De Tomaso, via libera alla mobilità per i lavoratori

Mediagallery

De Tomaso, via libera dal ministero del Lavoro alla possibilità di accedere alla mobilità per i lavoratori.
Il parere del ministero fa seguito alle forti pressioni da parte della Regione Toscana.
“E’ un parere positivo – commenta l’assessore alle attività produttive, credito e lavoro Gianfranco Simoncini – cui il ministero è giunto in base agli esiti di un intervento degli ispettori Inps e che riconosce quanto da noi più volte sottolineato, cioè che di fatto, i lavoratori sono transitati senza soluzione di continuità presso la De Tomaso nonostante la formale cessazione del rapporto di lavoro con Delplhi. Questo parere scongiura il rischio di una disparità di trattamento fra i lavoratori piemontesi e quelli toscani”.
Sul fronte De Tomaso resta però aperta la questione dei trattamenti in deroga, in forte ritardo dopo il blocco dei pagamenti da parte del ministero.
“La Regione Toscana – dice Simoncini – continuerà ad esercitare, anche come coordinatrice delle Regioni, la propria pressione sul governo, per garantire lo stanziamento delle risorse necessarie a coprire il fabbisogno di ammortizzatori sociali in deroga di tutta l’annualità 2014”.
L’assessore è intervenuto oggi sul tema degli ammortizzatori sociali in deroga in sede di Conferenza delle Regioni. “Ho ribadito – spiega – la posizione delle Regioni che, laddove non intervenissero certezze sulle risorse e modifiche al decreto interministeriale sui nuovi criteri, si dichiarano pronte a riconsegnare le deleghe al governo. Questa posizione è stata condivisa da tutte le Regioni e sarà presentata oggi in Conferenza Stato-Regioni chiedendo un incontro al governo”.

Riproduzione riservata ©

0 commenti

 
  1. # noncistò

    Ora bisognerebbe che l’Assessore Simoncini convincesse i cassaintegrati e in mobilità a smettere di fare lavoretti in nero perchè, loro si lametanto che prendono poco ma alemno riscuotono, ci sono tante piccoli artigiani con ditte regolari che non riescono più a lavorare proprio per la concorrenza sleale di tutti questi lavoratori. Magari ex conpagni !

  2. # lorenzo65

    Il dramma del lavoro in Italia: a pochi vengono concessi anni ed anni di sussidi. A tutti gli altri… ognuno si arrangi come può!

  3. # ackab

    La legge è uguale per tuttiiii ??? e dio dateci una mano di bleck,