Camera di Commercio, i passi verso l’accorpamento

Mediagallery

di Daniele D’Ambra

Al banco di prova la performance della Camera di Commercio di Livorno in vista del prossimo accorpamento con quella di Grosseto nella Camera di Commercio Maremma del Tirreno: “Dopo l’ottimo lavoro svolto dalla Camera di Commercio di Livorno siamo di fronte ad un futuro che ci obbliga a migliorare per quanto riguarda la razionalizzazione e l’organizzazione del nostro lavoro, con minori risorse, visto l’imminente accorpamento. Ci vorrà quindi tempo per mostrare i risultati”. Queste le parole del Presidente Sergio Costalli che ha poi lasciato la parola al dirigente Bartoli il quale  ha descritto l’operato in ambito di trasparenza:”Dopo le leggi 190/2012 e la 33/2013 abbiamo operato per mostrare la nostra trasparenza di dati ed informazione verso i cittadini con la sezione “Amministrazione Trasparente” sul sito della Camera di Commercio nel quale tutto ciò che si vuole sapere è a portata di mano. Siamo soddisfatti degli obiettivi raggiunti visto anche l’ottima valutazione che ci è data dal sito del Governo, ma maggiormente siamo contenti per il +80% di accessi in questa area.” Sulla stessa linea anche il Dott. Cavallini, Dip. Economia e Management dell’Università di Pisa che dopo aver descritto la “sostanza” della Riforma Madia (http://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2015/08/04/p.a.-ok-senato-via-libera-definitivo-a-riforma-madia_308d3bcc-ad90-40f7-aa0b-e097adffa5a0.html), dichiara: “La legge vuole razionalizzare ed organizzare meglio le risorse, cose che ci permette solo di continuare ciò che già stiamo facendo con ottimi risultati”.
I numeri degli ottimi risultati vengono descritti dal Segretario Giuntoli: “Siamo soddisfatti perché abbiamo già avviato un percorso complesso per l’accorpamento che richiederà tempo ma che parte da basi e risultati solidi sia per la Camera di Commercio di Livorno che quella di Grosseto come per quanto riguarda gli Indici di Disponibilità che gli Oneri finanziari su totale proventi (pari allo 0%). I contributi erogati con bandi alle imprese a sostegno dei vari settori economici ammontano ad 1 milione e 118 mila, le imprese che hanno ricevuto agevolazioni finanziarie sono aumentate ( da 347 a 427), importantissimo è erogare contributi ad imprese vincitrici del bando in tempi medi di 10 giorni, di rilievo il bando Start up che è stato rifinanziato due volte per un importo pari ad 200 mila euro e nel settore dei contributi alle imprese di particolare rilievo appaiono il bando occupazione e quello investimenti, chiusi in due mesi e con un ammontare di risorse erogate pari rispettivamente a 300 mila e 400 mila euro”.

Riproduzione riservata ©