e per una serie nutrita di proposte e servizi spesso sconosciuta a chi non fa parte del mondo delle imprese.
Ancora incerto, inoltre, l’iter del progetto di riforma delle Camere di Commercio ora all’esame del Parlamento: la partita che si sta giocando riguarda il presidio del territorio, che le Camere assicurano in modo capillare e con prestazioni professionali di elevato livello, come si dimostra con la Giornata della Trasparenza: non una celebrazione autoreferenziale ma quasi un ragionamento fatto ad alta voce e valido per tutti gli enti pubblici sugli strumenti utilizzati per monitorarsi e migliorarsi.
Il programma della mattinata di giovedì 10 luglio prevede l’intervento su “Burocrazia e performance” del Dott. Iacopo Cavallini, docente universitario che controlla e valuta il sistema delle performance della Camere di Livorno; e la Relazione della performance come strumento che consente di valutare la Camera di Commercio, fatta dal Segretario Generale Dott. Pierluigi Giuntoli. Le conclusioni sono affidate al Presidente Dott. Sergio Costalli, che farà il punto dell’attuale situazione che rischia di depotenziare l’azione delle Camere, con ricadute inevitabili sull’economia del territorio livornese.

Riproduzione riservata ©

0 commenti

 
  1. # roberto1

    Parlo da piccolo imprenditore: in 5 anni di attività mai, dico mai una volta che la camera di commercio (cui pago i diritti camerali) abbia telefonato in azienda o abbia inviato una mail per segnalare qualche attività o qualche iniziativa o neppure abbia chiesto informazioni sulla mia attività (per altro in forte crescita con clienti nazionali ed internazionali). La camera di commercio (almeno quella livornese cui sono iscritto) si è sempre fatta “grande” con i grandi, invitando le aziende “famose” del territorio, mai chiamando le piccole o medie (almeno la mia…): ora si pone il problema del decreto del governo, cui personalmente approvo poichè la mia “tassa” di diritto camerale è a fondo perduto, e sinceramente sono iscritto a qualche cosa solo per legge, uno scotto che devo pagare ogni anno. Mi spiace per i lavoratori interni ma mi son sempre domandato che cosa si faccia di concreto per i piccoli imprenditori del territorio.

  2. # URP CCIAA Livorno

    Gentile Sig. Roberto,
    abbiamo letto il suo commento e la ringraziamo per la franchezza con cui ha espresso le sue opinioni. Tuttavia saremmo lieti se volesse mettersi in contatto direttamente con noi per verificare se davvero la Camera di Commercio non ha nel suo programma iniziative che la possono riguardare. Le ricordiamo che sul nostro sito sono elencati i bandi e le altre iniziative, che si rivolgono particolarmente alle piccole imprese le quali costituiscono la gran parte dell’economia livornese. Lei può come quasi 7000 imprese del nostro territorio iscriversi a Ciao Impresa, una mailing list presente sul nostro sito: potrà ricevere così notizia delle nostre iniziative.
    Qualora voglia contattarci, potrà farlo scrivendo a info@li.camcom.it indicandoci il settore di attività della sua impresa. Siamo disponibili ad incontrarla.
    Relazioni esterne CCIAA Livorno

  3. # Tazio

    Per i piccoli imprenditori dovrebbero bandire la giornata della speranza più che della trasparenza